AVVENTURE D’ORIENTE: DUNE BIANCHE E MARE

OMAN

  • AVVENTURE D’ORIENTE: DUNE BIANCHE E MARE

    OMAN

    Dune - Viaggi Spedizione
    Durata 9 giorni
    Partecipanti minimo 4 massimo 12  partecipanti
    Partenze
      2024
    • Dal 18  ottobre  al 26  ottobre  
      Iscrizioni aperte
    • Dal 1  novembre  al 9  novembre  
      Iscrizioni aperte
    • Dal 15  novembre  al 23  novembre  
      In conferma
    • Dal 29  novembre  al 7  dicembre  
      Iscrizioni aperte
    • Dal 27  dicembre  al 4  gennaio  
      Iscrizioni aperte
    • 2025
    • Dal 24  gennaio  al 1  febbraio  
      Iscrizioni aperte
    • Dal 21  febbraio  al 1  marzo  
      Chiusa
    • Dal 7  marzo  al 15  marzo  
      Iscrizioni aperte
    • Dal 28  marzo  al 5  aprile  
      In conferma
    • Dal 18  aprile  al 26  aprile  
      Garantita
    • Dal 25  aprile  al 3  maggio  
      Iscrizioni aperte
    • Dal 17  ottobre  al 25  ottobre  
      Coming soon
    • Dal 31  ottobre  al 8  novembre  
      Coming soon
    • Dal 14  novembre  al 22  novembre  
      Coming soon
    • Dal 28  novembre  al 6  dicembre  
      Coming soon
    • Dal 28  dicembre  al 5  gennaio  
      Coming soon

    A PARTIRE DA:  

    2.850€

    Oman

    AVVENTURE D’ORIENTE: DUNE BIANCHE E MARE

    Viaggio in Oman, tra acqua e sabbia, gli elementi complementari che danno vita, ognuno con le sue caratteristiche peculiari, alla stessa immagine di libertà. La loro struttura ci porta in un viaggio fisico e metaforico verso un orizzonte talmente lontano da avvicinarsi all’infinito. Ogni singolo granello, ogni singola goccia costituisce un insieme grandioso che caratterizza il mondo in cui viviamo e che diventa il vero protagonista del nostro viaggio.

    Il deserto. L’oceano. Luoghi dell’anima dove la vista perde ogni orientamento e la mente può perdersi senza paura, paesaggi sconfinati che dipingono da sempre il nostro desiderio di viaggio e di avventura.

    Un viaggio in Oman conquista, con i suoi profumi di spezie, il mistero celato dietro a veli leggeri e antiche roccaforti di un passato glorioso, soggiace all’incontro meraviglioso tra l’Oceano Indiano e i deserti della penisola arabica, il Rub ‘Al Khali e il Wahiba Sands. Il nostro tour coglierà la visione straordinaria di un unico grande oceano, di acqua e di sabbia, dove i nomadi del deserto e quelli del mare, i pescatori, ancora si incontrano nella comune ricerca di pascoli, banchi di pesce, oasi e mercati. Tutto confluisce a Muscat, dove tradizione e modernità convivono senza generare gli acclamati eccessi dei vicini Emirati. A Muttrah, il quartiere storico, si trovano ntichi forti, il souq e il palazzo del sultano. Allontanandosi dalla capitale scompaiono i sontuosi palazzi, le case si fanno più rarefatte e si entra in un panorama aspro e grandioso. Larghi canyon, spuntoni, gole, oasi, torrenti, polvere. E qualche villaggio sperduto, fatto di case di fango, dove le donne portano abiti multicolori. Nizwa, l’antica capitale, sarà la base da dove inoltrarsi lentamente nel deserto: il Wahiba Sands, dove dune alte fino a 100 metri marcano i confini dell’ignoto.

    Inizia la nostra incredibile avventura, lunga quanto basta (tre notti in wild glamping nel deserto), alla scoperta del deserto. La spedizione è facile, adatta a tutti con un minimo di senso di adattamento e in particolare a chi desidera un primo contatto con questo modo di viaggiare: ci aspettano paesaggi sconfinati, incontri inaspettati, probabili insabbiamenti e momenti di contemplazione; i tramonti infuocati di rosso, le ombre che si allungano mentre il cuoco prepara la cena, l’immancabile aperitivo e la notte sotto cieli stellati introvabili altrove. Il senso di adattamento richiesto, l’acqua razionata, i pranzi a picnic: piccoli compromessi che rendono l’esperienza autentica, e in totale sicurezza.

    L’arrivo al mare, presso la meravigliosa penisola di Bar al HIkman, rappresenta l’essenza di un connubio senza tempo, dove le dune bianche sfumano gradualmente in lunghe onde di spuma bianca, che modellano la costa e le danno vita. L’incontro coi gabbiani, messaggeri di storie lontane, il vento che riempie le vele dei dhow al rientro, la brezza leggera al tramonto: l’odore e i colori del mare ci seguiranno per i giorni successivi, risalendo la costa verso nord, rinnovando un leitmotiv che risulterà ormai famigliare eppur sempre sorprendente.

    Lunghe spiagge incontaminate, piccole insenature, promontori rocciosi, dune che si perdono nell’oceano, sabbia bianca e conchiglie rosa fino ai villaggi dei pescatori, con le reti ancora rigonfie di pesce ed uccelli che prenderanno il volo al nostro passaggio. Arriveremo a Ras al Hadd, estremo ovest della penisola arabica, dove ci fermeremo due notti per goderci il mare, un po’ di relax un emozionante giro in barca. Siamo ormai tornati alla civiltà, ai cantieri delle imbarcazioni tradizionali, i dhow, ai sornioni paesi costieri, fino a Muscat, che ci accoglierà con la sua discreta magnificenza.

    L’Oman è un Paese di navigatori e mercanti, di spezie e oasi nel deserto, di wadi profondi e distese di sabbia da attraversare. Ogni pietra e ogni duna ci parla di viaggio e di avventura, e la pista che ci aspetta insegue ambienti e racconti che parlano di libertà, tra dune bianche e il mare.

    Itinerario di viaggio

    Partenza da Milano Malpensa con volo di linea via scalo internazionale per Muscat. Pasti a bordo e arrivo previsto in serata. Incontro con il nostro corrispondente locale, dopo il disbrigo delle formalità d’ingresso e trasferimento privato in hotel. Sistemazione nelle camere e pernottamento. NB: è possibile anche la partenza dall’aeroporto di Roma Fiumicino, con servizio di assistenza aeroportuale e senza supplemento tariffario, previa disponibilità. Eventuali partenze da altri aeroporti italiani, qualora possibile, saranno soggetti a supplemento tariffario.  
    Dopo la prima colazione in hotel e il briefing del viaggio, iniziamo la giornata con il sito probabilmente più rappresentativo e monumentale della capitale omanita: la Grande Moschea del Sultano Qaboos. La sua costruzione è durata sei anni (dal 1995 al 2001), e vanta un enorme lampadario fatto interamente di cristalli Swarovski e un enorme tappeto persiano in pura seta.Al termine della visita lasciamo Muscat, inoltrandoci subito alla scoperta del Paese utilizzando dei fuoristrada 4x4 dove prenderanno posto massimo tre passeggeri per auto con posto finestrino garantito. Si prosegue su strada asfaltata, fino a raggiungere la località di Al Awabi e da qui inforcare la pista che si snoda per lunghi tratti parallelamente al Wadi bani Awf (snake canyon). I paesaggi sono superbi, e le montagne dalle bizzarre formazioni rocciose sono un libro di geologia a cielo aperto che sarà possibile immortalare grazie alle numerose soste fotografiche. Raggiunto il passo a circa 1.800 metri di altitudine, si riprende la strada asfaltata che scende sul versante opposto, più dolce e meno impervio rispetto a quello appena percorso. Si raggiunge quindi Nizwa, l’antica capitale sede e residenza per decenni dell’Imam.Pranzo in ristorante locale, cena e pernottamento in hotel. 
    Prima colazione in hotel e visita di Nizwa, con il suo souq e il forte, strategicamente costruito sulla cima di una collina per dominare la regione circostante. Nizwa è la città più ampia nella regione interna dell’Oman e fu capitale del regno nel VI e XVII secolo. Il forte di Nizwa fu costruito dal Sultano Bin Saif Al-Ya’Rub ed è stato abitato fino agli inizi del secolo scorso. La possanza architettonica è addolcita dalle porte in legno intagliato e dal gioco di ombre e luci che si appoggia incerto sugli intonaci restaurati da poco. In città è tutto a portata di mano e si riesce a visitarla in breve. Dedali, porticati, cortili e il souq tradizionale, che ribolle di fermento, voci ed oggetti d’artigianato di ogni tipo, orci giganti, canestri, ceramiche e tappeti (anche se ormai poco è rimasto di tradizionale e gli oggetti sono similari a qualsiasi altro souq arabo). Terminate le visite, con un breve trasferimento si raggiunge il villaggio di Birkat Al Mawz; sosta fotografica per immortalare da una posizione elevata l’antico villaggio incastonato e quasi mimetizzato tra le pareti rocciose, ai piedi del quale si estende un enorme palmeto coltivato a datteri. Dopo il pranzo in ristorante locale, si parte alla volta del deserto del Wahiba iniziando la nostra avventura nel deserto, nei luoghi più selvaggi e altrimenti inaccessibili di questa parte di Paese. Il deserto copre un’area che si estende per 180 chilometri da nord a sud e per circa un’ottantina da est a ovest; le dune più alte, nella parte settentrionale, raggiungono un’altezza di 100 metri. Le dune gialle, le forme sinuose e i colori della sabbia che cambiano durante le ore del giorno rendono questa ultima parte della giornata davvero speciale.Poseremo il campo mobile nel deserto: un’immersione nel silenzio, un’immersione in sé stessi oppure uno slancio verso l’orizzonte sterminato sulle note suadenti del vento. Il deserto ha mille volti, tutti diversi, e ad ognuno di noi si mostra per quello che è e per quello che siamo. È un ambiente che parla, e comunica sempre molto più di quello che ci si possa aspettare. Cena al campo e notte sotto le stelle in wild glamping. Il Wild Glamping è un’esclusiva Kel 12 e consente di vivere il deserto in modo confortevole. Le tende vengono montate dallo staff e con gli equipaggiamenti che si trovano a bordo di una vettura di supporto che affianca il gruppo e viaggia insieme a esso durante le giornate di deserto. Il campo richiede circa un’ora per essere allestito, tempo durante il quale si effettuerà una piacevole passeggiata tra le dune. Vengono fornite tende a igloo comfort di dimensioni 2,30 x 2,30 x 1,80 metri – in dotazione per due persone o in uso singola – con lettini da campo, lenzuola e coperte. Non è richiesto il sacco a pelo. Per le cene si utilizzeranno tavoli e sedie da campeggio. La cucina sarà curata dal cuoco al seguito coadiuvato dallo staff locale. Saranno montate inoltre alcune toilette da campo (a seconda del numero di partecipanti) e alcune docce. Acqua e catini saranno a disposizione per lavarsi. I menù dei pasti saranno decisi dal cuoco e terranno in considerazione eventuali allergie e intolleranze precedentemente segnalate. Le ricette prevederanno riso, carne, pesce e verdure e tutti i piatti saranno di qualità per offrire al viaggiatore un’esperienza indimenticabile.  
    Prima colazione al campo e tempo e tempo a disposizione per fare una passeggiata tra le dune. Ripartiamo verso sud tra paesaggi sconfinati e orizzonti che si perdono tra le sabbie. Una giornata intera nel deserto rappresenta uno iato profondo tra la vita di tutti i giorni e qualcos’altro, un’esperienza unica e preziosa. Durante il nostro viaggio, e le fermate che faremo, potremo incontrare qualche beduino, dromedari che si spostano, incontri inaspettati. Pranzo a picnic e cena al campo, che verrà riallestito per una seconda notte tra le dune. 
    Prima colazione al campo e continuazione verso sud. Ci fermeremo per pranzo nel villaggio di Mahoot, per poi riprendere l’avventura lungo la costa fino a raggiungere la penisola di Bar al Hikman forse una delle più belle e suggestive dell’Oman; la spiaggia di sabbia bianchissima si perde nelle acque verdi-blu, con alle spalle una enorme laguna popolata da uccelli marini. Allestimento del campo e tempo libero a disposizione per passeggiate e relax sulla spiaggia, con possibilità di fare qualche bagno. Cena e pernottamento. 
    Oggi si rientra alla civiltà, passando per la cittadina di Al Ashkhara, percorrendo la strada che, sempre lungo la costa, tra villaggi di pescatori e scorci panoramici, conduce a Ras Al Hadd, non prima di aver effettuato una sosta a Bani bu Ali, dove sorge un’antica moschea con 52 cupole, priva però di minareto.Sistemazione in lodge sul mare e cena. In serata, per chi lo desiderasse, è possibile effettuare una visita facoltativa presso la riserva naturale di Ras Al Jinz dove, con un po' di fortuna, si potranno avvistare le enormi tartarughe marine che animano questa parte del Mare Arabico. La Riserva dista circa 45 minuti dal lodge e l’orario di visita verrà definito il giorno stesso. Pernottamento il lodge. 
    Prima colazione e giornata di relax a Ras al Hadd. La mattina è prevista un’escursione in barca tradizionale: il mare è molto bello e ricco di pesci, delfini e tartarughe che, con un po’ di fortuna, potremmo avvistare. Il pomeriggio è libero e si può godere della spiaggia privata del lodge, fare attività come snorkeling o kayak o delle passeggiate lungo la battigia. Pranzo e cena presso il lodge e pernottamento. NB: Qualora non fosse possibile effettuare l’escursione in barca per cause di forza maggiore e/o per condizioni metereologiche avverse (mare mosso, vento forte etc…), verrà organizzata un’escursione o una visita alternativa. 
    Prima colazione e mattinata a disposizione per un po’di relax. Lasciata Ras Al Hadd, sosta fotografica al villaggio di Al Ayja, dal quale si gode la bella vista sulla baia e di Sur, dove successivamente si visiterà il cantiere navale dove, in forma semi artigianale, vengono tutt’ora costruiti i Dhow, le imbarcazioni arabe in legno ancora oggi utilizzate dai pescatori del luogo. Lungo la strada di rientro a Muscat, deviazione per conoscere Wadi Tiwi, grazie ad una strada che si snoda tra magnifici scenari rocciosi e palmeti terrazzati. Arrivati a Muscat, visita all’esterno sia del palazzo del Sultano che dei forti portoghesi gemelli, Al Jalali ed Al Mirani. Visita del tradizionale souk di Mutrah che, pervaso dal profumo di incenso, espone un’infinita di prodotti tipici del paese.Sistemazione in hotel, cena libera di arrivederci in un ristorante consigliato dal nostro tour leader e pernottamento. 
    Prima colazione e trasferimento privato in aeroporto in tarda mattinata.Partenza per l’Italia con il volo di rientro. Arrivo in serata e fine del viaggio.  La costa di Sur La veduta dal forte di NizwaL’oasi di NizwaDhow lungo la battigia 

    Perché con noi

    • Un viaggio che consente di scoprire l'Oman classico esaltando il deserto e il mare, per un'immersione intensa nella natura.
    • Il gruppo è piccolo, composto da dodici viaggiatori al massimo, e il tour leader Kel 12 è un italiano esperto della destinazione residente in loco.
    • Sono previste tre notti in wild glamping mobile nel deserto del Wahiba: tende molto confortevoli e servizio curato per godersi al meglio l'avventura.
    • Viaggiamo a bordo di veicoli 4x4 garantendo ad ogni partecipante il posto finestrino. 
    • Un'intera giornata di mare con un'escursione in barca.

    I nostri esperti

    ROBERTO BIROLO

    Dal 18  ottobre  2024 al 26  ottobre  2024

    Dal 1  novembre  2024 al 9  novembre  2024

    Dal 15  novembre  2024 al 23  novembre  2024

    Dal 29  novembre  2024 al 7  dicembre  2024

    Dal 27  dicembre  2024 al 4  gennaio  2025

    Dal 24  gennaio  2025 al 1  febbraio  2025

    Dal 21  febbraio  2025 al 1  marzo  2025

    Dal 7  marzo  2025 al 15  marzo  2025

    Dal 28  marzo  2025 al 5  aprile  2025

    Dal 18  aprile  2025 al 26  aprile  2025

    Dal 25  aprile  2025 al 3  maggio  2025

    Dal 17  ottobre  2025 al 25  ottobre  2025

    Dal 14  novembre  2025 al 22  novembre  2025

    Dal 28  novembre  2025 al 6  dicembre  2025

    Dal 28  dicembre  2025 al 5  gennaio  2026

    SILVIA ERCOLI

    Dal 31  ottobre  2025 al 8  novembre  2025

    Approfondimenti di viaggio

    INFORMAZIONI GENERALI Il viaggio è adatto a tutti e non presenta particolari difficoltà né limitazioni. È richiesto tuttavia spirito di adattamento in quanto sono previste tre notti in campo mobile nel deserto. Lo definiamo Wild Glamping, in quanto utilizziamo delle tende molto grandi, dove si può stare in piedi, e dove trovano posto letti con materassi, cuscini e lenzuola sanificate, vengono forniti beauty kit e doccia portatile, i pasti sono cucinati da un cuoco che si unirà a noi [...]