VIAGGI CON L'ESPERTO

Bhutan / MONASTERI TRA LE NUVOLE IN OCCASIONE DEL FESTIVAL DI THIMPU

Il Bhutan è l’ultimo regno buddhista himalayano, uno dei luoghi più remoti e meno visitati al mondo che, da poco più di vent’anni, ha scelto di aprire i suoi confini solo ad un turismo rispettoso della sua cultura e delle sue tradizioni. Circondato da due grandi colossi, la Cina e l’India, il Bhutan si avvicina cautamente alla modernità, accompagnato in questo da un sovrano illuminato.

La terra del Drago Tonante è un luogo straordinario, ricco di miti e leggende. Meravigliosi paesaggi di montagna, dove cime imbiancate s’innalzano su foreste rigogliose e incontaminate che mostrano tutte le sfumature del verde. In questi scenari hanno un ruolo primario i monasteri e gli incredibili dzong, simili a fortezze. L’eccezionale architettura buddhista del Bhutan incarna la cultura tradizionale e fa da sfondo alle spettacolari feste religiose.

In questo viaggio in Bhutan non visitiamo solo le mete classiche di questo paese, Paro, Thimpu e Punakha, ma ci inoltriamo anche nelle sue zone centrali e orientali, per scoprire i luoghi meno battuti dal turismo. All’inizio del nostro viaggio abbiamo scelto di assistere a una delle grandi feste di carattere religioso e folcloristico (Tsechu), quando i monasteri-fortezza si riempiono di pellegrini e si animano di danze. Ogni Tsechu ( Festival) ha nomi e caratteristiche diverse, sia per il contenuto religioso delle rappresentazioni, che per l’intreccio delle trame e uno dei più noti è certamente lo Tsechu di Thimpu. Gli Tsechu si tengono almeno una volta l’anno negli dzong (monasteri) e, al fine di acquistare meriti, ogni bhutanese è tenuto ad assistervi almeno una volta nel corso della sua vita. Queste feste commemorano, attraverso danze mascherate, la vittoria del buddhismo sull’antica religione bon; le danze raccontano diversi episodi della vita del maestro tantrico Padmasambhava, venuto dall’India per evangelizzare il Tibet e fondatore della scuola religiosa Nyingmapa (Berretti rossi): è questa corrente antica che sopravvive in Bhutan. Durante i festival per parecchi giorni si alternano danze rituali e laiche, buffonerie di clowns e cerimonie ricche di mistica religiosità. 

Ci vediamo in Bhutan!



A partire da euro 5100
clock 15 Giorni
valigia Partenze
201726 settembre
video foto

Il viaggio continua
su facebook

cambia look a questo sito