LE SPEDIZIONI

Cina - Tibet / KASHGAR-LHASA, UN VIAGGIO DI ESPLORAZIONE NELLA CINA NON CINA

Un nuovo viaggio ideato e accompagnato dall’esperto Kel 12 Paolo Brovelli

Si tratta di un programma ardito, forse il primo in Italia. Un percorso che si snoda in alcune tra le regioni più remote del pianeta, partendo da Kashgar, la più occidentale delle città cinesi, nodo storico fondamentale della Via della Seta incuneato tra le vette del Pamir e del Tian Shan (le Montagne Celesti), fino alla capitale tibetana, Lhasa. Il primo tratto si svolge interamente nella provincia cinese di Xinjiang Uighur, una grande provincia della Cina esterna. È lungo la Nazionale G315, che ricalca la tratta dell’antica Via della Seta che lambiva il bacino del fiume Tarim verso sud, con i mitici centri carovanieri di Yarkand e Hotan, per esempio, la patria della giada e della seta. A Kargilik svolteremo decisamente verso sud imboccando un’altra rotta storica: la Strada Nazionale Xinjiang-Tibet, o G219. Costruita tra il 1951 e il 1957, dal 2013 l’hanno completamente asfaltata, il che rende l’impresa molto più agevole e ben più veloce. Lasciando la provincia dello Xinjiang, avremo bisogno di forti veicoli 4x4. Lungo questa strada attraverseremo 12 passi oltre i 4000 m e 12 oltre i 5000, il che la dice lunga sul tipo di atmosfera che ci aspetta. Roba da scalatori, si dirà. Tanto più che il più elevato, il Qieshan La raggiunge i 5400m. A Lhatse la G219 finisce per lasciare il posto alla G318, la classica dei tour tibetani, quella che proviene dal Nepal e termina a Lhasa. Sarà lì che incontreremo un po’ più di turismo. E forse ci farà persino piacere, dopo tanti giorni di solitudine e spaesamento in quelle lande.
La chiamano la Strada del Cielo, la G219, perché è una delle più elevate al mondo, piena di paesaggi ai limiti del reale, con deserti, pianure sassose, villaggi di baracche, acquartieramenti militari, montagne innevate tra le più alte del pianeta, altipiani salati, mitici laghi da sogno e le tracce di antichi regni sperduti, d’importanti centri di studio e di cultura tibetana medievale, pedine del Grande Gioco prima, e vittime dell’avanzata dell’esercito della Repubblica Popolare Cinese, poi.
Ricapitolando, dopo la visita di una sezione della Via della seta meridionale, ai margini del deserto del Taklamakan, imboccheremo la G219, inerpicandoci finalmente tra le montagne del Kunlun Shan e sull’altopiano dell’Aksai Chin, landa deserta battuta dal vento e costellata da laghi di soda, contesa da decenni tra Cina e India, che la rivendica come regione storica appartenente al vicino Ladakh. Sono tra le zone più isolate del mondo, ricche di fascino, dove la parola esplorazione comincia a prendere senso. Dopo le dune del Taklamakan e le antiche moschee dello Xinjiang, potremo così ammirare i resti del regno tibetano di Guge, coi monasteri e le grotte dipinte tanti secoli fa. Quindi il monte Kailash, ambito centro del mondo per diverse religioni orientali, dove migliaia di pellegrini buddhisti si cimentano nella kora (circumambulazione) rituale ogni anno. La culla di alcuni tra i più importanti fiumi dell’Asia meridionale, come il Brahmaputra e l’Indo. I magnifici monasteri del Tibet storico, con i chorten, gli stupa, le reliquie, le mille meraviglie d’un Oriente d’altura. E poi le genti, con le loro vesti pesanti, le rughe solcate dal vento e dal sole, i loro colori e le loro vite al limite, tra i ghiacci, il gelo, e il breve tempo della pastorizia.
E infine Lhasa, la magnifica, nonostante tutto, ancora ricolma d’antichi tesori.
È un viaggio piuttosto duro, con molti spostamenti, alloggiamenti di scarsa qualità, ma ricco di fascino. Una ventina di giorni sul tetto del mondo. Buon viaggio!
 



A partire da euro 6900
clock 22 Giorni
valigia Partenze
 in fase di programmazione
video foto

Deserti "Dalle Americhe all'Asia Centrale passando per l'Africa." con Elena Dak - Monza, 27/9

In compagnia di Elena Dak, scrittrice ed esperta Kel 12

MONZA Conferenza con l'esperta Elena Dak - Deserti "Dalle Americhe all'Asia Centrale passando per l'Africa." Mercoledì 27 settembre Conferma la tua partecipazione a kel12monza@kel12.com - Tel. 0393900274 Ore 19:00 cocktail di benvenuto a seguire conferenza c/o Kel 12 Monza - Vico ...

LEGGI TUTTO

Deserti "Dalle Americhe all'Asia Centrale passando per l'Africa." con Elena Dak - Milano, 28/9

In compagnia di Elena Dak, scrittrice ed esperta Kel 12

MILANO Conferenza con l'esperta Elena Dak - Deserti "Dalle Americhe all'Asia Centrale passando per l'Africa." Giovedì 28 settembre Conferma la tua partecipazione a serate@kel12.com  - 02 2818111 Ore 19:30 cocktail di benvenuto a seguire conferenza - c/o Palazzo Automobile Club -& ...

LEGGI TUTTO

Il viaggio continua
su facebook

cambia look a questo sito