Guido corradi

Guido corradi

Per Guido Corradi l’interesse verso l’Indonesia nasce dopo un viaggio di tanti anni fa, correva il 1977, nell’arcipelago delle migliaia di isole, che nella sua fantasia suonava come terra di spezie e di pirati. Un viaggio molto spartano sulle tracce dei racconti di amici che ne decantavano la bellezza e che lo incantò a tal punto di decidere al ritorno di studiare la lingua di quel Paese e di farne l’oggetto della sua tesi di laurea, che di lì a poco, grazie alla disponibilità di uno dei grandi maestri della geografia italiana, Giacomo Corna Pellegrini, gli avrebbe permesso di concludere gli studi alla Facoltà di Lettere dell’Università Statale di Milano. Infatti, come il grande professore ricordava in anni successivi, ebbe la folle idea di mandarlo nelle Molucche, alle Isole Kai per la precisione, per studiare sul campo le realtà dei piccoli villaggi di Kai Besar. Da allora Guido Corradi ha insegnato, scritto, viaggiato, non solo in Indonesia (c’è stata infatti una lunga parentesi di lavoro e studio in Centro-America), ma non ha perso alcuna delle occasioni che gli si sono presentate per andare nel grande arcipelago: accompagnatore di viaggi, professore a contratto per l’Università Bicocca sui temi dei progetti di sviluppo sostenibile, assessore di imprese alla ricerca di validi fornitori, viaggiatore per il piacere di essere viaggiatore. Negli anni, per mantenere vivo l’interesse e valido il livello della conoscenza, ha collaborato con l’IsMEO sez. lombarda tenendo corsi di cultura malese indonesiana, ha scritto e pubblicato testi e articoli, ampliando l’oggetto dei suoi studi al più vasto mondo malese, ha partecipato a conferenze e incontri senza perdere il piacere e l’emozione di un nuovo viaggio in Indonesia.