VIAGGI CON L'ESPERTO

Bangladesh / IL PAESE DELLE MAREE IN OCCASIONE DEL RASH MELA

“Antico mondo di oggi”, è così che il Bangladesh potrebbe essere raccontato perché lontano dai circuiti turistici.
E’ un paese ricco di tradizioni e, nella conservazione delle diversità etno-culturali, qui l’arcaico è contemporaneo.
Un paese conosciuto per le sue carestie ed annuali inondazioni ma di cui si ignorano le bellezze naturali, culturali ed etnologiche che all’alba del terzo millennio ne fanno una delle ultime mete da scoprire.
Durante il nostro sopralluogo abbiamo potuto constatare che la città di Dhaka è tra le capitali meno vivibili del mondo per la qualità della vita. Vale comunque la pena dedicare una breve parentesi del nostro viaggio a questa realtà.
L'estensione territoriale del Bangladesh è circa la metà dell’Italia con una popolazione tre volte superiore a quella italiana.
Le acque interne rappresentano poco meno del 10% della superficie, eppure l’importanza dei suoi delta, dei laghi interni e delle lagune, fanno si che la conoscenza di questo paese avvenga attraverso “le sue acque”.
Antichi mondi con vie di comunicazione fluviali lentamente si svelano ai nostri occhi, presenze umane numerose ma distanti, quasi a proteggersi da abitudini “altre”.
Il viaggio prevede visite ai siti storici e religiosi della città templare di Puthia; di Kusthia, legata alla storia del grande poeta bengalese Rabindranath Tagore; di Bagherat con i suoi importanti e secolari monumenti islamici, espressione della caratteristica architettura locale.
Non manca una suggestiva navigazione di tre notti e quattro giorni su un battello privato ad uso esclusivo nella più grande foresta di mangrovie del mondo, il Sundarbans National Park, dove vive l’elusiva tigre del Bengala.
In questo periodo avremo anche modo di assistere al Festival Rash Mela, nell'isola di Dubla, che fa parte del Sundarbans National Park e durante il quale molti pellegrini, provenienti da ogni parte del paese, giungono qui per fare le loro offerte alle divinità.
Al termine della navigazione, raggiungiamo Chittagong, nella parte orientale del paese. Da qui si partirà per la zona collinare: le cittadine di Bandarban e Rangamati, i villaggi d’origine tibeto-birmana dei Chakma, Marma e Bhom, popolazioni autoctone che abitano in capanne di bambù sparse nella foresta e le cui donne indossano tradizionali capi colorati.
Durante i quattro giorni di soggiorno in quest’area al confine con la Birmania, si avrà modo di conoscere le diverse realtà tribali visitando villaggi e mercati, colline e laghi, assaporando abitudini di quieta atmosfera.
Le visite saranno effettuate in pullman o jeep, a seconda delle condizioni delle strade locali, e in battelli privati.
La maggior peculiarità del viaggio è che i turisti sono visti ancora come una piacevole ed inaspettata curiosità e non come qualcosa da sfruttare.
Voi sarete curiosi di loro così come loro saranno curiosi di voi!
Pur avendo scelto le migliori sistemazioni ed i servizi più consoni, è richiesto spirito d’adattamento, come condizione essenziale per apprezzare al meglio l’esperienza di vivere questo paese nella sua profonda autenticità.

 



A partire da euro 3800
clock 14 Giorni
valigia Partenze
 in fase di programmazione
video foto

Filippine "Il paradiso all'improvviso" con Angelica Pastorella, Roma 06/12

In compagnia di Angelica Pastorella, esperta Kel 12

ROMA Conferenza con l'esperta Angelica Pastorella - Filippine "Il paradiso all'improvviso" Mercoledì 6 dicembre Conferma la tua partecipazione a kel12.roma@kel12.com  - 06 83515332 Ore 19,30 cocktail di benvenuto - Ore 20,00 inizio conferenza - Kel 12 Roma - Piazza Cavour, 25

LEGGI TUTTO

Papua, l'isola del Paradiso, Roma 30/11

In compagnia di Anna Canuto, esperta Kel 12

ROMA Conferenza con l'esperta Anna Canuto - "Papua, l'isola del Paradiso" In collaborazione con Viaggiare Giovedì 30 novembre Ore 18:30 inzio conferenza A seguire aperitivo Conferma la tua partecipazione a r.dicola@viaggiareonline.it - tel. 06 454101 c/o Viaggiare  Via Barber ...

LEGGI TUTTO

Il viaggio continua
su facebook

cambia look a questo sito