Logo Kel 12 Cultura del viaggio

LA LAGUNA DI DAKHLA E LE DUNE DEL SAHARA

MAROCCO

icona orologio 13 GIORNI
minimo 10 massimo 12 partecipanti
icona valigia PARTENZE:

    2018

  • Dal   22  dicembre    al   3  gennaio  
  • 2019

  • Dal   9  febbraio    al   21  febbraio  
  • Dal   26  ottobre    al   7  novembre  
  • Dal   23  novembre    al   5  dicembre  
Sistemazioni
Active Expeditions - Spedizioni Trekking Sailing

C'è un Marocco che comincia là dove la maggior parte dei turisti si ferma. Un territorio insolito e misterioso, immerso nelle dune del Sahara occidentale. Dove i nomadi sfruttano i pascoli effimeri che germogliano nei wadi quando piove. E vivono in tende di stoffa bianca, al confine con il Sahel. Un viaggio inedito che passa per la città di Dakhla e l’omonima laguna, lungo la costa atlantica. Tra migliaia di uccelli migratori, colonie di fenicotteri rosa e la - continua -

A PARTIRE DA: 3.750 €


ITINERARIO

Partenza dall’Italia e arrivo a Dakhla con volo di linea via Casablanca. Trasferimento all’ hotel Sahara Regency.

 

 

La città di Dakhla fu fondata dagli spagnoli a metà del XIX secolo e si trova all’estremità di una penisola piatta di sabbia che dalla costa si protende verso l’oceano Atlantico per una quarantina di chilometri, su cui si infrangono le alte onde dell'oceano. La penisola protegge una laguna calma, pescosa e ventosa. Il senso di spazio, di infinito si impone sempre, ovunque si rivolga lo sguardo, verso le sabbie, verso la costa e verso le distese desertiche dell'interno. Dakhla e la sua baia fanno ancora parte di quei rari luoghi del pianeta in cui l’uomo è in simbiosi con gli elementi di una natura incontaminata. La zona è ancora poco battuta dal turismo e offre 600 chilometri di costa selvaggia e incontaminata. Cena e pernottamento in hotel.

 

 

Dopo la prima colazione partenza con i veicoli 4x4 seguendo il bordo della laguna. I colori che si intrecciano e susseguono sono sorprendenti. Sabbie bianche e acque azzurro chiaro che in tutto rivaleggiano con quelle dei mari del sud, trasparenze turchesi e riflessi dorati seguono il dipanarsi della costa desertica che si impenna in alte falesie color sabbia. Pranzo a pic nic. Risalita tutta la penisola si segue per un po’ la costa punteggiata di piccoli villaggi di pescatori incastonati nelle insenature. I bassi rilievi montuosi animano appena un paesaggio arido e perfettamente deserto. Laayoune è la principale città del Sahara marocchino, abitata da Arabi che parlano hassania, lingua molto vicina all’arabo classico. La città è circondata da grandi dune.

Cena e pernottamento all’Hotel Laayoune Sahara Line.

 

Partenza verso l’interno e sosta per la visita dell’oasi di Lemsied; la maggior parte del percorso si svolge nel letto del fiume che dà il nome alla regione, la Sequiet el Hamra, (il "fiume rosso" dal colore della terra, hamar = rosso). La pista, percorsa unicamente dai nomadi, attraversa radure, tratti sabbiosi, distese di sassi, boschi di acacie. Il campo è montato presso Tbeila, posto surreale con un enorme blocco di roccia, oggetto di devozione e di leggende da parte degli abitanti. Posa del campo, cena e pernottamento in tende igloo.

 

Partenza in direzione di Smara, una cittadina in pieno deserto abitata da nomadi sedentarizzati. Ha una storia interessante: fu fondata alla fine del XIX secolo da un capotribù (cheikh) che volle creare dal nulla un grande porto carovaniero, con caravanserragli, moschea, scuola coranica e biblioteca. La città ebbe vita breve poichè nel 1913 fu conquistata dai francesi che bombardarono gli edifici, oggi ne vediamo le maestose rovine. Nella regione numerose sono le incisioni rupestri, probabilemte risalenti al Neolitico. Visita di alcuni siti. Continuazione in direzione N-E sempre lungo il letto della Seguiet el Hamra. Gli antichi laghi prosciugati oggi sono una grande distesa piatta dove il fuoristrada può lanciarsi a velocità sostenuta. Posa del campo, cena e pernottamento in tende igloo.

 

Dopo il villaggio di Hawza, posto militare, la pista punta decisamente a nord attraverso distese di roccia e acacie fino al luogo dove sarà montato il campo. Nella regione di Msied si trovano alcuni ripari con pitture a ocra, testimonianza di una vita sociale più ricca di oggi, in una regione dall'aridità estrema. Cena e pernottamento in tende igloo.

 

Continuiamo in direzione Nord fino al fiume Draa, che segna il confine geografico fra la zona sahariana e l'Anti Atlante. Lungo questo confine si trovano le oasi, dove un tempo approdavano le carovane che attraversavano il grande deserto. Superato il fiume raggiungiamo la piccola oasi di Aouinet Torkoz e da qui raggiungiamo Assa, importante centro religioso e commerciale durante tutto il Medioevo. La zaouia (confraternita religiosa), un tempo famosa in tutto il sud, risale al XII secolo. Oggi possiamo visitare l'antico Ksar, villaggio fortificato costruito su uno sperone di roccia. Oggi è oggetto di un importante restauro da parte di una donna determinata e coraggiosa, fra i più famosi architetti del Marocco. Cena e pernottamento all’Hotel Icht Borj Biramane, modesto.

 

Il nostro viaggio continua in direzione N-E toccando una serie di oasi, che da tempo immemorabile consentono alle popolazioni locali di vivere in un ambiente naturale difficile. Oasi vuole dire palma da dattero e qui nel sud si producono le migliori qualità di datteri del Marocco. Tutta la regione fra l'Anti Atlante e il fiume Draa durante il Neolitico era ricca di acque e perciò abitata da pastori e cacciatori che hanno lasciato le testimonianze del loro mondo sulle rocce: le incisioni rupestri rappresentano mandrie di buoi, elefanti, gazzelle, leoni e giraffe. Poseremo il campo vicino al più bel sito rupestre della regione, cena e pernottamento in tende igloo.

 

Partenza in direzione di Tata e Tissint. In questo villaggio, al centro di una vasta oasi, avremo la sorpresa di vedere una piccola cascata e un laghetto dove d'estate i ragazzini si tuffano e pescano i pesci-gatto. Da Tissint puntiamo verso sud lungo una pista che ci porta diretti al fiume Draa e all'antico lago prosciugato dell'Iriki. Sabbia, roccia, acacie e dune sono il paesaggio che ci accompagna tutto il giorno. Posa del campo fra le dune dell'Erg Mhazil, il più grande comprensorio del Marocco. Cena e pernottamento in tende igloo.

 

Ancora il deserto di rocce e sabbia, che non impedisce però ai pastori nomadi, che conoscono perfettamente il terreno e i pozzi, di portare capre e cammelli al pascolo. Ritroviamo l'asfalto all'altezza di Tagounite, villaggio nella valle del Draa. Questa famosa valle è un lungo palmeto di quasi 200 km e sulle sue rive si trovano i villaggi fortificati, costruiti con materiali poveri come la terra, la paglia e il legno, ma di grande armonia e bellezza. Visiteremo uno di questi villaggi, Tamnougalt, un tempo la capitale della valle. Arrivo a Ouarzazate, cena e pernottamento al Riad Salam.

 

Ouarzazate è oggi famosa per gli "studios" dove sono stati girati famosi film come "Il Gladiatore" e molti altri. A Ouarzazate visiteremo una imponente kasba, Taourirt, che apparteneva al Governatore del sud e pascià di Marrakech. Partenza in direzione di Ait Benhaddou, villaggio iscritto nella lista del Patrimonio dell’Umanità. Dopo pochi chilometri ha inizio la spettacolare "pista del sale" (condizioni metereologiche permettendo) che termina al villaggio di Telouet nel cuore dell’Alto Atlante. Anticamente era il percorso delle carovane che si dirigevano a Marrakech. I villaggi di terra sono addossati alla roccia, sul fondovalle il torrente si snoda fra i minuscoli campi coltivati e la pista scorre strettissima e sinuosa, come sospesa nella montagna. Con il valico del Tizi'n Tichka si abbandona la regione predesertica per scendere nella verde pianura di Marrakech. Cena e pernottamento al Riad Amina.

 

Giornata interamente dedicata alla scoperta di questa millenaria città. Tra tutte le città del Marocco, Marrakech è indubbiamente la più affascinante: i monumenti risalenti a diverse epoche, i rigogliosi giardini, il vastissimo palmeto, la colorata medina e i suoi souks, la folla e gli odori della piazza Jmaa El Fnaa con i suoi giocolieri, incantatori di serpenti, cantastorie, barbieri e dentisti improvvisati. Intera giornata dedicata alla scoperta di questa città millenaria. Si visiterà il Minareto e la moschea della Koutoubia (esterno), le Tombe Saadiane (la necropoli del XVII della dinastia omonima), il Palazzo Bahia, i souk e per finire la piazza Jemaa el Fna. Pranzo in corso di visita. Cena libera. Pernottamento in riad.

 

Prima colazione e trasferimento in aeroporto per il volo di rientro in Italia.

 

APPROFONDIMENTI DI VIAGGIO

Per ragioni tecnico-operative l'itinerario potrà essere modificato dalla guida e dal Tour Leader sul posto se ritenuto necessario e nell’interesse del gruppo. Voli Alitalia e Royal Air Maroc; L’itinerario è costruito attorno ad orari e servizi validi a marzo 2016 (operativi aerei), quindi potrebbe succedere che se questi cambiano anche il tour deve essere modificato. I voli possibili sono solo via Casablanca.L'itinerario è effettuato con jeep 4X4 Toyota Land Cruiser (climatizzati) - CONTINUA -

PERCHÈ CON KEL 12

Ad accompagnare il gruppo c’è un Esperto Kel 12

Kel 12 è uno dei pochi operatori turistici ad effettuare questo viaggio

Durante il tour si entra in contatto con i nomadi locali dormendo presso i loro villaggi

ESPERTI

  

Esperto Kel 12

  • Dal 22  dicembre  2018 al 3  gennaio  2019
  • Dal 9  febbraio  2019 al 21  febbraio  2019
  • Dal 26  ottobre  2019 al 7  novembre  2019
  • Dal 23  novembre  2019 al 5  dicembre  2019

GALLERY

Richiedi preventivo








Data Partenza:

Ho preso visione dell'informativa sulla privacy e presto il consenso a Kel 12 Tour Operator S.r.l. per il trattamento dei miei dati personali."
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per l'invio tramite sms e/o e-mail di comunicazioni informative e promozionali.
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per l’iscrizione al servizio di invio newsletter in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate, nonché del nostro partner ufficiale National Geographic Partners LLC.

 

L'invio del presente modulo non comporta alcun impegno nei confronti di Kel 12 Tour Operator. Al ricevimento della richiesta, i nostri operatori provvederanno a contattarti per fornirti informazioni sulla disponibilita' del viaggio nel periodo prescelto insieme alle modalita' per effettuare l'eventuale prenotazione. I dati raccolti verranno trattati da Kel 12 nel pieno rispetto della legge sulla privacy. Dichiaro di aver letto ed accettato le Condizioni di Vendita e le regole di tutela della Privacy proposte da Kel 12