AMAZONAS EXPERIENCE E LENCOIS MARANHENSES

BRASILE

  • AMAZONAS EXPERIENCE E LENCOIS MARANHENSES

    BRASILE

    Viaggi con Esperto
    Durata 16 giorni
    Partecipanti minimo 10 massimo 14  partecipanti
    Partenze
      2024
    • Dal 11  giugno  al 26  giugno  
      Iscrizioni aperte
    • Dal 6  agosto  al 21  agosto  
      Completa
    • Dal 10  settembre  al 25  settembre  
      Iscrizioni aperte

    A PARTIRE DA:  

    7.740€

    Brasile

    AMAZONAS EXPERIENCE E LENCOIS MARANHENSES

    Un viaggio emozionante che ci porta in habitat diversi, ma con un denominatore comune: l’acqua in tutte le sue forme. Acqua capace di plasmare e dare vita a ecosistemi unici al mondo. Iniziamo dall’atmosfera di un’Amazzonia ammaliante. Partendo da Manaus ci inoltreremo nel polmone verde della terra dove la flora e la fauna sono di una bellezza eccezionale e le rive del Rio delle Amazzoni e del Rio Juma vivendo per due giorni un’esperienza unica allo Juma Amazon Lodge.

    Dall’Amazzonia sempre in volo raggiungiamo la capitale dello stato del Maranhao, São Luís da dove inizierà il nostro percorso on the road tra fiumi e sabbia, in gran parte in fuoristrada lungo le piste nel nordest brasiliano attraverso gli stati del Marañao, Piauí e Creará. Dallo straordinario deserto costiero del Parco Nazionale dei Lençois Maranhenses, fra dune alte e bianchissime punteggiate da lagune blu e verdi, puntiamo verso sud lungo piste sabbiose e spiagge oceaniche interminabili, attraversando i delta dei fiumi su chiatte e risalendone il corso in barca. A Jericoacoara (Jeri per gli amici), un tempo villaggio di pescatori ora scoperto dal turismo, ma che ha conservato un’atmosfera speciale, ci concederemo un giorno di riposo in quella che è considerata una delle spiagge più belle al mondo. Infine raggiungeremo Fortaleza da dove rientreremo in Italia.

    Ascolta ora la puntata di "Frammenti di Viaggio", il podcast di Kel 12, dedicata al Brasile.

     

    Itinerario di viaggio

    Partenza con volo di linea dall’Italia per il Brasile con scalo. Pernottamento a bordo.  Nota: la partenza di questo viaggio è prevista da Milano Malpensa con voli Tap. Per partenze da altre città, è necessario raggiungere Malpensa con un volo nazionale (su richiesta di disponibilità e quotazione).  E’ possibile anche la partenza da Roma Fiumicino con supplemento (disponibilità e tariffa su richiesta).    
    Arrivo a Rio de Janeiro alle prime ore del giorno. Incontro con il nostro assistente locale per il trasferimento in hotel (camere disponibili fin da subito) e tempo per qualche ora di riposo dopo aver fatto colazione. In tarda mattinata, incontro con la nostra guida parlante italiano per la visita del centro storico della città. Il centro storico di Rio offre un'incredibile commistione di stili e di epoche e, sulla Praça Quinze, i secoli si fondono. Dietro al palazzo imperiale si erge la torre dell'Università costruita al centro di un convento del XVII secolo. Più in là, le case coloniali dai toni pastello, le sobrados, resistono piuttosto bene ai costruttori edili. Fortunatamente, le recenti leggi emanate proteggono questo patrimonio, all'origine del fascino del centro storico. Proseguimento per la visita del quartiere collinare di Santa Teresa con eleganti palazzi, atelier di stilisti famosi e residenze chic. Pranzo libero e rientro in hotel. Resto della giornata si può dedicare ad una piacevole passeggiata sul lungomare di Copacabana e Ipanema. Cena libera e pernottamento. 
    intera giornata dedicata alla visita della città carioca. Il Corcovado simbolo della città di Rio de Janeiro. Sulla sua cima, a 710 metri di altezza, dominando la baia di Rio, si trova la famosa statua del “Cristo Redentore”, con le sue braccia aperte in segno di benedizione e benvenuto ai visitatori di tutto il mondo. Per arrivare fino in cima, esiste un treno a cremagliera che parte da Cosme Velho, ed una strada asfaltata. Ambedue sono incredibili e la vista dalla sommità è semplicemente fantastica. Sosta per il pranzo in una tipica churrascaria e nel pomeriggio salita al Pan di Zucchero. Questa roccia di 404 metri di altitudine è uno dei punti più famosi della città situata nella baia di Rio. Si raggiunge in pullman Praia Vermelha; da qui parte una teleferica che salendo per circa 1.200 metri arriva sulla cima di questo enorme masso di granito che è il Pan di Zucchero per una magnifica panoramica su Rio, la città di Niteroi e la baia. Rientro in hotel, cena libera e pernottamento in hotel. 
    Dopo la colazione trasferimento in aeroporto e partenza per Manaus (via San Paolo o via Brasilia). Arrivo nel primo pomeriggio a Manaus, capitale del Estado de Amazonas (il più esteso del Brasile) costituisce un importante polo economico e commerciale nel nord del Brasile. Incontro con la nostra guida e trasferimento in hotel sistemazione e pernottamento. Pasti liberi.  
    Dopo la colazione partenza per il Juma Amazon lodge. Questa struttura si trova a circa 100 km a sud est di Manaus. Sulla strada per Juma, ci fermiamo per osservare il magnifico Meeting of the Waters, dove le acque fangose del fiume Solimões incontrano le acque nere del Rio Negro. In questo cruciale punto di congiunzione, i due fiumi, con velocità, temperature e consistenze diverse, corrono fianco a fianco per diversi chilometri senza mescolarsi, unendosi infine per formare il grande Rio delle Amazzoni. Arrivo e sistemazione. Il Juma Amazon Lodge è un'esperienza unica, isolato nel cuore dell’Amazzonia è un luogo incantevole per avvicinarsi in modo sicuro e confortevole all’ecosistema di questo enorme polmone verde della Terra. Un’interazione con l’ambiente che in questo lodge viene stimolata all'interno di un processo di scambio e apprendimento, ma sempre in modo sicuro e sempre in compagnia una guida locale esperta desiderosa di mostrare agli ospiti le bellezze naturali e insegnare loro come preservare uno degli ecosistemi più importanti del mondo. Questo ambiente è visitabile tutto l’anno ma bisogna essere consapevole dei cambiamenti del paesaggio a seconda della stagione. Durante il periodo delle piene, da marzo ad agosto, il livello dei fiumi si alza e l’acqua diventa marrone scuro, mentre negli altri mesi dell'anno, durante la stagione secca, l'acqua è piu limpida. Quando siamo nella stagione di maggior accumulo d'acqua è piacevole apprezzare le regioni allagate della foresta e perlustrare i suoi igapós e igarapè , mentre la stagione secca è per la pesca e l'avvistamento di alligatori. Igapó e igarapé sono parole di origine Tupi un gruppo etnico molto esteso in questa regione e sono usati per rappresentare caratteristiche geografiche, idrografiche e botaniche nella regione amazzonica. Il termine Igapó è dato ad un tipo di vegetazione amazzonica con piante che sopravvivono stabilmente nell'acqua (chiamata idrofila) come ninfee, orchidee, mucuri e bromelie. Igarapé invece è un termine che i Tupi usano per indicare un "sentiero d’acqua per le canoe" un canale stretto e poco profondo. La missione del Juma Lodge è far conoscere questo ambiente mostruosamente imponente ma allo stesso tempo così delicato. Due giorni di full immersion con trekking all’interno della foresta e navigazioni in canoa e barca lungo i fiumi e gli Igarapè sempre seguiti dall’esperto staff del lodge.       
    Mattina al lodge e dopo il pranzo rientro a Manaus. Arrivo nel primo pomeriggio. Incontro con la nostra guida e partenza per un breve tour panoramico della città. Questa metropoli della giungla venne costruita dai portoghesi sulle rive del Rio Negro nel XVII secolo ma raggiunse il suo massimo splendore alla fine del XIX secolo, durante il periodo della “febbre del caucho” quando ricchi commercianti fecero costruire lussuosi edifici in stile europeo. Di quella “Parigi dei tropici” rimangono palazzi e residenze, chiese suntuose come quella di San Sebastian e lo spettacolare Teatro de Opera, simbolo della città. Un contrasto enorme tra lussuosi palazzi, moderne infrastrutture e baracche nel bel mezzo della fitta vegetazione amazzonica! Al termine del tour panoramico sistemazione in hotel e pernottamento. Cena libera. 
    Dopo la prima colazione trasferimento privato in aeroporto e partenza per Sao Luis via Fortaleza (Belem o Brasilia). Arrivo a Sao Luis incontro con la nostra guida e trasferimento in hotel. Resto della giornata libero a disposizione.   
    Dopo la colazione mattina dedicata alla visita della città. São Luis è Patrimonio dell'Umanità secondo l'Unesco. Capitale dello stato del Maranhão e situata sull'isola omonima, è una delle grandi città storiche del Brasile. Fu fondata nel 1612 dai francesi guidati dall'ammiraglio Daniel de La Touche che puntavano alla creazione di una Francia Equinoziale in America del Sud. Il progetto abortì ben presto dal momento che São Luis divenne portoghese già nel 1615. La città vanta anche una breve colonizzazione olandese, dal 1641 al 1644. Pur se fondata dai francesi, São Luis custodisce il centro storico di stile portoghese più grande dell'America Latina: nelle vie dominano infatti i palazzi con le facciate di azulejos, le famose mattonelle di ceramica portoghesi.Il cuore della città vecchia è la Piazza Dom Pedro II: qui i francesi costruirono il forte di São Luis, in omaggio a re Luigi XIII, e qui si trovano oggi tutti i centri del potere. La Cattedrale di Nossa Senhora da Vitoria, nata come chiesa dei gesuiti, il Palazzo de la Ravardiere, attuale sede del Comune, e lo splendido Palazzo dei Leoni, sede del governo dello stato del Maranhão. Il centro storico si trova in mezzo alla foce di due fiumi, il Rio Anil e il Rio Bacanga, e la sua parte turistica, Patrimonio Mondiale dell'Unesco dal 1997, si distende nel quartiere di Praia Grande, sede del progetto Reviver che a partire dagli anni Novanta ha iniziato a far “rivivere” la zona antica della città. Tra gli altri monumenti importanti citiamo la splendida rua Portugal, con i casarões, i palazzi storici, costellati di maioliche, il pittoresco Mercato das Tulhas e il magnifico panorama offerto dal Largo dos Remedios con la sua caratteristica chiesa. Pranzo in un ristorante locale e partenza nel pomeriggio per Barrerinhas, a circa 5 ore di distanza. Arrivo in serata e cena in ristorante. Pernottamento. 
    Colazione in hotel. Barreirinhas è una cittadina situata proprio alle porte del Parco Nazionale dei Lençóis Maranhenses, che si estende per ben 155.000 ettari nella parte orientale dello stato del Maranhão. Partenza alla scoperta del parco in veicolo 4x4 (Toyota Bandeirante o similare, non sono dotate di aria climatizzata). Attraversiamo il Rio Preguiças con una chiatta e percorriamo il sentiero di sabbia che conduce all’inizio del Parco dei Lençóis Maranhenses. Da qua inizia l’escursione a piedi sulle dune. Si potranno visitare la Laguna Azzurra e Laguna del Pesce oppure la Laguna Bonita. Questa incredibile distesa di dune bianchissime intervallate da lagune cristalline di acqua piovana rappresenta un paesaggio unico al mondo, divenuto in pochi anni una delle mete più apprezzate dei circuiti turistici brasiliani. L'acqua nel deserto: parrebbe una cosa da fantascienza, e invece nei lençóis (lenzuola) diventa realtà per una combinazione di situazioni che rendono la regione così particolare. Una delle caratteristiche che permettono la creazione e il mantenimento delle lagune è la forte pioggia che cade intensamente nei primi mesi dell'anno: la stagione piovosa nel Maranhão va da dicembre a maggio. E’ per questo che le lagune sono sempre piene nei mesi che corrispondono all'estate europea, da giugno a settembre. Decisiva per la formazione delle lagune è anche la condizione del terreno, che presenta una falda freatica che invece di assorbire l'acqua la trattiene in superficie. Quello che si presenta ai nostri occhi è quindi uno spettacolo unico, costituito da specchi d’acqua dal colore intenso e incorniciati da dune sinuosamente ondulate. Molti di questi laghi naturali sono balneabili, per cui sarà possibile fare letteralmente il bagno nel deserto. Pranzo in corso di escursione. Rientro a Barreirinhas per la cena e il pernottamento. 
    Dopo la colazione trasferimento al porto fluviale di Barreirinhas e inizio della navigazione in motoscafo (lancia voadeira) lungo il fiume Preguiças, che seguiremo fino alla cittadina di Atins, situata sul mare. Lungo il percorso verranno effettuate delle soste in vari paesi e cittadine che sorgono sulle sponde del fiume, come Vassouras, cittadina che ottenne il titolo di Princesinha do café nell’800 per la grande produzione di caffè che la trasformò in un centro nevralgico delle rotte commerciali. Sosta a Mandacaru dove verificheremo se sarà possibile salire sul faro (attualmente chiuso per lavori di ristrutturazione). Pranzo in ristorantino locale e proseguimento in barca per attraversare il fiume e raggiungere la spiaggia di Atins. Nel pomeriggio partenza su una rustica Toyota (tipo jardineira, non climatizzata, aperta con 9 sedili), attraversando praterie che durante la stagione piovosa sono allagate e nei mesi successivi poco alla volta si asciugano, creando un habitat ideale per il pascolo di diversi animali. Poco distante da qui ritroviamo il parco dei Lençois Maranhenses, con le dune chiamate Canto do Atins, raggiunte le quali proseguiremo fino alla Lagoa da Capivara oppure alla Lagoa Tropical. Lungo il cammino del ritorno ci fermeremo a cenare in un tipico ristorante locale dove gustare ottimi piatti a base di gamberi. Atins è un villaggio dove le casette basse sono disposte in file distanziate le une dalle altre, dove non esistono strade asfaltate, né marciapiedi, e dove la vita si svolge interamente sulla sabbia bianca, onnipresente. Pernottamento in una semplice Pousada. 
    Dopo la colazione riprendiamo la barca per attraversare il fiume e raggiungere il villaggio di Caburé davanti a un’abbagliante, immensa distesa di sabbia che si perde fra fiume e oceano, con poche baracche in legno vivacemente colorate in cui si svolge la vita degli abitanti del villaggio. Qui cambieremo veicolo e, a bordo di 4x4, proseguiamo in direzione di Tutoia, sul confine tra lo stato del Maranhao e quello di Piauì, percorrendo piste sabbiose. Pranzo in semplice ristorantino locale. Nel pomeriggio arrivo al porto di Tutoia, dove ci imbarchiamo su un motoscafo per conoscere il Delta das Americas o Delta di Parnaiba. Il fiume Parnaiba rappresenta il confine naturale fra gli Stati del Maranhao e di Piauì, ed è interamente navigabile. Il suo delta è l’unico nel continente americano in mare aperto, fra i più grandi e belli del mondo, con un variegato ecosistema che comprende mangrovie, isole e lagune abitate da numerose specie di uccelli, mammiferi, anfibi e crostacei. Uno fra tutti merita di essere nominato, l’uccello guarà, una specie migratoria color rosso fuoco che suole nidificare fra le mangrovie, assiduo frequentatore del delta per la grande quantità di molluschi presenti, alimento principale della sua dieta. L’ultima parte di questa escursione in barca potrà essere effettuata dopo il tramonto. Sistemazione a Parnaiba, cena libera e pernottamento. 
    Colazione in hotel e partenza in 4x4 per Jericoacoara, percorrendo 120 km di strada fino a Camocim. Sosta al mercato del villaggio di pescatori. Passaggio del fiume Coreau in zattera. Si prosegue lungo le bellissime spiagge del Ceará fino alla stupenda spiaggia di Tatajuba che giace sulla sponda sinistra di una grande laguna. Passaggio attraverso il vecchio villaggio insabbiato dall’avanzare implacabile delle dune e le Torri di Sabbia, uno squarcio di deserto che segna l'inizio del Grande Sertão. Attraversando le dune dell'Area di Protezione Ambientale si arriva alla Laguna da Torta. Pranzo da Didí, il Re della Griglia, sulle sponde della laguna. Al termine del pranzo si prosegue off road attraverso i meandri di un bosco incantato: Mangue Seco. Dopo il guado in zattera sul fiume Guriu si costeggia il Parco Nazionale di Jericoacoara. Sistemazione in hotel e tempo a disposizione per seguire il calar del sole sulla famosa duna di Jericoacoara. Cena in hotel e pernottamento. 
    Prima colazione e giornata libera e a disposizione per rilassarsi e godere delle belle spiagge di Jericoacoara. Jericoacoara, conosciuta con l'affettuoso diminutivo Jerì, è un piccolo villaggio che ha acquistato negli anni sempre maggiore importanza negli scenari del turismo internazionale. Vanta infatti quella che, secondo il Washington Post, è una delle dieci spiagge più belle del pianeta, e soprattutto un'atmosfera capace di conquistare ogni viaggiatore. Da sempre piccolo villaggio di pescatori, è stato scoperto negli anni Settanta dagli hippy, che ne hanno apprezzato immediatamente la vita semplice a contatto con la natura e la lontananza dalla civiltà dei consumi. Civiltà dei consumi che fatalmente è entrata a Jerì nel corso degli anni, prima con l'arrivo dell'energia elettrica e poi dei primi visitatori. Oggi il villaggio è un luogo essenzialmente turistico, visto che le sue vie sono costellate di pousadas, ristoranti e negozi di artigianato. Ma Jerì ha comunque mantenuto un certo rispetto per l'ambiente e le sue vie continuano ad essere invase dalla sabbia così come le costruzioni che, oltre a non poter per legge crescere in altezza, rispettano i criteri dell'ecosostenibilità. Jericoacoara (parola che in lingua indigena significa “buca delle tartarughe”) è un luogo dove rilassarsi, ma anche dove fare interessanti escursioni, essendo situata al centro di un'area di preservazione ambientale e raggiungibile solamente in 4x4. Chi vorrà potrà fare un’escursione facoltativa (da pagare direttamente in loco) assieme all’accompagnatore alle lagune Azul e Paraiso in “buggy”, una sorta di ibrido fra un quad e un fuoristrada. Le lagune di acqua dolce formate quasi in mezzo al nulla si stagliano con colori vividissimi contro l’ocra della sabbia e sono diventate un luogo assai turistico. Sulla via del ritorno si potrà fare una sosta al simbolo di Jericoacoara, la “pedra furada”, una formazione rocciosa ad arco situata direttamente nel mare, contro la quale si infrangono le onde. E come tutte le sere a Jeri al tramonto raggiungere la grande duna un luogo unico da cui osservare il cielo che si tinge di rosso. Non a caso si chiama “Duna do pôr do sol”, cioè la duna del tramonto, appunto: uno dei pochi luoghi sulla costa brasiliana dalla quale si può ammirare il tramonto in mare del sole. Pasti liberi. Pernottamento in hotel. 
    Dopo la colazione e successivamente lasciamo Jericoacoara con i nostri veicoli per raggiungere l’aeroporto di Fortaleza distante circa 300 km (5 ore circa). Nel pomeriggio arrivo in orario per imbarcarsi sul volo diretto in Europa. Pasti liberi e pernottamento a bordo.  
    Arrivo a destinazione finale.    Lencois Maranhenses    2. Ara Scarlatta Amazonia    3. Piccolo Jacarè  

    Perché con noi

    • Un viaggio con due esperienze naturalistiche più belle del Brasile l'Amazzonia e i Lenocois Maranhenses
    • Esperienza di Jungle safari in Amazzonia 
    • Ottime sistemazioni (semplici ad Atins nei lencois) e veicoli adeguati
    • Ranger professionali in Amazzonia e capo spedizione in lingua portoghese tra le sabbie e piste nel nord est 
    • Il viaggio inizia con la visita della città iconica di Rio De Janeiro

    I nostri esperti

    PAOLO GHIRELLI

    Dal 11  giugno  2024 al 26  giugno  2024

    ELENA SABELLA

    Dal 6  agosto  2024 al 21  agosto  2024

    PATRIZIA SUSANNA VIOTTI

    Dal 10  settembre  2024 al 25  settembre  2024

    Approfondimenti di viaggio

     L’IMPEGNO PER UN TURISMO SOSTENIBILE Promuoviamo lo sviluppo di una coscienza sostenibile da sempre. Da molto prima che la parola sostenibilità diventasse tendenza. Favorire un turismo che non consuma, sfiora e valorizza ciò che incontra. Visitare i luoghi cercando di lasciare tracce minime del proprio passaggio sono tra i primi punti della nostra “Carta Etica del Viaggio e del Viaggiatore”, documento redatto nel 2006 e consegnato a tutti i viaggiatori prima della partenza, [...]