Logo Kel 12 Cultura del viaggio

SCORCI ISLANDESI

ISLANDA

icona orologio 12 GIORNI
minimo 2 massimo 6 partecipanti
icona valigia VIAGGIO SU MISURA:
  • Disponibile  dal   1  maggio  2018  al   30  settembre  2018
Sistemazioni
Private Expeditions - Viaggi Individuali

Un viaggio per gli amanti della natura. Un itinerario alla scoperta di una piccola Isola che in pochi chilometri racchiude tutte le dinamiche geologiche della terra, incredibili fenomeni naturalistici, protagonisti assoluti del paesaggio islandese. Ghiacciai eterni, vulcani, cascate di straordinaria bellezza e bollenti geyser: così l’Islanda si manifesta agli occhi increduli e stupiti dei viaggiatori.

A PARTIRE DA: prezzo da definire


ITINERARIO

Arrivo nella capitale islandese, incontro con l’esperto e trasferimento in città.

 

Partenza verso la storica valle di Thingvellir, il sito storico più importante per la cultura islandese, in questo luogo infatti, nel 930, si è riunito l’Althingi, il primo parlamento democratico del mondo.

L'omonimo parco naturale, tutelato dall'Unesco dal 2004, è di grande interesse geologico poiché consente di osservare il punto d'incontro tra la faglia nordamericana e quella del continente europeo. L'itinerario prosegue verso l’antico cratere esplosivo di Kerid e successivamente l'area geotermale di Geysir per ammirare i potenti getti di acqua e vapore del geyser Strokkur, che erutta regolarmente ogni circa 4-8 minuti, e altri particolari fenomeni naturali. La tappa successiva condurrà al cospetto di Gullfoss, "la regina di tutte le cascate islandesi" così chiamata per la teatralità, la bellezza e i giochi di luce del suo doppio salto; le sue acque tuonanti si gettano in un profondo canyon artico.

 

Nella giornata odierna si percorre la spettacolare costa sud attraverso paesaggi mozzafiato, caratterizzati da sabbiosi deserti neri e scogliere rocciose sovrastate da imponenti ghiacciai, tra montagne e oceano. Una delle numerose soste odierne è prevista presso le cascate più famose ed imponenti d’Islanda: Seljalandsfoss e Skogafoss. Qui una passeggiata, che inizia con una lunga scalinata (circa 400 gradini), conduce alla cima della cascata da dove è possibile ammirare il panorama dall’alto. Si prosegue poi lungo un piacevole sentiero che permette di risalire un breve tratto del fiume che alimenta le cascate di Skogafoss. L’itinerario prosegue poi verso i faraglioni di Dyrholaey, che si stagliano tra l’oceano e una sconfinata distesa di sabbia nera. In questa area, lungo la falesia, tra luglio e agosto, nidifica il pulcinella di mare, sicuramente uno degli uccelli più caratteristici dell’Isola.

Il viaggio riparte dalla piccola cittadina di Vik, nota per la produzione dei rinomati maglioni di lana islandesi.

L’ultima parte dell’itinerario si svolge tra i paesaggi lunari del deserto artico Myrdalssandur: una vasta pianura di sabbia lavica nera che si è formata con il materiale fuoriuscito dalle viscere del ghiacciaio Mýrdalsjökull durante le eruzioni del vulcano Katla. L’area dall’aspetto desolato e apparentemente deserto è in realtà popolata da volpi artiche e uccelli marini.

 

La prima parte della giornata si svolge nel territorio del Parco Nazionale di Skaftafell, con una passeggiata nella stupenda natura ai piedi dell’immenso Vatnajökull; da qui si può ammirare lo spettacolare ghiacciaio di Skaftafellsjökull: un deserto di acqua scolpita dal freddo con i suoi colori blu, mischiati alle ceneri dei vulcani”.

Si procede poi verso la spettacolare laguna glaciale di Jökulsárlón dove gli iceberg galleggiano nelle fredde acque della baia; qui una minicrociera a bordo di speciali imbarcazioni consente di immergersi in un’atmosfera unica e poter sfiorare i colossi di ghiaccio alla deriva. Ultima tappa odierna è il piccolo villaggio di pescatori di Höfn: uno dei due maggiori centri abitati dell’Islanda sud-orientale.

 

Oggi ci aspetta una lunga tappa di trasferimento che non mancherà di regalarci forti emozioni. La prima parte della giornata si snoda attraverso le spettacolari coste orientali, dove torreggianti montagne cadono a picco nell'oceano. Una breve pausa nella deliziosa cittadina portuale di Djúpivogur, antico insediamento mercantile del XVI secolo, permetterà di apprezzare le “dolcezze” della cucina islandese.

Per raggiungere Egilsstadir si attraversano i primi fiordi orientali per poi risalire verso nord lungo la valle glaciale di Berufjordur, un breve tratto di strada sterrata porta ad un valico che consentirà di abbracciare con uno sguardo tutta la valle e l’omonimo fiordo sottostante.

Dopo il pranzo si raggiungono le imponenti cascate di Dettifoss (Acqua che Rovina in islandese). Le più grandi cascate d’Europa stupiscono per la loro impressionante potenza e maestosità: sono alte 44 metri e misurano più di 100 metri in larghezza. Il loro profondo boato e i loro spruzzi si avvertono a molti chilometri di distanza. A distanza ravvicinata lo spettacolo è ancora più “spaventoso” a causa dell'acqua plumbea del fiume, ricca di sedimenti glaciali.

Al termine della visita si riprende il percorso per giungere nell’area del lago Myvatn.

 

Dedicheremo la giornata esplorando le meraviglie naturali dell’area del lago Mývatn, le cui sponde sono un vero e proprio santuario per gli appassionati di birdwatching. Qui infatti, in alcuni periodi dell’anno, nidificano la maggior parte degli uccelli marini che popolano le coste islandesi: anatidi, aquile di mare, urie, gazze marine, cigni selvatici e sterne artiche. In questa zona avremo la possibilità di osservare le fantastiche formazioni di lava del Krafla, un’impressionante regione vulcanica che si estende per 10 chilometri. L’area racchiude un pittoresco cratere chiamato Viti (inferno) ed il campo di lava sottostante: una piacevole passeggiata permetterà di osservare da vicino i resti della recente eruzione tutt’ora fumante. Immancabile la visita del ‘’girone infernale’’ di Namafjall che ci sorprenderà per i suoi colori vivaci, le pozze bollenti e le fumarole.

Nel pomeriggio effettueremo una sosta alla grande piscina naturale Nature Bath dove potremo godere di un bagno tonificante nelle acque calde della laguna blu del nord ammirando la spettacolare natura islandese.

 

Prima di partire in direzione ovest alla volta di Akureyri, una ulteriore passeggiata lungo le suggestive sponde del lago ci permetterà di ammirare strabilianti formazioni laviche derivate dalle colate incandescenti a contatto con l'acqua fredda; in alcune zone queste strutture, dette “castelli neri” per il colore della roccia, sono alte anche decine di metri.

Lungo la strada ci si imbatte nelle stupende cascate di Godafoss, le “cascate degli dei”. Questo nome fu attribuito verso l’anno 1.000, quando il giovane parlamento islandese decise di adottare il cristianesimo come religione ufficiale; i vecchi idoli nordici vennero quindi gettati proprio in queste cascate. Una vetrata della chiesa di Akureyri racconta proprio questa storia.

Arrivo nella “Capitale del nord”, e pomeriggio libero per attività turistiche individuali.

Akureyri, pur essendo di dimensioni ridotte, è la seconda città dell'Islanda. È una città viva dove si possono trovare numerosi caffè, ristoranti da buongustai e una spumeggiante vita notturna: una bella differenza rispetto agli altri centri dell'Islanda rurale. Anche l’offerta culturale non manca qui ci sono diversi musei, quali ad esempio: il Museo dell’Arte, dove sono presenti soprattutto opere d'arte moderna e l’ecomuseo, dedicato all’Eyjafjörður, il fiordo più lungo nell'Islanda centro-settentrionale; e ancora l’interessante giardino botanico, dove sono raccolti 6.000 diversi tipi di fiori, alberi e piante di tutto il mondo e circa 400 tipi di piante tipiche dell'Islanda.

 

In mattinata partenza in direzione nord verso il porticciolo di Hauganes da dove si effettua un’escursione in barca per l’avvistamento delle balene. A bordo del peschereccio Níels Jónsson, si naviga attraverso l’Eyafjordur, il fiordo più lungo d’Islanda, circondato da suggestive cime innevate abitate da una ricca fauna marina. L’esperienza di una breve battuta di pesca renderà la giornata ancora più emozionante e divertente. La scelta di questo sito per il whale watching non è casuale; l’escursione viene effettuata in un’area di mare chiusa e quindi meno soggetta al moto ondoso. Si tratta inoltre di una zona con una percentuale di avvistamenti tra le più alte in Islanda e soprattutto lontana dalle normali rotte turistiche, come per esempio Husavik, dove l’afflusso di persone è molto elevato.

Dopo lo sbarco, nel primo pomeriggio, si prosegue in direzione ovest con sosta a Glaumbaer, uno dei pochi edifici tipici costruiti in torba ancora esistente; la visita delle innumerevoli stanze che compongono la struttura ci consentirà di comprendere lo stile di vita dei primi coloni islandesi.

 

Il viaggio procede in direzione ovest verso la Penisola di Snaefelsnes. Un’area di particolare interesse dove, in pochi chilometri si possono incontrare tutte le bellezze naturali che caratterizzano l’Islanda: cascate, grotte e campi di lava, sorgenti termali, ghiacciai, vulcani, fiordi, villaggi di pescatori e paesaggi da lasciare senza fiato.

 

Giornata dedicata alla esplorazione delle meraviglie della Penisola di Snaefellsnes. La Penisola si allunga per 100 km nell’oceano e raccoglie diversi aspetti dei paesaggi islandesi, tanto che in molti la definiscono una Islanda in miniatura. Villaggi di pescatori come Arnarstapi, particolari formazione rocciose isolate nel mare e abitate da foche e uccelli marini, spiagge di ciottoli e di sabbia dorata come quelle di Djupalon e Skarðsvík sono tutte attrattive che non mancheranno di stupire. Tuttavia il protagonista indiscusso della penisola è senza dubbio il cratere del vulcano Snæffels e il suo ghiacciaio Snaefellsjokull: il più celebre vulcano islandese. Visibile nelle belle giornate perfino da Reykjavík, il vulcano è considerato uno dei sette principali centri di energia della terra. Jules Verne lo immaginò come ingresso al centro della terra nel suo romanzo “Ventimila leghe sotto i mari”. Il vulcano e il ghiacciaio si trovano nello Snæfellsjökull National Park, parco naturale istituito il 28 giugno del 2001 per proteggere lo splendido paesaggio, alcune specie di piante rare, gli animali che vi abitano e alcuni relitti storici rinvenuti sulle montagne circostanti.

 

Il viaggio procede verso la Capitale, prima però si effettua una fermata alle sorgenti di acqua bollente di Deildartunga, tra le più grandi d’Europa. L’acqua calda che fuoriesce dal suolo viene utilizzata dalle locali fattorie per la coltivazione degli ortaggi nelle serre e per riscaldare le abitazioni dei paesini circostanti.

Seguendo il Hvita, il fiume che alimenta le cascate di Hraunfossar (note per la loro forma bizzarra) e le rapide di Barnafoss, si giunge a Borgarnes. Qui è prevista una sosta presso il caffè dove sono state girate alcune scene del film “I sogni segreti di Walter Mitty”, dalle cui vetrate si può godere di una magnifica vista sul fiordo. Proseguimento poi alla volta di Reykjavik, la capitale più a nord del mondo: musei, ristoranti e locali rendono la città un luogo interessante e vivace dove trascorrere l’ultima serata del nostro viaggio.

 

Partenza per il rientro.

 

APPROFONDIMENTI DI VIAGGIO

 In Islanda, fuori dalla città di Reykjavik, ci sono prevalentemente piccoli alberghi di categoria turistica, pensioni e fattorie che offrono camere semplici e funzionali con servizi privati; da quest’anno abbiamo selezionato alcune strutture di livello superiore, dotate di comfort e servizi maggiori, che possono rendere più piacevole il viaggio.  In Islanda, ad eccezione di Reykjavík, la disponibilità di camere adatte per ospitare 3 o 4 persone è molto limitata; le camere in - CONTINUA -

PERCHÈ CON KEL 12

Itinerario completo che tocca tutte le principali attrazioni che il paese offre, inclusa la Penisola di Snaefellsness: l'Islanda in miniatura.
Abbiamo selezionato alcune delle migliori sistemazioni dell'Islanda di cat. Comfort (4****) e Superior (4**** sup./5*****) .

 

GALLERY

Richiedi preventivo








Richiedo una partenza individuale (Obbligatorio per inserire i campi data liberi)

Ho preso visione dell'informativa sulla privacy e presto il consenso a Kel 12 Tour Operator S.r.l. per il trattamento dei miei dati personali."
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per l'invio tramite sms e/o e-mail di comunicazioni informative e promozionali.
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per l’iscrizione al servizio di invio newsletter in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate, nonché del nostro partner ufficiale National Geographic Partners LLC.

 

L'invio del presente modulo non comporta alcun impegno nei confronti di Kel 12 Tour Operator. Al ricevimento della richiesta, i nostri operatori provvederanno a contattarti per fornirti informazioni sulla disponibilita' del viaggio nel periodo prescelto insieme alle modalita' per effettuare l'eventuale prenotazione. I dati raccolti verranno trattati da Kel 12 nel pieno rispetto della legge sulla privacy. Dichiaro di aver letto ed accettato le Condizioni di Vendita e le regole di tutela della Privacy proposte da Kel 12