Logo Kel 12 Cultura del viaggio
  • MANDALA

    NEPAL

  • MANDALA

    NEPAL

    Viaggi Su misura

    Durata 11 GIORNI
    Partecipanti MINIMO 2  PARTECIPANTI
    Partenze VALIDITÁ DAL 1  gennaio  2021 AL 31  dicembre  2021

    A PARTIRE DA:  

    1.870€

    RICHIEDI UN PREVENTIVO

    PERSONALIZZA IL TUO VIAGGIO

    RENDILO UNICO SCEGLIENDO I SAPORI, LE ESPERIENZE E GLI HOTEL SELEZIONATI DAI NOSTRI ESPERTI

    Nepal

    MANDALA

    Il Nepal, paese magico sospeso fra cielo e terra, luogo caratterizzato da suoni, colori forti ed accesi. Kathmandu solo il nome evoca l’essenza di un viaggio come esperienza di vita. Antichi quartieri ricchi di templi millenari dalle facciate di legno intarsiato e meravigliosi stupa in un dedalo di stradine non asfaltate. Le altre antiche cittadine, sparse nella valle a pochi chilometri di distanza, ci permettono di constatare la proverbiale tolleranza religiosa del Nepal. Templi e statue buddhiste si ergono vicine a quelle hindu, testimonianza di come religione e credenze di diversi culti possano convivere e mescolarsi. Sulle sponde del sacro fiume Bhagmati i sadhu recitano mantra ininterrottamente e trasmettono pace. Dalla storia alle meraviglie della natura con Royal Chitwan National Park santuario della fauna selvatica, un ecosistema  delicato dove potremo avvistare i preistorici rinoceronti asiatici, coccodrilli e molte varietà di uccelli e se saremo molto fortunati la regina dei felini la tigre del Bengala. Infine da Pokhara tra il lago e l’Himalaya davanti alle imponenti cime meridionali del massiccio dell'Annapurna e del Machapuchare.

    ITINERARIO

    Partenza da con voli di linea per Kathmandu. Pasti e pernottamento a bordo (voli non inclusi nella quota). 
    Arrivo a Kathmandu, dopo aver svolto le procedure per l’ottenimento del visto e superato la dogana, incontro con il nostro assistente parlante italiano e trasferimento in hotel, sistemazione e resto della giornata libero a disposizione. Pernottamento. Consigliamo un tour leggero e spensierato a Thamel nel cuore pulsante di Kathmandu per prendere confidenza con questa affascinante (aldilà dei rumori e della confusione) capitale. Questo quartiere è l’ideale per entrare nell’essenza del viaggio, pulsa di vita a tutte le ore, il giorno è il regno dei commercianti e potreste comprare qualsiasi cosa, dai souvenir alle attrezzature super tecniche per il trekking, mentre la sera si illumina con migliaia di insegne colorate di bar, ristorantini e negozietti. Al Purple Haze potrete sempre trovare musica live, principalmente rock, suonata da band nepalesi e alcune volte indiane. È uno dei locali più famosi, e qui si riversano giovani nepalesi e stranieri in cerca di un po’ di divertimento. Se preferite un tocco più tradizionale a Thamel ci sono anche diversi ristoranti che offrono uno show culturale da gustare insieme alle pietanze tipiche nepalesi, come per esempio il Bhojan Bhumi. 
    Dopo la colazione avremo la giornata a disposizione per visitare la splendida capitale nepalese e la sua periferia. Si parte con la nostra guida per lo stupa di Swayambhunath uno dei più importanti santuari del buddismo in Nepal, 2500 anni di storia dichiarato patrimonio dell’umanità è situato sulla cima di una verde collina che domina la città. Si torna a Kathmandu che nonostante il caos, il rumore e l’inquinamento si fa perdonare davanti al fascino e la magica atmosfera di Durbar Square “la piazza della corte reale”. L’ideale è scoprirla muovendosi a piedi. Purtroppo il terremoto del 2015 a colpito pesantemente tutto il Paese e molti edifici non sono ancora visitabili, mentre altri sono in ristrutturazione. Nella Durbar vi sono più di cinquanta templi tra i quali il vecchio Palazzo Reale, l’Hanuman Dhoka (il dio scimmia), il Palazzo della Kumari, un edificio monastico costruito a metà del XVIII secolo e capolavoro dell’arte newari, con le finestre di legno riccamente scolpite. Qui vive la dea vivente, o Kumari, incarnazione di Taleju Bhavani, la dea protettrice della famiglia reale, manifestazione di Durga. Interessante anche il Tempio di Jagannath, l’edificio più antico della piazza (XVII secolo). Nel pomeriggio proseguiamo per Pashupatinath, principale santuario nepalese dedicato a Shiva situato sulle rive del fiume Bagmati, davanti al quale sorgono i ghat riservati alla cremazione. Rientrando a Kathmandu arriviamo infine allo stupa di Bodnath, che con i suoi 36 metri domina lo skyline della città ed è uno dei più grandi al mondo. Rientro in hotel e pernottamento 
    Dopo colazione, partenza ci spostiamo alla scoperta della sua valle cominciando dalla città di Patan, vero e proprio museo all’aperto con più di 130 monasteri, 55 grandi templi e palazzi dichiarato patrimonio dell’umanità. Al termine della visita si prosegue a nord per tempio sacro di Budhanilkantha dedicato a Vishnu. Un blocco di pietra risalente al V secolo, finemente scolpito e adagiato al centro di uno stagno, raffigura la divinità addormentata tra le spire del serpente naga. Nel pomeriggio visita all’antica città-stato di Bhaktapur (un tempo conosciuta come Bhadgaon) un altro partimonio dell’umanità che ha mantenuto il suo fascino medioevale con la sua straordinaria architettura risalente ai sovrani Malla. I templi a pagoda si innalzano sopra lo skyline di Bhaktapur e le piazze e i quartieri sono ancora molto attivi e vibranti come quello dei vasai. Qui le donne sono ancora vestite nel loro tradizionale abbigliamento Newari dai toni rossi e neri. Al termine saliamo fino ai 2000 metri del villaggio di Nagarkot, dalla quale nelle giornate di cielo terso si gode di una vista spettacolare sulle montagne, ed è perfino possibile avvistare in lontananza la sagoma dell’Everest. Tramonto sull’Himalaya e pernottamento. 
    Si consiglia di alzarsi presto per assistere al meraviglioso spettacolo dell’alba dietro l’Everest (a est) e l’Annapurna (ad ovest). Dopo la colazione partenza per il Parco Nazionale di Chitwan, dove arriveremo per il pranzo. Sistemazione nel lodge e pomeriggio dedicato al primo safari. In questa area di giungla del Terai è possibile vivere esperienze naturalistiche uniche. Il parco è ricco di mammiferi, rettili e uccelli e conserva alcuni degli ultimi habitat per specie in via di estinzione come il rinoceronte unicorno asiatico dall’aspetto “preistorico” e la maestosa tigre reale del Bengala oltre ad orsi bruni, leopardi ed antilopi.. Cena e Pernottamento al lodge. 
    Dopo la colazione avremo l’intera giornata a disposizione per la visita del parco. Andremo alla scoperta della fauna locale in jeep, a piedi, a dorso di elefante o in canoa sul fiume Rapti, avvisteremo una grande quantità di uccelli e animali (si consiglia per questo viaggio di portare un binocolo dall’Italia). L’incontro con le tigri non è certo frequente, ma raramente non ci s'imbatte nei rinoceronti e vari ungulati. Il parco regala uno scenario naturale tra i migliori dell’intera Asia ed è stato per questo inserito nell’elenco dei beni Patrimonio dell’Umanità. Pranzo, cena e pernottamento al lodge 
    Nella mattina termineremo le ultime attività previste nel parco, e dopo la colazione lasciamo foreste e savane per inoltrarci nell’ambiente himalayano raggiungendo Pokhara. Arrivo, sistemazione in hotel e pomeriggio libero. 
    Dopo la colazione ci rechiamo presso il piccolo tempio di Bindhya Basini, che alcuni fanno risalire al XVII secolo. Il luogo sacro non offre particolari attrattive architettoniche se confrontato con altri della Valle di Kathmandu, ma a Pokhara rappresenta certamente uno dei luoghi più sacri e frequentati dai fedeli locali. E’ dedicato a Parvati, la compagna di Shiva, che qui viene rappresentata con le sembianze guerresche di Durga. Pokhara deve la sua notorietà alla bellezza del lago Phewa su cui si riflettono, nei giorni di cielo limpido le cime himalayane. Escursione in barca sul lago e sosta sulla piccola isola su cui sorge il Tempio di Varahi. Nel pomeriggio visita alle cascate Davis e la grotta Gupteshwor dedicata al dio Shiva. Rientro in hotel e tempo libero a disposizione. 
    Prima del sorgere del sole si parte per raggiungere Sarangkot, un altura a 10 km da Pokhara per assistere al giungere del nuovo giorno davanti a noi una vasta fetta della catena montuosa himalayana. Da est a ovest lo scenario, presenta le cime del Dhaulagiri con oltre 8.000 metri e del Machhapuchhare, perfetto triangolo che buca il cielo, oltre a quella oramai mitica della catena dell’Annapurna. L’ultimo tratto per arrivare sino al punto panoramico, qualche centinaio di metri, si percorre a piedi. Tra ottobre e aprile è in genere il periodo in cui ci sono più possibilità di avere una visibilità sufficiente per godere del panorama. Al termine dell’escursione si rientra in hotel per la colazione. Coloro che non volessero recarsi a Sarangkot, possono svegliarsi più tardi per iniziare la giornata col gruppo dopo la colazione. In mattinata partenza per il villaggio di Bandipur che sorge su un altopiano. Vi si giunge percorrendo una deviazione da Dumre, salendo una stretta e ripida salita che costringe al senso alternato nel caso s'incontrino altri veicoli. Si trova fuori del circuito turistico più frequentato e l’atmosfera newari è rimasta intatta da quando, circa due secoli fa, i commercianti che trafficavano tra l’India e il Tibet individuarono questa località per costruirvi un centro abitato con relativi templi ed edifici tipici dell’epoca. Molti di questi sono ancora intatti e si affacciano sulla via principale. Il paesino è particolare e la sosta gradevole. Sistemazione in hotel e pomeriggio libero per un meritato riposo dopo l’alzataccia della mattina oppure per passeggiare tra le vie del villaggio. Pernottamento. 
    Dopo la colazione rientriamo nella capitale seguendo a tratti lo stesso tracciato dei fiumi che scorrono nelle regioni attraversate. Si è accompagnati da panorami diversi: colline, risaie terrazzate, scorci di vette himalayane, gole rocciose, campi coltivati. Arrivo sistemazione in hotel e resto della giornata libero. Pernottamento. 
    Colazione in hotel. Trasferimento privato in aeroporto in tempo utile secondo il vostro piano voli e rientro in Italia.         Viaggiare è emozione! Il desiderio di conoscere nuove culture; scoprire le bellezze naturali del Pianeta Terra; gustare nuovi sapori.Ogni viaggio ci arricchisce di tante esperienze che rimarranno, per sempre, nella nostra memoria. Per rendere il vostro viaggio unico ed esclusivo, suggeriamo alcune proposte che possono essere integrate come piccole gemme da incastonare al vostro programma su misura. Proponiamo hotels di charme selezionati, alcuni tra i più belli al mondo, altri in posizioni straordinarie; ristoranti che seguono le tradizioni o sono espressione di chef di fama mondiale; estensioni per arricchire l’itinerario o un riposo da favola al termine del circuito culturale.   RENDI UNICO IL TUO VIAGGIO(clicca sulle icone)   EsperienzeHotelSapori    

    Perchè con Kel12?

    • Quarant’anni di esperienza in spedizioni e viaggi culturali
    • Staff locale gestito direttamente
    • Guide e assistenti in loco parlanti italiano
    • Contatto per le emergenze h24 in italiano sia in loco che in Italia
    • Pianificare il tuo viaggio “on demand” con i nostri Specialist: gli specialist sono risorse interne al nostro staff che conoscono molto bene la destinazione e che metteranno a disposizione la loro professionalità al servizio dei clienti. Un servizio che non tutti possono offrire “on demand” e che noi mettiamo a disposizione on line su appuntamento

    Approfondimenti di viaggio

     L’IMPEGNO PER UN TURISMO SOSTENIBILE Promuoviamo lo sviluppo di una coscienza sostenibile da sempre. Da molto prima che la parola sostenibilità diventasse tendenza. Favorire un turismo che non consuma, sfiora e valorizza ciò che incontra. Visitare i luoghi cercando di lasciare tracce minime del proprio passaggio sono tra i primi punti della nostra “Carta Etica del Viaggio e del Viaggiatore”, documento redatto nel 2006 e consegnato a tutti i viaggiatori prima della partenza, [...]