Logo Kel 12 Cultura del viaggio
  • KARNATAKA: GIOIELLI DI PIETRA E PROFUMI DI SPEZIE

    INDIA

  • KARNATAKA: GIOIELLI DI PIETRA E PROFUMI DI SPEZIE

    INDIA

    Viaggi con Esperto

    Durata 13 GIORNI
    Partecipanti MINIMO 10 MASSIMO 16  PARTECIPANTI
    Partenze

      2022

    • Dal 18  ottobre  al 30  ottobre  
    • Dal 27  dicembre  al 8  gennaio  

    A PARTIRE DA:  

    3.400€

    RICHIEDI UN PREVENTIVO

    India

    KARNATAKA: GIOIELLI DI PIETRA E PROFUMI DI SPEZIE

    Il Karnataka è l’India della quiete, poco frequentata dal turismo. Un terra di grandi templi e complessi rupestri, distese coltivate a spezie e caffè e gole scavate da fiumi.

    Un’area prevalentemente rurale, ideale per immergersi in una cultura millenaria. Al contempo ricca di siti archeologici, i più affascinanti del Paese.

    Da Bangalore, modernissima capitale delle nuove tecnologie, l’itinerario è un susseguirsi di gioielli. Dai sontuosi palazzi di Mysore, città della seta e del sandalo, alle sculture dei templi di Belur e Halebid. Dal sito archeologico di Vijayanagar, uno dei più imponenti al mondo, ai santuari di Pattadakal e Aihole. Fino agli spettacolari templi rupestri di Badami.

    Il viaggio termina nella regione del Maharashtra, con le grotte di Ajanta e di Ellora, capolavori rupestri complessi unici al mondo.

     

    ITINERARIO

    Perché con noi

    • Ad accompagnare il gruppo c’è un Esperto Kel 12
    • Il percorso include i siti archeologici più affascinanti dell'intero sud dell'India, in una regione poco battuta dai circuiti turistici
    • Il viaggio termina nella regione del Maharashtra con le grotte di Ajanta e di Ellora, due Patrimoni mondiali dell'Umanità

    I nostri esperti

    GIULIA RENATA MARIA BELLENTANI

    Dal 18  ottobre  2022 al 30  ottobre  2022

    PAOLO GHIRELLI

    Dal 27  dicembre  2022 al 8  gennaio  2023

    Approfondimenti di viaggio

    L’IMPEGNO PER UN TURISMO SOSTENIBILE Promuoviamo lo sviluppo di una coscienza sostenibile da sempre.Da molto prima che la parola sostenibilità diventasse tendenza. Favorire un turismo che non consuma, sfiora e valorizza ciò che incontra. Visitare i luoghi cercando di lasciare tracce minime del proprio passaggio sono tra i primi punti della nostra “Carta Etica del Viaggio e del Viaggiatore”, documento redatto nel 2006 e consegnato a tutti i viaggiatori prima della partenza, in cui [...]