Logo Kel 12 Cultura del viaggio

SILVER SHADOW: DA MUMBAI A DUBAI

EMIRATI ARABI INDIA OMAN

icona orologio 14 GIORNI
minimo 10 massimo 16 partecipanti
icona valigia PARTENZE:

    2019

  • Dal   14  aprile    al   27  aprile  

Non solo una grande crociera di lusso firmata Silversea a bordo della “Silver Shadow”, ma anche l’arricchimento del viaggio con ulteriori visite in compagnia dell’Esperto Kel 12. Partenza da Mumbai, nella regione indiana del Maharashtra, per dirigersi verso le grotte di Ajanta e Ellora, dove si trovano gli esempi di architettura di scavo e di arte figurativa tra i più importanti la mondo. Lavori rupestri di rara bellezza, lontani dai classici circuiti turistici - continua -

A PARTIRE DA: 6.950 €


ITINERARIO

Al mattino partenza da Milano Malpensa per Mumbai con voli di linea Emirates via Dubai. Arrivo dopo le due di notte.

 

Prima colazione in Hotel.

Mumbai racchiude tutta la parte dinamica e caotica che caratterizza l’India moderna. Qui si trova di tutto: dal succulento cibo di strada all’alta cucina, dai bazar più economici alla più raffinata haute couture, dalla povertà estrema alla sfolgorante ricchezza, dalla sacralità dei tempi all’edonismo dei club notturni. Mumbai è India, vibrante, febbrile, frustrante ed esilarante. Una città di estremi, dove gli abitanti dei bassifondi che lottano per guadagnare un dollaro al giorno servono le star di Bollywood e i milionari.

In tarda mattinata partenza per un giro orientativo di Mumbai dal pullman.

Nel pomeriggio volo Mumbai-Aurangabad.  Arrivo e trasferimento in Hotel. Cena e pernottamento.

 

Escursione alle grotte di Ajanta.

Le grotte che visiteremo sono tra gli esempi di architettura di scavo e di arte figurativa religiosa antica tra le più importanti nel mondo. Pochi sono i turisti occidentali che arrivano a visitare questi lavori rupestri a causa della collocazione geografica scomoda: troppo lontane dai circuiti classici del nord dell’India e troppo lontane dai circuiti classici dell’India meridionale. Ajanta e Ellora sono tra i lavori rupestri più importanti nel mondo intero. Un lavoro simile, di tale bellezza e di tale ingegno lo possiamo trovare solo a Petra in Giordania e a Lalibela in Etiopia, forse però alcuni lavori di creazione di Ellora, così complessi, non si trovano da nessun’altra parte. La zona in cui sono nate queste grotte è una sorta di altopiano di strati vulcanici. L’anfiteatro di roccia sulla cui parete sono state scavate le grotte si affaccia sul corso del torrente Waghora. I lavori risalgono a cominciare dal II secolo a.C. fino al V secolo d.C. Per cause sconosciute le grotte vennero abbandonate e caddero nella dimenticanza per un migliaio di anni. Sono state riscoperte casualmente a fine 1800.

Si tratta di una trentina d’interni scavati, ma tra tutte le grotte quelle veramente significative sono sei o sette. Al termine delle visite, lasciato il sito, si ritorna verso sud, ad Aurangabad, a due ore di strada, circa cento chilometri, dove si arriverà nel tardo pomeriggio.

Pranzo in ristorante e cena in albergo.

 

Da Aurangabad le grotte di Ellora non sono distanti. Si tratta di 40 chilometri di strada percorribile in meno di un’ora. Mentre Ajanta si trova a nord-est di Aurangabad, il sito di Ellora si colloca a nord-ovest. Questa opera rupestre nasce successivamente alle grotte di Ajanta ed è una manifestazione artistica molto diversa. In Ellora, anche se esistono espressioni buddiste e jainiste, il lavoro principale è in seno alla religione induista. Alle grotte di Ajanta tutta la produzione è invece di tradizione buddhista. Ad Ellora si contano diverse grotte, ma il lavoro più stupefacente in assoluto è il tempio principale dedicato al monte Kailash quale dimora di Shiva. Non esistono parole per descrivere il lavoro enorme fatto per estrarre questa blocco monolitico dalla roccia madre, per lavorarlo sull’ esterno e scavarlo all’ interno. Un lavoro immane e stupefacente le cui tecniche di costruzione ancora rimangono in gran parte sconosciute. Chi c’era dietro un simile progetto? C’era un disegno? C’erano dei calcoli matematici? Quanti operai hanno dovuto lavorare a questo progetto? Quanto tempo è stato impiegato? Tutte domande che possono avere una risposta intuitiva, ma nessuna testimonianza scritta.

Al termine delle visite si fa rientro ad Aurangabad e si raggiunge l’aeroporto per il volo verso Mumbai. 

Pranzo e cena in ristorante.

In serata trasferimento al porto per l’imbarco sulla Silver Shadow in partenza alle ore 23.59.

 

In navigazione verso il Gujarat.

 

Alle ore 8.00 sbarco a Porbandar e incontro con la guida locale per effettuare la visita dei punti salienti della città.

Porbandar è la città natale di Mahatma Gandhi, il paladino della pace e il padre dell’indipendenza indiana del 1948. Gandhi nacque qui il 2 ottobre 1869 e la sua casa è la meta di un pellegrinaggio per molti indiani e non.

A Kirti Mandir è possibile esplorare i monumenti memoriali in suo onore e la sua casa, il cui interno è illuminato da ritratti del leader della non-violenza. Si visiterà il Tempio di Bharat Mandir, il Planetario di Tara Mandir e il Tempio di Sudama Mandir nella città di Sudama.

È previsto il pranzo in ristorante e un po’ di tempo libero prima del trasferimento al porto. Imbarco sulla Silver Shadow in partenza alle ore 18.00.

 

In navigazione verso l’Oman.

 

Arrivo a Muscat alle ore 13,00.

Il pomeriggio è dedicato alla visita della città in compagnia di una guida locale parlante italiano. La capitale dell’Oman è orlata da un lato da montagne frastagliate e dall’altro dal mare blu intenso. L’architettura è un mix tradizionale, ricercato e arabesco di bassi edifici imbiancati circondati da palme curate, cupole decorate intricatamente in cima ai minareti delle moschee, ville color sabbia e installazioni di arte contemporanea.

Tra le visite, la Grande Moschea, la cui costruzione durata sei anni (dal 1995 al 2001), vanta un enorme lampadario fatto interamente di cristalli Swarovski e un enorme tappeto persiano in pura seta. Le mura costruite dai portoghesi, i forti gemelli di Jilani e Mirani visibili solo dall’esterno. Tempo permettendo visita al museo etnografico di Bayt Al Zubayre. Proseguimento per il souq di Muttrah e sosta per la vista all’esterno del palazzo del Sultano. Pranzo, cena e pernottamento a bordo.

Il giorno successivo l’intera giornata è dedicata ad un escursione nell’entroterra omanita.

In mattinata visita di Nizwa, del suo souq e dell forte, strategicamente costruito sulla cima di una collina per dominare la regione circostante. Nizwa è la città più ampia nella regione interna dell’Oman e fu capitale del regno nel VI e XVII secolo. Il forte di Nizwa fu costruito dal Sultano Bin Saif Al-Ya’Rub ed è stato abitato fino agli inizi del secolo scorso. La possanza architettonica è addolcita dalle porte in legno intagliato e dal gioco di ombre e luci che si appoggia incerto sugli intonaci restaurati da poco. In città è tutto a portata di mano e si riesce a visitarla in breve. Dedali, porticati, cortili e il souq tradizionale, che ribolle di fermento, voci ed oggetti d’artigianato di ogni tipo, orci giganti, canestri, ceramiche e tappeti (anche se ormai poco è rimasto di tradizionale e gli oggetti sono similari a qualsiasi altro souq arabo). Pranzo in ristorante locale. Partenza per il Jebel Shams, la montagna più alta dell’Oman, famosa per i suoi bellissimi scenari naturali, con soste per le visite al tipico villaggio omanita di Misfat Al Abreen dalle antiche case in pietra, ed al villaggio “oasi” di Al Hamra, immerso in un’oasi lussureggiante dove le antiche case sono fatte in fango. Rientro a Muscat in tempo utile per l’imbarco e la partenza prevista alle 19.00. Cena e pernottamento a bordo.

Intera giornata dedicata alle visite.

Trasferimento al porto per l’imbarco sulla Silver Shadow in partenza alle ore 19,00.

 

Sbarco alle ore 8,00.

Una visita all’emirato del Fujairah è un’occasione per vedere gli stati degli Emirati Arabi Uniti da un’altra prospettiva, sostituendo agli abbaglianti grattacieli, una parte più naturalistica. Partenza dal porto con mezzi 4x4 con autisti parlanti inglese. Dopo circa mezz’ora di strada asfaltata, da dove si possono ammirare le montagne della catena Hajjar che circondano l’emirato di Fujeirah, si incontrano le prime dune di sabbia. La mattinata è dedicata al desert crossing nel deserto, a tratti di colore rosso intenso, fermandosi ad ammirare il paesaggio e fare qualche breve passeggiata.

Rientro al porto e partenza della Silver Shadow prevista alle ore 13,00.

 

Sbarco ad Abu Dhabi alle ore 9,00.

La storia della città è cominciata nel XVIII secolo quanto, secondo una leggenda, un gruppo di uomini che inseguiva una gazzella, s’imbatté in un pozzo d’acqua fresca, battezzato Abu Dhabi, “padre delle gazzelle”. Fino a pochi decenni fa, Abu Dhabi, la capitale insulare degli Emirati Arabi Uniti, era un piccolo villaggio di pescatori, con case fatte di mattoni di fango e fronde di pale. Oggi, grazie al petrolio, Abu Dhabi è una delle città più ricche del mondo con grandi viali alberati, rigogliosi parchi, fontane zampillanti e grattacieli imponenti. In qualche modo dicotomica, Abu Dhabi è la combinazione della sofisticatezza ultra moderna al fascino arabo, con locali amichevoli e accoglienti.

La visita della città inizia con una delle principali meraviglie architettoniche: la Grande Moschea di Sheikh Zayed. Commissionata da Sheikh Zayed, la moschea, posta all'ingresso della città, rappresenta un punto di accoglienza per i visitatori di tutte le religioni con l’idea di incoraggiare lo scambio culturale.

Si prosegue quindi verso la famosa Corniche di Abu Dhabi e in particolare verso l'Heritage Village, dove sono state installate scene di vita beduina e una galleria fotografica per ricordare ai visitatori le origini della città. Questo stop è anche un'ottima opportunità per scattare qualche foto panoramica dello skyline di Abu Dhabi. Il tour prosegue poi verso l'Emirates Palace, dove solitamente i capi di stato sono ospitati durante le loro visite. La tappa successiva è il Museo Qasr Al Hosni, annesso all'edificio più antico di Abu Dhabi ed ex residenza dello sceicco Zayed. Il museo offre una grande panoramica della storia della città. Pranzo in ristorante locale.

Nel pomeriggio, ci dirigeremo verso il distretto culturale sull'isola di Saadiyat per visitare il Museo del Louvre di Abu Dhabi. Jean Novel, uno dei più grandi architetti contemporanei, ha collegato il patrimonio passato a questa struttura moderna per vivere secondo gli insegnamenti e la saggezza dello sceicco Zayed. Elementi architettonici antichi, sono ricreati con nuove forme e materiali in questa struttura contemporanea.

Il pomeriggio è dedicato alla visita del museo, che con le sue 12 gallerie, mostra opere d'arte dalla preistoria ai giorni moderni.

Trasferimento al porto in tempo utile per la partenza della Silver Shadow prevista alle ore 19.00.

 

Sbarco alle ore 8,00.

Doha (700.000 abitanti) è la capitale dello stato del Qatar, un emirato che occupa la piccola penisola del Qatar, confinante con l'Arabia Saudita a sud e circondata dal Golfo Persico. Sin dalla sua più antica storia, il Qatar era una rotta commerciale molto importante che collegava la Mesopotamia e la Valle dell'Indo. Tra i suoi occupanti c'erano i portoghesi, gli ottomani e infine gli inglesi durante i turbolenti anni del XX secolo.

Intera giornata dedicata alla visita di Doha, compreso il souk e l’importante Museo di Arte Islamica, che custodisce preziose opere d’arte provenienti dalla Spagna, dall’Asia centrale e dall’India. La struttura, che si affaccia sul mare, è stata progettata dall'architetto cino-americano Leoh Ming Pei, lo stesso che progettò la nuova sede della Regione Lombardia a Milano.

Trasferimento al porto in tempo utile per la partenza della Silver Shadow prevista alle ore 22.00.

 

Sbarco alle ore 8,00.

Dubai giace su una costa di sabbia dorata nel Golfo Persico, dove le tiepide onde del mare incontrano il deserto. Un’oasi di grattacieli, questa città è una cupola del piacere e del divertimento circondata da dune e una delle mete più ricercate del mondo, grazie alla sua abilità nel soddisfare schiere di vacanzieri esigenti.  E anche la natura fa la sua parte, con sole perenne, spiagge incantevoli dalle acque tiepide contrapposte a paesaggi aridi e desolati. Tuttavia, sono le attrazioni fatte dall’uomo che la rendono una destinazione così attraente: avventure a base di adrenalina nel deserto, sport acquatici, immersioni e alcuni dei migliori campi da golf del mondo.

La mattina sarà dedicata alla visita della città moderna, facendo tappa ai siti più famosi: Dubai Marina, la Palma Jumeirah, il distretto finanziario e il downtown con il grattacielo attualmente più alto al mondo, il Burj Khalifa (quasi 830 metri). Pranzo e pomeriggio libero dedicato ad ulteriori visite o allo shopping.

Cena libera e pernottamento in hotel nei pressi dell’aeroporto.

 

Al mattino presto trasferimento in aeroporto per prendere il volo di linea Dubai/Milano Malpensa della compagnia Emirates.


 

 

 

 

1. Dubai, Emirati Arabi; 2. Muscat, Oman; 3. Grotte di Ajanta, India

 

APPROFONDIMENTI DI VIAGGIO

 Vista Suite Dimensioni: 27 m²Fino a tre ospitiPonte: 4 Un silenzioso santuario dove rifugiarsi; la suite offre una zona living con abbondante spazio per rilassarsi. Ampie finestre incorniciano suggestivi panorami oceanici in un ambiente piacevolmente intimo.  Terrace Suite Dimensioni: 27 m² con verandaFino a tre ospitiPonte: 5 La particolarità di questa suite sta nel fatto che dispone di una veranda condivisa con altri ospiti, rendendo in grado di operare - CONTINUA -

PERCHÈ CON KEL 12

Il pluripremiato comfort in suite di questa nave colloca Silver Shadow a un livello superiore per il suo rapporto spazio/passeggero tra i più elevati al mondo.

Itinerario che tocca diversi paesi in nave da crociera di lusso e dal numero di ospiti contenuto, con servizio altamente personalizzato e qualificato.

Crociera arricchita dalle visite in compagnia  dell'Esperto Kel 12.

 

ESPERTI

  

FULVIO GIOVANNI LUCA CINQUINI

  • Dal 14  aprile  2019 al 27  aprile  2019

GALLERY

Richiedi preventivo








Data Partenza:

Ho preso visione dell'informativa sulla privacy e presto il consenso a Kel 12 Tour Operator S.r.l. per il trattamento dei miei dati personali."
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per l'invio tramite sms e/o e-mail di comunicazioni informative e promozionali.
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per l’iscrizione al servizio di invio newsletter in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate, nonché del nostro partner ufficiale National Geographic Partners LLC.

 

L'invio del presente modulo non comporta alcun impegno nei confronti di Kel 12 Tour Operator. Al ricevimento della richiesta, i nostri operatori provvederanno a contattarti per fornirti informazioni sulla disponibilita' del viaggio nel periodo prescelto insieme alle modalita' per effettuare l'eventuale prenotazione. I dati raccolti verranno trattati da Kel 12 nel pieno rispetto della legge sulla privacy. Dichiaro di aver letto ed accettato le Condizioni di Vendita e le regole di tutela della Privacy proposte da Kel 12