IN VELIERO NEL PIU’ GRANDE FIORDO DEL MONDO

GROENLANDIA ISLANDA

  • IN VELIERO NEL PIU’ GRANDE FIORDO DEL MONDO

    GROENLANDIA ISLANDA

    Viaggi con Esperto
    Durata 10 giorni
    Partecipanti minimo 8 massimo 10  partecipanti
    Partenze
      2024
    • Dal 30  luglio  al 8  agosto  
      Garantita

    A PARTIRE DA:  

    12.000€

    Groenlandia - Islanda

    IN VELIERO NEL PIU’ GRANDE FIORDO DEL MONDO

    Una spedizione artica per vivere da vicino le meraviglie naturali di Scoresby Sund, uno dei luoghi più isolati del mondo. Il viaggio rappresenta un'opportunità unica per navigare secondo le antiche tradizioni nel fiordo più grande e remoto della Terra: come pionieri del passato, saliremo a bordo di un veliero e solcheremo le acque cristalline della Groenlandia orientale.

    Ci ritroveremo tutti in silenzio, osservando nascere l'alba dal ponte dell'imbarcazione: l'aria gelida ci penetrerà nelle ossa, il tempo sembrerà fermarsi, mentre l'immensità della wilderness si aprirà davanti a noi. Lasceremo che il vento gonfi le vele, portandoci via da tutto ciò che conosciamo. Il legno scricchiolerà sotto i nostri piedi, come a ricordarci la sua storia, i suoi epici viaggi passati. Saremo testimoni di un'epoca lontana, in cui i velieri solcavano gli oceani alla ricerca di nuovi mondi. Le onde giocheranno con il ghiaccio, creando riflessi di luce che danzeranno sul mare: le balene emergeranno dal profondo, le foche ci guarderanno con curiosità, mentre gli uccelli marini volteggeranno sopra di noi e - con un po’ di fortuna - incroceremo il nostro sguardo con il re indiscusso di queste terre, sua maestà l’orso polare.

    Sentiremo il palpito della natura artica che ci circonda, il suo respiro immutabile e, in questa sua spaesante immobilità, comprendemmo di esser solo ospiti in un mondo che ha saputo restare selvaggio. Questa spedizione ci metterà a dura prova, ma sarà anche un viaggio indimenticabile in grado di farci tornare cambiati, arricchiti e con un bagaglio ricco di emozioni: una navigazione che sarà capace di scolpire nel nostro cuore l'essenza stessa dell'avventura.

    Itinerario di viaggio

    Partenza dall’Italia per Reykjavík con voli di linea secondo l’operativo previsto. Arrivo all’aeroporto internazionale di Keflavík, ed incontro con il nostro esperto tour leader che vi guiderà per tutto il viaggio. Trasferimento in città, sistemazione in hotel e tempo libero a disposizione per un primo incontro con la capitale islandese e per la preparazione del materiale necessario durante la navigazione in Groenlandia. Cena libera e pernottamento in hotel. 
    Dopo la colazione in hotel, trasferimento all’aeroporto domestico di Reykjavík e partenza per Constable Point in Groenlandia, un piccolo aeroporto a ovest di Hurry Inlet nella Terra di Jameson. Dopo un paio d’ore di volo, arriveremo a destinazione dove avremo la possibilità di un primo incontro con la barca che ci permetterà di solcare le acque poco conosciute di questo remoto angolo di mondo. Saliremo a bordo del veliero, conosceremo l’equipaggio che sarà con noi durante l’intera navigazione, prenderemo possesso delle nostre cabine e avremo l’occasione di fare un briefing iniziale dove verrà presentato nel dettaglio l’itinerario e le misure di sicurezza utili da conoscere e da rispettare a bordo.  Se il tempo a disposizione lo permetterà, effettueremo una prima escursione alla cittadina di Ittoqqortoormiit, uno dei villaggi più isolati dell’emisfero boreale. Qui passeggeremo in autonomia tra le sue case colorate, effettuare una breve visita del porticciolo e sperimentare la tranquillità della vita a queste latitudini.  Il minuscolo villaggio di Ittoqqortoormiit fu fondato nel 1925 da navigatori provenienti dall'isola di Ammassalik: sin tratta dell'insediamento più a nord della costa orientale della Groenlandia. I suoi trecento abitanti ancora oggi si guadagnano da vivere soprattutto grazie alla pesca e alla caccia di sussistenza a foche, narvali, buoi muschiati. Le pittoresche casette colorate che caratterizzano la costa punteggiano le pendici rocciose della Liverpool Land, con una magnifica vista su Kap Brewster e sulla Volquart Boons Coast a sud.  Ritorno all’imbarcazione, prima cena a bordo in compagnia di tutto l’equipaggio e notte in cabina.  Attenzione: qualora il tempo a disposizione e/o le condizioni meteo non dovessero consentire la visita del villaggio di Ittoqqortoormiit il primo giorno, questa escursione sarà posticipata all’ultimo giorno, prima del ritorno in Islanda 
    Quest’oggi ci sveglieremo a bordo del nostro veliero, immersi nella vastità della Groenlandia dell’est, avvolti solo dal silenzio e dalla bellezza della natura più selvaggia e incontaminata.   Ci troviamo a Scoresby Sund - conosciuto anche come Scoresby Sound o Kangertittivaq - il sistema di fiordi più lungo della Terra. Lungo circa trecentocinquanta chilometri, il fiordo è noto soprattutto per la sua straordinaria bellezza naturale con scogliere imponenti, iceberg, ghiacciai e un’importante fauna artica. Il terreno che circonda il mare è prevalentemente montuoso, caratterizzato da pendii ripidi e scoscesi. L'ingresso misura circa trenta chilometri di larghezza e si estende da Kangikajik (Capo Brewster) a Uunarteq (Capo Tobin): la zona meridionale presenta un'impressionante parete di basalto, alta tra i mille e duemila metri a strapiombo sul mare, mentre il lato settentrionale è relativamente più basso e presenta versanti più dolci. Il fiordo prende il nome dal baleniere ed esploratore inglese William Scoresby, esperto navigatore e marinaio che all'inizio del XIX secolo effettuò un'ampia esplorazione dell'area: grazie ai suoi sforzi e al grande contributo offerto alla conoscenza dell'Artico, quest’area fu chiamata in suo onore. Il nome sund deriva dalla parola scandinava “stretto”, comunemente usata per descrivere corsi d'acqua circondati da imponenti pareti rocciose.  Dopo la colazione, inizieremo la nostra navigazione verso ovest, superando scorci memorabili e imponenti iceberg di color azzurro che ininterrottamente vanno alla deriva sotto l'influenza delle correnti.  Dopo un paio di ore in mare, effettueremo una prima sosta ancorando il veliero nei pressi di Hekla Havn, su Denmark Ø - Denmarl Island - o Ujuaakajiip Nunaa in lingua inuit. Questo nome fu scelto e registrato per la prima volta nel 1955 ad opera del Danish Geodætisk Institut e significa letteralmente la Terra del piccolo Johan, in onore di Johan Petersen, responsabile commerciale della colonia di Scoresby Sund, rispettato e ribattezzato dagli abitanti del luogo come Ujuât. L’isola è conosciuta fin dalle prime spedizioni della Groenlandia dell’est e fu scelta come attracco e porto principale dall’imbarcazione Hekla, una spedizione danese incaricata verso la fine dell’Ottocento di esplorare e mappare l’intera area. La missione aveva anche importanti scopi scientifici: grazie ad essa, sull’isola vennero infatti ritrovati numerosi resti di abitazioni Inuit, indicando che l'area di Scoresby Sund era conosciuta e abitata da diverso tempo. Una volta raggiunta l’isola ed esplorato la sua costa dal mare, attraccheremo e avremo l’occasione per effettuare una breve passeggiata serale alla scoperta dell'area. Rientro sul veliero, cena e pernottamento a bordo. 
    Nella giornata di oggi navigheremo verso ovest attraverso lo stretto di Føhnfjord con le maestose montagne di basalto di Gåseland alla nostra sinistra e alte scogliere di granito di Milne Land sulle mura di dritta.  Dopo aver esplorato da vicino la piccola e graziosa Red Island ed essere approdati sulla sua riva di arenaria rossa (da cui prende il nome), il tour proseguirà verso nord attraverso il Rødefjord, spesso costellato di iceberg più grandi e ampie zone di ghiaccio provenienti dalla calotta polare dell’entroterra. Mentre ci avventureremo in questo mondo remoto, immagineremo i marinai che hanno solcato queste stesse acque secoli prima di noi. Il nostro equipaggio sarà al lavoro, manovrando le vele per catturare il vento che ci spingerà avanti.  Arriveremo nel tardo pomeriggio a Harefjord - la Baia della Lepre - dove getteremo le ancore per la notte. Il paesaggio che ci circonderà sarà di una bellezza unica, incantevole: i pendii ripidi, ma non troppo, permetteranno dalla barca l'avvistamento di diversi animali selvatici, tra cui il bue muschiato e la lepre delle nevi, tipici di questa zona. Ci perderemo nello spettacolo della natura, ammirando l'immensità della wilderness artica. Le luci del crepuscolo regaleranno all'atmosfera un'aura magica: in questa meravigliosa cornice, ci sentiremo come se il tempo si fermasse mentre godremo della serenità di Harefjord. Porteremo con noi per sempre il ricordo indelebile di questa notte magica nella Baia della Lepre, un gioiello che rimarrà incastonato nel nostro cuore. Cena e notte a bordo del veliero.    
    Nella giornata di oggi ci prenderemo una pausa dalla navigazione e scenderemo a terra per trascorrere un’intera indimenticabile giornata esplorando la baia di Harefjord alla ricerca del bue muschiato, della lepre delle nevi, del gallo cedroni e di tanti altri animali selvatici che normalmente pascolano sui pendii esposti a sud.  Ci troviamo in prossimità della propaggine meridionale del Parco Nazionale della Groenlandia Nordorientale - in groenlandese Kalaallit Nunaanni nuna eqqissisimatitaq - il più grande parco nazionale del mondo: i suoi 974.000 km² coprono infatti quasi il 45% dell’intera superficie dell'isola.  La sua tundra ospita moltissime specie vegetali di questa particolare fascia climatica, nonché la maggiore quantità di animali artici del mondo.  La nostra resistenza verrà messa a dura prova, ma non ci faremo intimorire da questa nuova sfida: i nostri zaini da trekking dovranno essere abbastanza spaziosi da contenere tutto il necessario per l'avventura, i nostri scarponcini alti ci proteggeranno lungo il terreno sconnesso e irregolare, assicurandoci una camminata sicura, con una riserva sufficiente di acqua e abbigliamento adatto, saremo pronti a trascorrere diverse ore all'aria aperta.  In questa terra remota, non ci saranno sentieri ben segnati o itinerari predefiniti, ma confideremo nella saggezza della natura stessa. Seguiremo una leggera traccia che ci condurrà sulla cresta di un crinale e, poco più avanti, arriveremo in cima da dove potremo godere di una vista spettacolare dell'intera baia. In lontananza, il nostro fedele veliero, ancorato e in trepida attesa del nostro ritorno, pronto per nuove avventure. Le imponenti lingue di ghiaccio che si estendono fino al mare offriranno uno spettacolo surreale. In questo luogo di rara bellezza, avremo l'opportunità di gustare uno dei pic-nic più memorabili della nostra vita. Le emozioni ci travolgeranno mentre ci godremo il cibo, circondati da una natura così maestosa e incontaminata. I viaggiatori che preferiranno fare meno esercizio fisico, potranno effettuare una semplice passeggiata lungo la costa della baia o rimanere a bordo del veliero a godersi il panorama e aspettare il ritorno del gruppo. Cena e pernottamento a bordo del veliero.  Durata dell’escursione: sei ore totaliPercorso: terreno sconnesso, senza traccia di sentiero e in ambiente articoDifficoltà: media  
    Ci sveglieremo presto, allietati dal profumo del caffè e dall'entusiasmo di avventurieri pronti ad affrontare una nuova avvincente sfida. Riprenderemo a navigare, pronti a solcare le acque spettacolari di Scoresby Sund e dell'impressionante Øfjord.  Le coordinate precise ed avvincenti, che risuoneranno in noi come una melodia strana e lontana, ci indicheranno la direzione “est” da seguire. Nord-est, senza sosta. Quella di oggi questa sarà una delle aree più straordinarie dell'intera spedizione: le cime terrificanti e le pareti di granito, imponenti e maestose, svetteranno con la loro altezza di duemila metri a picco sul mare. Ogni miglio guadagnato ci regalerà uno spettacolo di pura bellezza, che cattureremo con i nostri occhi e cercheremo di immortalare attraverso il filtro della nostra anima. Sarà una vera e propria festa visiva che solleticherà la nostra sete di scoperta e di emozioni autentiche. Il viaggio proseguirà, accompagnato dalla delicata brezza marina che all'imbrunire inizierà a farsi più intensa. Saremo pronti a regolare le vele, navigando come antichi esploratori d'epoca, in perfetto rispetto e onore verso l'ambiente che generosamente ci ospita. Sarà un'esperienza indimenticabile, un tuffo nel passato che si amalgama con il presente. E, quando il sole comincerà a tramontare, getteremo l'ancora nel poco conosciuto Jyttes Havn, uno dei porti naturali più belli della zona.  Qui, nel silenzio avvolgente dell'Artico, ci delizieremo con una cena a bordo del veliero, condividendo sorrisi e racconti di viaggio. Sarà la nostra quinta notte insieme, ma sembrerà che il tempo si sarà fermato, permettendoci di sentire il battito dei nostri cuori in perfetta armonia con l'immensità della natura circostante.    
    La giornata odierna sarà anch’essa interamente dedicata alle escursioni a terra nei dintorni di Jyttes Havn o di Bear Islands. L'Artico è un luogo che esalta i sensi, se lo si vive con il giusto stato d'animo. Qui, tra le lande selvagge, troveremo una dimensione del tutto differente rispetto alla frenesia del nostro caotico vivere quotidiano. Ogni escursione in queste terre è pensata per regalarci il dono del profondo silenzio che avvolge la natura incontaminata. Sarà possibile ascoltare solo il nostro respiro, l'eco del lento procedere sull'arduo terreno. Il panorama, composto da roccia, ghiaccio, neve e mare, creerà un equilibrio unico, misterioso, tra realtà e immaginazione: saremo piccoli esseri umani nell'immenso teatro di questa terra dimenticata dal tempo. E sarà proprio questo il segreto che ci spingerà a prendere il nostro zaino, scendere a terra verso nuove scoperte e lasciarci stupire dalla bellezza più pura. In base alle condizioni meteo presenti in loco e al livello medio del gruppo, il nostro esperto tour leader - in compagnia del capitano della barca e della guida presente a bordo - deciderà la miglior soluzione, così da far vivere a tutti i partecipanti un’altra indimenticabile giornata di esplorazione. L’area che visiteremo oggi è una delle zone più belle e pittoresche di Scoresby Sund: avremo la possibilità di scegliere tra diverse escursioni di varia lunghezza e difficoltà. La Groenlandia orientale ci aspetta, splendida e selvaggia anche a terra. Immersi in un paesaggio che segnerà i nostri ricordi, saremo testimoni di panorami incantevoli, di colori che danzeranno e si fonderanno tra loro, creando giochi stupendi di luce e ombra. Quasi a voler evidenziare tutto ciò, i venti gelidi dell'Artico ci rigenereranno, e ogni passo verso l'ignoto sarà un dono che accoglieremo con il cuore aperto. Quando, alla fine della giornata, torneremo al nostro veliero, sapremo che un pezzo di noi lo avremo lasciato là, tra le montagne innevate e le coste che si affacciano sul mare: solo allora avremo la vera consapevolezza che la grandezza dell'uomo risiede nel rispetto e nell'amore che nutriamo per la natura che ci circonda. Jyttes Havn - per chi lo vorrà - sarà anche il luogo ideale in cui cimentarsi con il nuoto in mare a 71° di latitudine Nord: qui le temperature potranno esser sorprendenti, arrivando a raggiungere anche i 13°C durante il giorno. Infine, in serata - se le condizioni e il tempo lo permettono - faremo un falò sulla spiaggia e passeremo il tempo fissando le flebili fiamme salire al cielo, fantasticando e raccontando epiche storie di luoghi lontani e personaggi leggendari.  
    Dopo il tradizionale risveglio cullati dalle onde del Mar Glaciale Artico e la colazione di rito a bordo del veliero, riprenderemo la navigazione attraverso il canale tra Bear Islands e Milne Land con una vista mozzafiato sullo spettacolare arcipelago, costellato di isole più grandi e isolotti di roccia, tutti dalle forme e caratteristiche differenti. Mentre navigheremo verso la sera e l'ultima notte del viaggio, avremo la possibilità di ammirare gli iceberg più grandi e affascinanti mai visti finora: sarà un’occasione irripetibile per fotografare queste cattedrali di ghiaccio con le loro sfumature multicolori e le forme più astratte. Solcando per le acque di Scoresby Sund, avremo il tempo per pensare all’avventura appena trascorsa e godere dei momenti passati insieme e delle emozioni vissute. Ne siamo sicuri: ci sentiremo come un gruppo di avventurieri, alla fine di un viaggio fantastico che ci ha portato a scoprire un mondo affascinante, a tratti surreale e ultraterreno. Mentre il vento gonfierà per l’ultima volta le vele, il cuore palpiterà sempre più forte come a voler salutare anch’esso questi giganti di ghiaccio, vere opere d'arte disegnate sulla tela dell'oceano. In questo luogo incantato, seguito dal canto e dai soffi delle balene, ci sentiremo parte di un qualcosa di più grande, un universo che è stato capace - ancora una volta - di sorprenderci e di commuoverci.  Arriverà il tempo della nostalgia, ricordi che avranno lasciato un'impronta indelebile nelle nostre anime di viaggiatori sognatori: al risveglio, il mattino seguente, saremo ancorati alla pista di atterraggio di Constable Point pronti per salutare la Groenlandia… sarà solo un “Arrivederci!”.  Attenzione: se le condizioni meteo non avessero consentito la visita del villaggio di Ittoqqortoormiit il primo giorno, l’escursione sarà recuperata durante questa giornata.    
    Svegliati dal dolce profumo del caffè che si diffonde nell'aria, ci ritroveremo a tavola pronti per gustare la nostra ultima colazione insieme a bordo dell'antico veliero.  I nostri cuori si riempiranno di nostalgia, mentre ricorderemo i momenti magici passati in questa meravigliosa spedizione nella Groenlandia orientale, tra ghiacci imponenti e fiordi incantevoli. Con le mani leggere e i sorrisi stampati sul viso, scribacchieremo qualcosa sui nostri diari di bordo, cercando di non farci prender troppo dalle emozioni, ma ricordando ogni singolo dettaglio e ogni momento vissuto insieme. Questi scritti saranno tesori preziosi, custodi dei ricordi che ci accompagneranno per sempre. Poi, come in un rito di commiato, scambieremo le nostre informazioni di contatto, promettendo di tenere viva questa connessione speciale che si sarà creati tra noi e il mondo di lassù.  Scenderemo (lentamente) per l'ultima volta dal nostro veliero, lo sentiremo nostro, ne saremo gelosi, ma sarà tempo di salutarlo e salire sull'aereo che da Constable Point ci riporterà verso l'Islanda. Un ultimo sguardo dal finestrino dell’aereo: le nostre anime saranno leggere, pronte ad accogliere le nuove avventure che ci attendono una volta rientrati, dove le emozioni della spedizione inizieranno a sincronizzarsi e a fondersi con la vita dopo la Groenlandia.   Il nostro itinerario  
    Sarà il nostro ultimo giorno in Islanda, al termine di una spedizione che - ne siamo sicuri - avrà riempito le nostre anime di emozioni e meraviglie senza tempo. Ci prepareremo con cura, non sarà più necessario indossare le pesanti giacche e gli immancabili guanti di lana per affrontare l'aria frizzante del mattino che pizzicava le guance. Lungo la strada verso l’aeroporto, guardando verso nord, in lontananza, la maestosità del ghiacciaio Snæfellsjökull ci ricorderà quanto sia stato privilegiato il nostro incontro con la natura più selvaggia della Groenlandia. Probabilmente, i nostri compagni di avventura saranno anche loro ancora immersi in sogni incantati, ma sarà tempo di salutarsi e di abbracciarsi affinché ognuno di noi possa conservare quel senso di meraviglia e gratitudine che solo il Grande Nord sa offrire: è tempo di decollare verso sud, ma una parte di noi sarà rimasta lassù, tra le acque cristalline e le vette imponenti di Scoresby Sund.  In aeroporto il nostro esperto tour leader saluterà il gruppo, con la speranza di rivedervi presto e che al ritorno in Italia possiate portare con voi il ricordo di un viaggio indimenticabile, che sarà stato in grado di trasformare le vostre vite in un affascinante e vibrante racconto.  

    Perché con noi

    • Viaggio esclusivo Kel 12 e anteprima 2024, a bordo di un veliero prenotato solo per il nostro gruppo
    • A guidare il tour c’è un esperto Tour Leader con grande conoscenza degli ambienti polari
    • La magia antica dell'esplorazione in una delle aree più remote del mondo: la selvaggia costa est della Groenlandia
    • Si navigherà e si effettueranno delle escursioni lungo il Scoresby Sund, il fiordo più lungo del mondo
    • Si viaggia in un piccolo gruppo per garantire sempre l’alta qualità dell’esperienza

    I nostri esperti

    FILIPPO SALVIONI

    Dal 30  luglio  2024 al 8  agosto  2024

    Approfondimenti di viaggio

    INFORMAZIONI GENERALI Il programma In veliero nel più grande fiordo del mondo è una spedizione artica esclusiva Kel 12 ed è caratterizzata dal fascino senza tempo dell’esplorazione e dei viaggi antichi alla scoperta di luoghi lontani e remoti. Si tratta di una proposta pensata per il viaggiatore che vuole vivere un’autentica avventura, lontano dalle tradizionali rotte turistiche, ed è disposto a rinunciare ad un po’ di comfort durante la navigazione in barca. Il nostro esperto [...]