VIAGGI CON L'ESPERTO

Italia / IL MITO ASBURGICO

UNA PRIMA KEL 12 - Un affascinante itinerario artistico e letterario fra Trieste, Lubiana, Abbazia e Fiume: la Mitteleuropa come laboratorio della “crisi del Novecento”

“Mito Asburgico” è il titolo di un celebre libro di Claudio Magris. E come dice lo stesso autore «Trieste, forse, più di ogni altra città, è letteratura»: è il paradosso vivente di un centro che sembra appartato, ma che ha saputo diventare il laboratorio in cui si sono sperimentati attivamente tutti i temi centrali della crisi novecentesca. Nel mito absburgico confluiscono molte componenti: l'idealizzazione dell'Impero come armonica entità sovranazionale e universalistica; il senso dell'ordine e della gerarchia; l'imperatore Francesco Giuseppe, che di quell'ordine era simbolo e garante; una visione edonistica ed epicurea della vita.

Intrecciando storia, cultura e costume, ricostruiremo le ragioni storiche di questo mito e la sua presenza nelle opere letterarie di autori mitteleuropei come Hofmannsthal, Rilke (che soggiornò a lungo a Duino, dove scrisse le celebri Elegie Duinesi), Musil, e nelle figure dei grandi scrittori triestini del primo Novecento (Svevo, Saba) cercando di evidenziare l'unicità di Trieste come crocevia che rispecchia le tensioni europee del ‘900. Senza dimenticare che a Trieste James Joyce scrisse pagine importanti dell’Ulisse, il capolavoro che forse più di ogni altro segna la svolta letteraria del ‘900.

Visiteremo la città di Trieste, 'il porto di Vienna': le architetture storicistiche e Jugendstil dell’epoca asburgica e gli itinerari letterari su Joyce e Svevo tra piazze monumentali, strade, giardini e storici caffè del centro; la città vecchia di Saba e la tradizione ebraica. Approfondiremo il mito asburgico a Trieste: dal Castello di Miramare, al Museo Revoltella,. La “passeggiata di Rilke” sulla Riviera di Duino, le Elegie Duinesi e la “passeggiata Francesco Giuseppe” sul lungomare di Abbazia e le ville delle amanti viennesi fin-de-siècle. Arriveremo a Lubijana per visitare gli edifici barocchi del centro e le architetture estrose di Joze Plecnik. E poi a Fiume, controcanto di Trieste in quanto “porto di Budapest”, con le grandi architetture asburgiche del lungomare e le architetture barocche della città vecchia.

 



A partire da euro 1150
clock 6 Giorni
valigia Partenze
20175 settembre / 17 ottobre
video foto

Il viaggio continua
su facebook

cambia look a questo sito