Logo Kel 12 Cultura del viaggio
  • Long Week end in Versilia, Pasqua 2021

    ITALIA

  • Long Week end in Versilia, Pasqua 2021

    ITALIA

    Viaggi con Esperto

    Durata 5 GIORNI
    Partecipanti MINIMO 10 MASSIMO 14  PARTECIPANTI
    Partenze

      2021

    • Dal 1  aprile  al 5  aprile  

    A PARTIRE DA:  

    1.200€

    RICHIEDI UN PREVENTIVO

    Italia

    Long Week end in Versilia, Pasqua 2021

     

    In questo long week end partiremo alla scoperta delle cave di marmo di Carrara.  Un luogo antichissimo, fatto di attrezzi che si sono evoluti nel tempo, di fatica e sudore, di pericolo per le maestranze che oggi, grazie alla tecnologia, si sono lasciate alle spalle una vita difficile e un tasso di decessi altissimo. La filiera dell’estrazione e della lavorazione di minerali è una delle industrie che maggiormente caratterizzano il sistema produttivo toscano. È una specializzazione storica, che nasce dalla presenza delle materie prime di alta qualità, destinate all’uso ornamentale o all’edilizia. La pietra, ci apparirà in tutta la sua bellezza, quasi dormiente, anche allo stato naturale.  I colori, le sfumature, la sua capacità di giocare con la luce ci daranno modo di indagare il fascino che questo materiale ha sempre avuto sull’uomo.  In particolare per la nostra civiltà, che sin dagli albori ha prodotto capolavori sia scultorei che architettonici che fanno ancor oggi del nostro paese una delle mete di viaggio più belle al mondo. Proseguiremo il nostro piacevole soggiorno visitando una splendida città toscana: Lucca. La osserveremo con occhi diversi: quelli della musica, ripercorrendo testimonianze di grandi artisti del panorama italiano ed internazionale che si sono susseguiti nei tempi. Termineremo il nostro viaggio con un’escursione naturalistica e panoramica in quello che è il territorio nelle immediate vicinanze di Villa La Bianca: vecchi mulini, mulattiere si susseguono raccontando quella che è la storia dell’artigianato a Camaiore.

     

     

    ITINERARIO

    Ritrovo alle ore 18 a Villa La Bianca ed aperitivo di benvenuto.
    La mattina ci muoveremo verso le montagne marmifere. Cercheremo di muoverci tra i tre più importanti bacini marmiferi: Torano, Miseglia/Fantiscritti e Colonnata. Qui, dove il marmo è vita, iniziano storie infinite di scalpellini e artisti, signori medioevali e anarchici irriducibili, di sangue, polvere e capolavori. Proveremo a ricostruire l'attività di estrazione, il carico e scarico dai camion ed osserveremo le varie gru e mezzi meccanici che operano nelle cave. Ci sposteremo all'altro bacino marmifero di Colonnata, un piccolo paese incastonato tra le vette delle Alpi Apuane, che sembra aver preso il suo nome proprio perché il marmo qui estratto veniva utilizzato per costruire le colonne dei templi romani.Di non secondaria importanza qui è la tradizione culinaria del lardo, che è legato in modo molto forte al marmo perché era ed è tutt'oggi il cibo dei cavatori, miracolosa trasformazione della pietra informe in manufatti pieni di vita. Ed è per questo che, al termine delle attività, ci concederemo una degustazione a base di lardo.Nel pomeriggio, visita della città di Carrara (tour degli esterni), capitale mondiale del marmo: botteghe artigiane del ‘300, il Duomo ed il Castello Malaspina, i palazzi barocchi e case e fontane cittadine, tutto esclusivamente edificato con il marmo. Sempre nel pomeriggio, tempo ed orari di apertura permettendo, visiteremo un atelier di scultori per documentare la loro attività e raccogliere testimonianze di questa miracolosa lavorazione della pietra.  Vi preghiamo di tener conto delle nuove disposizioni sanitarie e delle situazioni in continuo aggiornamento legate al Covid19 per le quali le visite potrebbero subire variazioni in tema di sicurezza.  
    Dopo la colazione, partenza per Lucca. Andremo alla scoperta di quello che lega la città alla musica. Sono tanti gli artisti gravitati a Lucca lasciando testimonianze di rilievo del loro passaggio. Solo per citarne alcuni: Geminiani, Catalani, Boccherini, Paganini sino ai contemporanei Chet Baker e The Rolling Stones.Sarà così possibile conoscere, oltre alla storia e alle bellezze artistiche di Lucca, anche alcuni aneddoti delle loro vite legati agli affascinanti luoghi che li videro protagonisti. Fra questi, faremo visita a Casa Puccini.Ripercorreremo le tracce lasciate dal grande compositore, per riscoprirne la personalità, le passioni, il genio.Al termine delle visite, trasferimento a Viareggio e pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio vi attenderà un’esclusiva sorpresa in perfetto stile “pucciniano”.  
    Dopo la colazione, organizzeremo in occasione della Pasqua un pranzo speciale presso Villa La Bianca. Al termine del pranzo, tempo a disposizione per relax e visite individuali.
    Dopo la colazione, escursione alle cascate di Candalla. Al fascino agreste della zona aggiungiamo la presenza di una realtà artigianale (verrebbe da dire quasi pre-industriale), numerosa e diversificata che si sostiene e sviluppa grazie ad un potente mezzo di produzione energetica: l'acqua. Il territorio di Camaiore, ricchissimo di questa risorsa, l'ha fin dal 1200 utilizzata per fini produttivi. Nei secoli vengono di conseguenza costruiti lungo il torrente Lombricese una serie di opifici: molini, ferriere, frantoi, pastifici, polverifici. Villa La Bianca è una dei tanti testimoni di questo passato industriale e proprio da qui partiamo alla scoperta delle tracce di questi antichi opifici, a volte inglobati nelle abitazioni, altri avvolti dalla lussureggiante vegetazione nella gola del torrente a far da guardiani silenziosi alle pozze d'acqua cristallina e alle potenti cascate. A dominare la valle di Camaiore ci aspetta il paese di Casoli. Noto per i celebri Graffiti che decorano i muri delle case è stato fin dagli anni '50 del novecento luogo di residenza e incontro di artisti di fama internazionale come Rosario Murabito e Adolfo Saporetti insieme alla moglie Anne. Ma Casoli non è solo arte. Casoli nel 1910 è stato il primo tentativo di sviluppo turistico alternativo della Versilia con la costruzione di un avveniristico "pallone frenato" (una mongolfiera ancorata ad un cavo) che offriva ai signori in villeggiatura nelle ville e hotel della costa una gita fino a 1800 metri di altitudine, a guardare dall'alto il mare, a vivere un'avventura sui crinali delle Alpi Apuane. Casoli è anche "la via dell'olio o la via lombarda". L'odierna mulattiera di collegamento fra il fondovalle e il paese altro non è che l'antica via commerciale che, come dice il nome stesso veniva percorsa fin dal medioevo per portare il prezioso olio d'oliva in Lombardia. Al termine dell’escursione, fine dei servizi.

    Perchè con Kel12?

    - Visita delle cave di marmo con esperto locale - esperienza gastronomica a Colonnata - giornata dedicata ai dintorni di Camaiore tra cascate ed antichi mulini

    I nostri esperti

    PAOLO GHIRELLI

    Dal 1  aprile  2021 al 5  aprile  2021

    Approfondimenti di viaggio

    Parte del viaggio si svolge all’aperto: il programma è per tanto subordinato alle condizioni meteo e potrà, di conseguenza, subire variazioni.   Gli avvicinamenti a Camaiore sono da intendersi esclusi dalla quota di partecipazione.  Data la situazione attuale relativa al Covid19, orari e giorni di apertura potrebbero subire variazioni senza congruo preavviso. CASCATE DI CANDALLA: il dislivello è di circa 300 metri ed il tempo di percorrenza sarà di circa 3 ore. Sono [...]