Logo Kel 12 Cultura del viaggio
  • L’ESTREMADURA

    SPAGNA

  • L’ESTREMADURA

    SPAGNA

    Viaggi con Esperto

    Durata 7 GIORNI
    Partecipanti MINIMO 10 MASSIMO 16  PARTECIPANTI
    Partenze

      2021

    • Dal 23  agosto  al 29  agosto  
    • Dal 27  settembre  al 3  ottobre  
    • Dal 27  dicembre  al 2  gennaio  
    • 2022

    • Dal 11  aprile  al 17  aprile  
    • Dal 9  maggio  al 15  maggio  
    • Dal 13  giugno  al 19  giugno  
    • Dal 22  agosto  al 28  agosto  
    • Dal 26  settembre  al 2  ottobre  
    • Dal 27  dicembre  al 2  gennaio  

    A PARTIRE DA:  

    1.750€

    RICHIEDI UN PREVENTIVO

    Spagna

    L’ESTREMADURA

    L’itinerario proposto interessa l’Estremadura, affascinante regione all’estremità occidentale del paese, tra Castiglia e Portogallo, bagnata dal Tago e dal Guadiana e caratterizzata da suggestivi e spaziosi altopiani dai colori forti dove la civiltà Romana e quella Araba hanno lasciato due gioielli di urbanistica antica quali Merida e Caceres. Il viaggio inizia a Madrid in direzione di Guadalupe, dove si trova il più importante santuario di tutto il mondo di lingua spagnola, ricco di stili che si amalgamano a formare uno di quei capolavori di sincretismo tipici della Spagna che tanto affascinano il visitatore curioso. Si prosegue per città dalla chiara origine araba (Alcàntara) ma trasformate in roccaforti degli ordini cavallereschi della Reconquista, toccando centri con monumenti romani di primaria importanza (il Ponte di Alcantara stessa, le mura di Coria, il famoso Teatro di Merida) e con cattedrali romaniche e gotiche di grande bellezza (Plasencia, Caceres). Una parte dell’itinerario ricalca la famosa Via de la Plata, che fu uno dei percorsi principali del cammino di Santiago nella penisola iberica.

    ITINERARIO

    Arrivo all’aeroporto di Madrid in mattinata e trasferimento libero in Hotel. Incontro con l’Esperto Kel 12 e con la guida locale. Nel pomeriggio, primo approccio alla città con visita di alcune piazze e monumenti del centro storico.Pranzo libero. Cena e pernottamento nella capitale. 
    Partenza con pullman privato per il Real Monasterio de Nuestra Señora de Guadalupe, monumento imprescindibile per la conoscenza dello spirito spagnolo e protetto dall’UNESCO quale Patrimonio dell’Umanità. Il Real Monasterio è un grandioso complesso ricco di torri fortificate e pinnacoli, fondato da Alfonso XI di Castiglia nel 1340 e comprendente la Chiesa Gotico-Mudejar dove si mescolano felicemente influenze occidentali e arabe: la Sacrestia con il famoso ciclo di F. Zurbaran dedicato alla vita di S. Gerolamo (1638-47), il bellissimo chiostro di stile moresco e il Museo con opere di maestri fiamminghi, Zurbaran, Goya e maestri italiani (crocifisso attribuito a Michelangelo).Nel pomeriggio proseguimento per la visita della pittoresca cittadina di Trujillo, in mano agli Arabi dal 714 al 1232, famosa soprattutto per aver dato i natali a Francisco Pizarro e altri conquistadores (Francisco de Orellana e Diego Garcia de Paredes). La cittadina conserva la bella Plaza Mayor, il Palazzo de los Duques de San Carlos in stile plateresco-barocco, il Palazzo de Orellana-Pizarro del XVI sec, la gotica Chiesa di Santa Maria la Mayor (XIII sec.) con le tombe di Garcia de Paredes e della famiglia Pizarro.Pranzo in ristorante. Cena e pernottamento in Hotel a Caceres. 
    Al mattino visita di Càceres.Si tratta della più suggestiva città dell’Estremadura, già romana (Norba) poi fortificata dagli Arabi, ancora cinta dalle mura che racchiudono tipici palazzi in pietra chiamati “casas solariegas”. Patrimonio dell’Unesco dal 1986, presenta una grande omogeneità architettonica con case e chiese biancheggianti in stile gotico-rinascimentale. Si sente l’influenza araba e anche quella del vicinissimo Portogallo. Le prime visite inizieranno dalla monumentale Plaza de S. Maria, cuore del Barrio Monumental dove si trovano i più bei palazzi (quattrocentesco Palacio de los Golfines de Abajo con elementi gotici, platereschi e di influenza araba); anche qui molte famiglie, come gli Ulloa, gli Ovando e i Saavedra, sono legate al nome dei conquistadores del Nuovo Mondo. Si proseguirà con la Cattedrale di Santa Maria costruita in vari stili dal romanico al rinascimentale tra il 1229 e il 1547; Chiesa di Santiago, capolavoro di Rodrigo Gil de Hontañon, 1556; il quattrocentesco Palacio de Carvajal. Della città di Cáceres ci preme inoltre evidenziare l'apertura al pubblico, a Luglio 2020, del complesso archeologico situato nel Palazzo Mayoralgo in cui viene mostrata l'evoluzione della città, sin dalla sua fondazione nel I secolo AC dai romani, sino al Medioevo. L’accesso al palazzo avviene attraverso un centro di interpretazione chiamato "Tre momenti nella storia di Cáceres" ed è composto da una torre almohade del XII secolo e una torre cristiana del XV secolo, unite da un muro.Pranzo libero.Nel pomeriggio escursione ad Alcàntara (60 km.), borgo di fondazione araba sulla riva del Tago e ancora cinto dalle imponenti mura medievali costruite al tempo della Reconquista dai famosi Cavalieri dell’Ordine di Alcàntara. Si visiteranno il Convento di San Benito, quartier generale dell’Ordine, la Chiesa romanica di Santa Maria de Almocobar, sorta sul sito di una moschea, e il celeberrimo Ponte Romano costruito sul Tago da Traiano (fine I sec. d.C.) lungo la via che univa Merida con Braga che nel Medioevo divenne uno dei cammini di pellegrinaggio a Santiago di Compostela. Rientro, cena e pernottamento a  Càceres.  
    Partenza con pullman privato per la visita di Merida, dal 1993 dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.Inizieremo con una panoramica in bus, per vedere gli acquedotti, il circo e i ponti romani. In seguito, a piedi, ammireremo la Alcazaba, il Termplo de Diana, il Pórtico del Foto, il Teatro, l’Anfiteatro, la Casa dell’Anfiteatro e il relativo Museo. Questa città, la “Roma Iberica”, si tratta dell’antica Augusta Emerita fondata da Augusto nel 25 a.C. e capitale della Provincia di Lusitania. Tra i più importanti monumenti del suo glorioso passato spiccano il Ponte Romano dell’epoca di Traiano, lungo 760 metri e poggiante su 60 archi in blocchi di granito (con l’adiacente Alcazaba di epoca araba), l’Aqueducto de los Milagros, il celeberrimo Teatro, eretto da Agrippa nel 25 a.C. con scena ben conservata e cavea per 5500 spettatori, l’Anfiteatro capace di 15000 spettatori, la Casa del Mitreo (un po’ fuori rispetto alla zona in cui ci muoveremo a piedi) con mosaico del Nilo e dell’Eufrate.Il Museo Archeologico nell’area degli scavi custodisce statue dei sec. I-II d.C. e mosaici tra cui quelli bellissimi della Casa dell’anfiteatro del I sec. d.C. Da vedere anche l’antichissima chiesa paleocristiana di Santa Eulalia a Merida (un po’ fuori rispetto alla zona in cui ci muoveremo a piedi), eretta nel IV sec. su un tempio di Marte.Pranzo libero, cena e pernottamento a Càceres. 
     In mattinata escursione a Coria, l’antica romana Cauria Vetona, di cui rimangono le mura in blocchi di granito (una delle più complete cinte romane d’Europa). Da vedere la Cattedrale, altissimo edificio gotico iniziato nel 1108 ma in gran parte realizzato nel XIV secolo. Pranzo libero. Nel pomeriggio, visita di Plasencia, bellissima città circondata da mura merlate simili a quelle di Avila, costruite subito dopo la Reconquista nel 1178.Nel Barrio Vejo troneggia la Cattedrale, una delle più belle di Spagna, che come quella di Salamanca presenta la curiosità di un doppio edificio: la catedral Vieja romanica, con il tipico Cimborrio (torre-tiburio) a cupola acuminata del XIII sec. e la Catedral Nueva rinascimentale alla quale lavorarono tutti i principali architetti dell’epoca, ma rimasta incompiuta.Molto bella anche la Plaza Mayor.Rientro, cena e pernottamento a Plasencia.   
     Partenza per il Real Monasterio de San Jeronimo de Yuste.Fondato nel 1408 e famoso per aver ospitato negli ultimi anni della sua vita l’imperatore Carlo V, che dopo aver stupito il mondo con la sua abdicazione nel 1556 morì qui il 21 settembre del 1558. Si visiteranno la Chiesa tardogotica, i due chiostri gotico e plateresco, la Cripta e l’Appartamento Imperiale. A seguire proseguimento per Arenas de San Pedro, paese ai piedi dell’imponente Sierra de Gredos con il quattrocentesco Castillo de la Triste Condesa, la Parrocchiale trecentesca e il medievale Ponte Aquelcabos, e infine per Talavera de la Reina, città sulle rive del Tago importante dal 1400 in poi per la celebre manifattura di Azulejos in ceramica blu e gialla. La Basilica de la Virgen del Prado è un autentico museo di Azulejos, sia per la loro grande quantità sia per la presenza dei diversi stili dal moresco al barocco che ne consente un esauriente studio storico.Si visiteranno anche il Museo Ruiz de Luna (altra rassegna completa della ceramica di Talavera dal 1400 ai giorni nostri) e la Chiesa di Santa Maria e le torri medievali della cinta muraria del XII sec. con alcuni resti delle fortificazioni arabe dell’antico Alcazar.  Proseguimento, via Arena de San Pedro fino a Toledo dove è prevista la sistemazione.Pranzo libero. Cena e pernottamento a Toledo. 
    Mattinata dedicata alla città di Toledo, Patrimonio dell’Umanità UNESCO.Visita della Cattedrale, splendido edificio gotico iniziato nel 1226 e terminato nel XV sec., con chiostro del 1389 e opere di inestimabile valore come la Capilla Mozarabe del 1504, il Retablo maggiore del 1502-04, la Girola con il Trasparente barocco di Narciso Tomè del 1720-23.Si prosegue con la Sinagoga del Transito, eretta nel 1357, con superbo interno decorato da stoffe e stucchi in stile mudejar. Qui, gli stili spaziano dal "Mudejar" al naturalismo di Toledo dove si può ammirare la sua intera collezione nelle cinque stanze e tre cortili che circondano questa perfetta enclave. Pranzo libero.Trasferimento libero all’aeroporto di Madrid, in tempo utile per il volo di rientro in Italia prescelto.  Toledo  2. TaLavera de la Reina  3. Merida  

    Perchè con Kel12?

    Il nostro viaggio si svolge un una delle regioni più autentiche della Spagna, fuori dalle rotte turistiche. Scopriremo paesaggi di infinita bellezza, i tre Tesori architettonici imperdibili Patrimoni dell'Umanità UNESCO e le specialità gastronomiche dell'Estremadura. Tutto questo in compagnia degli accompagnatori Kel 12 esperti di questa regione.

    I nostri esperti

    FRANCESCA ANGHILERI

    Dal 23  agosto  2021 al 29  agosto  2021

    Dal 9  maggio  2022 al 15  maggio  2022

    Dal 26  settembre  2022 al 2  ottobre  2022

    PAOLO BROVELLI

    Dal 27  settembre  2021 al 3  ottobre  2021

    Esperto Kel 12

    Dal 27  dicembre  2021 al 2  gennaio  2022

    Dal 13  giugno  2022 al 19  giugno  2022

    Dal 22  agosto  2022 al 28  agosto  2022

    Dal 27  dicembre  2022 al 2  gennaio  2023

    PAOLO GHIRELLI

    Dal 11  aprile  2022 al 17  aprile  2022

    Approfondimenti di viaggio

     VOLI I voli sono lasciati liberi, per permettere ad ognuno di scegliere liberamente orari, prezzi e aeroporto di partenza/arrivo.  MEZZI DI TRASPORTO L’itinerario prevede l’utilizzo di bus o minibus privato, di grandezza adeguato al numero di partecipanti, tenendo presente il distanziamento e il comfort dei passeggeri. Normalmente si utilizzano minibus da 12 posti per 6/7 passeggeri e bus da 26 a 37 posti se i passeggeri so di più. Si tratta di veicoli nuovi [...]