Logo Kel 12 Cultura del viaggio
  • LE CHEFFERIES DELL’OVEST E L’INCONTRO CON I PIGMEI BAKA

    CAMERUN

  • LE CHEFFERIES DELL’OVEST E L’INCONTRO CON I PIGMEI BAKA

    CAMERUN

    Heritage

    Durata 13 GIORNI
    Partecipanti MINIMO 8 MASSIMO 14  PARTECIPANTI
    Partenze

      2021

    • Dal 20  febbraio  al 4  marzo  
    • Dal 13  novembre  al 25  novembre  

    A PARTIRE DA:  

    2.790€

    RICHIEDI UN PREVENTIVO

    Camerun

    LE CHEFFERIES DELL’OVEST E L’INCONTRO CON I PIGMEI BAKA

    Foreste tropicali e sultani. Parchi naturali e piantagioni di caffé. Maschere artigianali e perle. Un viaggio alla scoperta del Camerun, tra i Paesi africani più ricchi dal punto di vista naturale e culturale. Tante le tappe: dalla capitale Douala, soprannominata “l'Africa in miniatura", a Limbé, celebre per la sua spiaggia nera. E poi, le grandi chefferie medievali, vere e proprie città-stato con tradizioni e lingue profondamente diverse tra loro.

    Ci sono Bafoussam e Foumban, e i palazzi reali. E ancora: la chefferie di Bandjoun, con case dai tetti di paglia alti fino a 20 metri, colonne intarsiate e giganteschi granai. E Foumbot con il suo mercato. Un tour che passa per cascate e foreste, botteghe di artigianato tradizionale e cattedrali. e un indimenticabile incontro con i pigmei Baka, che ancora vivono in villaggio nella foresta, raggiungibile solo a piedi. Chiude il percorso Kribi, la più celebre località balneare del Paese. Il luogo ideale, con le sue spiagge di sabbia bianca e le palme da cocco, per riposarsi e gustare buon pesce.

    ITINERARIO

    Partenza con volo di linea per Douala via scalo internazionale, dove l’arrivo è previsto in serata. Trasferimento e sistemazione in hotel. Pasti liberi e pernottamento (Sawa). 
    Prima colazione. Douala è tra le città più belle in Africa ed è la capitale del Cameroun, e la capitale commerciale del paese. Il Cameroun grazie alla sua diversità culturale e geografica, è conosciuta come “l'Africa in miniatura ". Visita della città con la cattedrale, il porto e il centro dell’artigianato locale. Trasferimento a Limbé sull’Oceano, nota per la sua particolarissima spiaggia nera (80 km – 2 ore circa). Ancora ben evidenti i segni lasciati dalla recente colata lavica del Mt. Cameroun che nel 2000 ha minacciato la cittadina arrivando fino a pochi metri dal mare. Pranzo in ristorante, cena e pernottamento in hotel a Limbé (Seme New Beach o similare) 
    Comincia il viaggio verso le grandi chefferie medievali del Cameroun occidentale, vere e proprie città-stato con tradizioni e lingue profondamente diverse tra loro. Sono il retaggio di antiche forme di governo di tipo feudale che caratterizzavano questo Paese prima della colonizzazione. Tuttora il Cameroun è suddiviso in centinaia di chefferie che rappresentano il governo centrale ma mantengono il potere del diritto civile “consuetudinario” (droit coutumier ovvero “gestione” di matrimoni e divorzi e della spartizione della terra). Architetture esuberanti e consuetudini radicate trasportano il viaggiatore fuori dal tempo. Lungo il tragitto visiteremo le cascate di Ekom, alte più di 80 m, formate dal fiume Nkam. Il fiume attraversa le catene vulcaniche del Manengouba e del Nlonako a ovest del Camerun, all'interno della foresta equatoriale. Si può scendere per il “viscido” sentiero e ammirarle dal basso, oppure si può optare per il facile sentiero e fiancheggiarle fino al salto d’acqua. Giungiamo a Bafoussam, terza città del Paese, che si trova al centro della zona di produzione del caffè arabica, la principale coltura agricola d’esportazione. Situata a quota 1450 m. s.l.m. è la capitale della Provincia dell’Ovest e dei Bamilekè.  Pensione completa e pernottamento in hotel (Hotel Zingana o similare).  
     Prima colazione in hotel e partenza per raggiungere Foumbot durante il giorno di mercato, in questo caso il mercato della frutta e del bestiame! Trascorriamo il tempo necessario al mercato e dopo pranzo proseguiamo il nostro viaggio in direzione di Faumban, la capitale del regno Bamoun, una delle tre popolazioni principali dell’altopiano occidentale. Fondata all’inizio del XV secolo da Nchare Yen è una delle più vecchie città del Paese e la sua ubicazione fu scelta per motivi difensivi strategici. Tra la leggenda del “Ragno creatore” e le società segrete, i fratricidi e le glorie di un popolo dalla cultura unica, le case hanno il colore rosso della terra e offrono un bel colpo d’occhio. Interessanti le visite al Palazzo del Sultano, al museo e alla bella via degli artigiani, specializzati soprattutto nella lavorazione del bronzo e del legno. Statue, feticci e oggetti di ogni tipo traboccano dalle botteghe. Al termine delle visite, si parte alla volta di Koutaba, a circa 12 chilometri da Foumban per il pernottamento.   
     Dopo la colazione, partiamo alla scoperta de le Chefferie Peul di Didango, la terra dei Bororo, popolo inizialmente nomade che nel corso degli anni ha deciso di stanziarsi in questa zona. Proseguiamo il percorso verso Bafoussam, prevedendo una fermata a Bandjoun per visitare la bellissima Chefferie di Bandjoun, che fu fondata nel 1650 ed è la più grande del Cameroun. Le case dei notabili circondano la casa del capo con tetti di paglia alti fino a 20 metri; colonne intarsiate, granai giganteschi e altre piccole costruzioni completano l’antica urbanistica. Interessante anche il piccolo museo che racconta la lunga e travagliata storia dei sovrani Bamilekè. Visita del museo e, possibilmente, udienza col sultano.Cena e pernottamento in hotel
    Dopo la colazione partenza in direzione della Chefferie di Batouffam, una Chefferie composta da un gruppo etnico di nome Bamilèkè.  Il nome indicherebbe una deformazione dell'espressione regionale “ba liku” o “mbale-keo”, che nella lingua dei Bali significa “le genti che stanno in basso”.Faremo visita ad un piccolo museo, orari di apertura permettendo. Al termine delle visite, riprendiamo il mezzo in direzione di Yaoundè. Cena e pernottamento in hotel. 
    Dopo la prima colazione, partenza per Somolomo con veicolo 4x4. Il tempo di percorrenza è di circa 4 ore e 30 minuti. Il percorso negli ultimi sessanta chilometri offre un notevole cambio di scenario, si attraversa infatti un’area di terra rossa, spesso allagata e fangosa, che conduce nel cuore della foresta. Arrivo in guest house (molto semplice) e sistemazione.   
     Dopo la colazione, partenza per raggiungere il villaggio di Ajenè. Al termine del disbrigo delle formalità burocratiche per l’entrata nel parco, con le guide ed i ranger attraversiamo il fiume Dja con un traghetto a remi. Ci attende una camminata di circa mezz’ora lungo un sentiero che ci permette di intravedere le prime tracce dei pigmei: le loro capanne tipiche fatte di foglie chiamate Enkulù, le prime piantagioni di cacao. Superata questa terra di mezzo, ci si addentra nella foresta dove improvvisamente esplode la vegetazione. Raggiungiamo dopo circa un’ora e mezza il villaggio dove vivono i pigmei Baka. Dopo aver onorato il capo villaggio, passeremo con loro il resto della giornata vivendo e partecipando alla vita quotidiana di questa popolazione.Pranzo al sacco, cena attorno al fuoco e pernottamento in tenda.  
     In mattinata rientriamo a Somolomo   per poi raggiungere via terra Yaoundè. Prevediamo un semplice pranzo durante il tragitto. L’arrivo a Yaoundè è previsto nel pomeriggio. Cena e pernottamento in hotel.  
    Dopo la prima colazione partenza in direzione della località balneare del paese per eccellenza: Kribi, un importante porto alle foce del fiume Kienke, a circa due ore da Douala.Giornate a disposizione per relax a Kribi. Le sue spiagge di sabbia bianca, fiancheggiate da palme da cocco, sapranno rinfrancarci dopo un viaggio stancante e soprattutto, si potrà pranzare in ristoranti di pesce molto caratteristici.La mattina del secondo giorno sarà possibile prevedere una gita facoltativa sul fiume Lobè in canoa con a seguire l’incontro con i pigmei Banghyeli. L’attività consigliata darà la possibilità di ammirare un panorama unico: le cascate Lomè sono le uniche al mondo a cadere direttamente nel mare!Pensione completa, pernottamento in hotel.   
     
    Prima colazione in hotel. In tempo utile rientro a Douala e trasferimento in aeroporto per le operazioni d’imbarco sul volo di rientro in Italia. Pasti liberi. Pernottamento a bordo.  
    Arrivo in Italia. Per ragioni tecnico-operative l'itinerario potrà essere invertito o modificato dalla guida e/o accompagnatore sul posto se ritenuto necessario e nell’interesse del gruppo 

    Perchè con Kel12?

    • Ad accompagnare il gruppo c’è un Esperto Kel 12
    • È un tour esclusivo Kel 12
    • Si visitano le più rappresentative Chefferie medievali dell'Ovest
    • Il viaggio comprende una giornata con i pigmei Baka

    I nostri esperti

    Esperto Kel 12

    Dal 20  febbraio  2021 al 4  marzo  2021

    Dal 13  novembre  2021 al 25  novembre  2021

    Approfondimenti di viaggio

     VOLII Voli di linea scelti per questo itinerario sono operati da BRUSSELS AIRLINES, la compagnia di bandiera belga. Segnaliamo che sono possibili eventuali cambiamenti di orari e aeromobili non dipendenti dalla nostra volontà e che potrebbero determinare modifiche all’itinerario di viaggio. Segnaliamo anche che, per motivi operativi e di disponibilità, potrebbe essere necessario utilizzare un’altra compagnia aerea, garantendo sempre voli di linea IATA.  Non ci sono voli [...]