MINORANZE ETNICHE E PATRIMONI UNESCO

LAOS

  • MINORANZE ETNICHE E PATRIMONI UNESCO

    LAOS

    Viaggi con Esperto
    Durata 13 giorni
    Partecipanti minimo 10 massimo 16  partecipanti
    Partenze
      2024
    • Dal 26  novembre  al 8  dicembre  
      Iscrizioni aperte

    A PARTIRE DA:  

    4.870€

    Laos

    MINORANZE ETNICHE E PATRIMONI UNESCO

    “Il Laos non è un posto, è uno stato d’animo”. Lo scrittore Tiziano Terzani condensava in questa frase l’essenza di un Paese dalla religiosità profonda, dove il ritmo è scandito dallo scorrere del fiume Mekong. Ci si avvicina a questa cultura gentile in punta di piedi partecipando alla cerimonia del Tak Bat. All’alba, in ginocchio lungo la strada, i devoti abitanti di Luang Prabang, città dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, tengono tra le mani il cibo da offrire ai monaci. Ma in Laos il viaggio non è solo spirituale, la natura comanda e stupisce quando si arriva nell’arcipelago di Siphandone con le sue quattromila isole sul Mekong o quando si attraversa la foresta lussureggiante di Nam Kat Yola Pa. Il bellissimo tempio khmer pre-Angkoriano di Wat Phou, il Tempio Montagna in stile Khmer, considerato uno dei più belli del sud-est asiatico inserito tra i siti del Patrimonio mondiale dell’Umanità dell’UNESCO.

     

    Itinerario di viaggio

    Partenza dall’Italia con voli di linea per Bangkok con scalo intermedio. Pasti e pernottamento a bordo. 
    Arrivo a Bangkok e volo per Luang Prabang. Al nostro arrivo, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel per un po’ di meritato riposo. Luang Prabang é l’antica capitale del regno Lan Xang, dove Fa Ngum venne incoronato re nel 1353 dagli alleati Khmer. Più che una città, essa appare come un grande villaggio di coinvolgente armonia, con le case basse, immerse nel verde delle palme e delle foreste che la circondano. Per l’incomparabile bellezza del sito ambientale e per la straordinaria ricchezza di capolavori di architettura buddhista, l’UNESCO l’ha dichiarata Patrimonio dell’Umanità.Pranzo libero.Nel tardo pomeriggio ci recheremo al Vat Chom Si, lo stupa dorato posto in cima alla collina sacra di Phu Si che domina Luang Prabang, per ammirare il paesaggio con i colori del tramonto. Saremo poi accolti in una casa di locali per partecipare alla cerimonia del Basi. Si tratta di un rito antichissimo che ha radici nell’animismo: i laotiani credono che l’essere umano sia l’unione di 32 organi, ognuno protetto da uno spirito (Khuan). La cerimonia, spesso celebrata da capi villaggio o sciamani, serve a scacciare gli spiriti malvagi e a far si che questi spiriti non si allontanino dal corpo portando squilibrio e malattie ma restino legati invece creando armonia e protezione.   Cena in ristorante e pernottamento in hotel. 
    Dopo la prima colazione, visita a piedi di Luang Prabang, cominciando dal vecchio Palazzo Reale (oggi Museo Nazionale) che custodisce, fra antichi tesori, il prezioso Phra Bang, Buddha khmer simbolo del “Regno di un Milione di Elefanti”, e la Huan Chuan Heritage House, dove si potrà ammirare il fascino architettonico dell’edificio.Tra i 54 templi dai tetti dorati non può mancare la visita di alcuni gioielli come il il Wat Xieng Thong (“Tempio della Città d’Oro”), con stupa, cappelle e piccoli santuari e il suo particolare tetto spiovente, esempio della classica architettura laotiana durante il massimo splendore del Regno del milione di Elefanti; il Wat Mai dalle pitture dorate che narrano le reincarnazioni del Buddha ed il Wat Chomkhong conosciuto per le sue bellissime decorazioni. Continuando la passeggiata attraverso edifici risalenti all’epoca coloniale francese ci sarà l’opportunità di visitare una tradizionale casa Laotiana per osservare come la gente locale vive la sua quotidianità e l’Arts and Ethnology Centre, per capire meglio costumi e tradizioni delle minoranze etniche laotiane. Pranzo e cena in ristoranti locali, pernottamento in albergo.   
    La nostra giornata può cominciare molto presto per chi ha voglia di alzarsi verso le 5.00 del mattino e assistere alla cerimonia del Tak Bat, durante la quale i devoti abitanti di Luang Prabang si inginocchiamo sul marciapiede, tenendo nelle loro mani il cibo da offrire ai monaci che camminano in fila indiana con le loro vesti color arancio zafferano. È un modo per entrare in punta di piedi in una esperienza significativa: il tutto si svolge senza che siano scambiate delle parole tra i monaci e gli abitanti. Al termine della cerimonia, dopo una passeggiata nel mercato locale, torniamo in hotel per la colazione.In mattinata visita al villaggio di Ock Pop Tok per osservare il procedimento di lavorazione della seta e all'agriturismo biologico di Living Lands, dove sarete invitati a interagire e sperimentare ogni fase della raccolta del riso, ancora oggi effettuata in modo tradizionale, senza l’uso di macchinari moderni. Escursione alle cascate di Kuang Sy, uno dei luoghi più suggestivi di Luang Prabang: queste cascate sono composte da formazioni calcaree e numerose piscine naturali dai colori turchesi che si sono formate attraverso il processo di erosione causato dall’acqua, e nelle quali è possibile fare il bagno. Il livello più basso delle cascate è stato trasformato in un parco pubblico, luogo ideale per fare una pausa per godersi l’ombra e l’atmosfera rinfrescante, oppure per passeggiate lungo i sentieri della foresta..Rientro a Luang Prabang e tempo a disposizione per immergersi nel colorato mercato artigianale dove si possono incontrare genti dell’etnia Hmong.Pranzo e cena in ristoranti locali. NOTA: Coloro che assisteranno alla cerimonia di Tak Bat non dovranno indossare indumenti succinti (calzoncini corti e canottiera). Non dovranno attraversare la fila dei monaci né scattare foto a distanza ravvicinata. Si dovrà inoltre cercare di mantenere un certo silenzio.
    Dopo la prima colazione, saliamo a bordo di un'imbarcazione privata per una crociera a monte del fiume Mekong, che ci offre una vista panoramica della tranquilla campagna. Navighiamo fino a raggiungere le misteriose grotte di Pak Ou, due grotte incastonate in una scogliera calcarea affacciata sul fiume Mekong e piene di migliaia di statue di Buddha di varie forme e dimensioni.   Dopo il pranzo, ci dirigiamo direttamente a NongKhiaw. Tempo a disposizione.Pernottamento a Nong KhiawPranzo in ristorante locale e cena in hotel. 
    Dopo la prima colazione, trasferimento sulla riva del fiume e imbarco su una barca privata locale per un'indimenticabile crociera lungo il fiume Nam Ou fino a Muang Kua.  Questa tratta particolare offre uno splendido scenario calcareo e villaggi remoti, tra cui Ban Sob Jaem, dove gli abitanti del villaggio producono gonne tradizionali laotiane e che può essere raggiunto solo in barca. Dopo circa 2 ore si sbarca e si sale a bordo di un tuk-tuk per un breve viaggio che porterà a superare la nuova diga di Nam Ou, prima di salire a bordo di una seconda imbarcazione per la parte a monte del viaggio di 2 ore e mezza. Durante il tragitto si può gustare un pranzo al sacco, prima di raggiungere Muang Kua a metà pomeriggio.  Da qui si prosegue per 2 ore e mezza fino a Nam Kat Yola Pa, con arrivo al resort in prima serata.Pranzo al sacco e cena in hotel. 
    Dopo la prima colazione partenza per il villaggio di Muang La, dove si prende un veicolo 4x4 per raggiungere alcuni villaggi di due minoranze etniche laotiane ovvero gli Ikhor e i Hmong.Il percorso di oggi attraversa uno stupendo paesaggio, si sale fino a circa 1.000 metri di altezza da dove si gode di una vista memorabile di tutta l’area circostante. La prima sosta sarà presso un bellissimo villaggio Ikhor completamente isolato dalla “civilizzazione”. Questa etnia ha radici in Yunnan e Tibet ed è una delle poche etnie a non essere stata influenzata dalla modernità. Subito dopo pranzo ci si dirige verso il villaggio Hmong di Ban Tauser; questa etnia è originaria del Tibet ed oggi si potrà scoprire tutti i loro usi, costumi e stile di vita. Il percorso che porta a questo villaggio è unico, offre  tantissimi scorci panoramici dove è possibile scattare delle bellissime foto. Ritorno al resort nel pomeriggio.Pranzo picnic e cena in hotel. 
    Questa mattina, dopo la prima colazione, si parte alla scoperta dei dintorni di Oudomxay in mountain bike. Si segue un pittoresco percorso di sentieri sterrati attraverso la splendida foresta protetta. Lungo il percorso sosta all'interessante villaggio Khmu di Ban Poung Hieng e al villaggio Hmong di Ban Houai Chang. La vista della catena montuosa Phu Pa Hin è magnifica. Ritorno al resort in mountain bike intorno a mezzogiorno.Nel pomeriggio trasferimento alla stazione ferroviaria per prendere il treno diretto verso la capitale Vientiane (3 ore di treno).Pernottamento a Vientiane Pranzo e cena in ristorante locale. 
    Giornata dedicata alla visita della città. L’attuale capitale Vientiane si affaccia sulle sponde del Mekong, originariamente chiamata Viang Chang (La Città della Luna) divenne la capitale del regno del milione di elefanti nel 1560 durante il regno di Re Setthatirath.La visita inizia partendo dal suo tempio più antico ovvero il Wat Sisaket con le sue migliaia di statuette in miniatura raffiguranti il Buddha e quello che una volta era il tempio reale di Wat Prakeo, che in passato custodiva la famosa immagine del Buddha Smeraldo (Emerald Buddha). Si visiterà anche uno dei preziosi patrimoni culturali del Laos ovvero il famoso e sacro That Luang Stupa, continuando poi verso l’imponente Patuxay Monument, anche conosciuto come Arco di Trionfo. La visita successiva è prevista alla COPE ovvero un centro di riabilitazione per persone vittime delle bombe inesplose, lanciate in un vasto territorio nel Laos durante la Guerra del Vietnam. Ad oggi questo è uno dei più grandi dei problemi che il Laos deve affrontare. L’ultima visita sarà quella del Buddha Park che si trova a circa 30 minuti dalla città situato sulle sponde del fiume Mekong, dove si potrà ammirare un’interessantissima collezione di sculture buddhiste e induiste. La giornata finisce con uno splendido tramonto sulle rive del Mekong.Pernottamento in Vientiane Pensione completa. 
    Di primo mattino trasferimento all’aeroporto di Vientiane per prendere il volo diretto a Pakse (1 ora e 15 minuti di volo).Una volta giunti a destinazione si inizia subito l’esperienza nel sud del Laos partendo in direzione del Boulevan Plateau, un fresco altopiano affacciato sulla valle del Mekong dove si visiterà una piantagione di tè e a seguire la maestosa cascata di Tad Fan. A seguire sosta presso una piantagione di caffè dove si potrà vedere come vengono elaborati i chicchi di caffè prima di essere venduti al mercato. Nelle soste successive si visiteranno due villaggi di minoranze etniche, il primo sarà Ban Bong Neua ovvero un villaggio Alak e il secondo sarà Ban Kokphung ovvero un villaggio Katu, entrambi famosi per la loro tradizione di lasciare le bare sotto le proprie abitazioni. Proseguimento per Champassak dove è previsto il pernottamento. Pranzo in ristorante locale e cena in hotel. 
    Dopo la prima colazione partenza verso a sud a Ban Hatsaikhone, dove si sale a bordo di una barca privata locale per un giro alle 4000 isole. Si naviga a valle, superando la più grande delle 4000 isole, Don Khong, e di prosegue fino alla poco visitata Don Som. Qui si scende per esplorare quest'isola di pescatori tipicamente laotiana e per visitare il tempio buddhista. La crociera prosegue verso l'isola di Don Loppadi, dove gli abitanti del villaggio sono specializzati nella tessitura di cesti di bambù e di reti da pesca molto utilizzate nella regione. Si esplora il caratteristico villaggio dove una famiglia amichevole ha preparato un pranzo casalingo a base di specialità locali. A bordo di una barca locale si arriva a Ban Nakasang, sulla terraferma. Si torna quindi verso nord a Champasak, dove si arriva in serata.Pranzo nel villaggio e cena in hotel. 
    All’alba escursione al bellissimo tempio khmer pre-Angkoriano di Wat Phou, il Tempio Montagna in stile Khmer, considerato uno dei più belli del sud-est asiatico inserito tra i siti del Patrimonio mondiale dell’Umanità dell’UNESCO. La struttura, che si sviluppa su tre livelli, risale agli inizi del Regno di Chenla (VI-VIII sec) ed era probabilmente il luogo sacro per sacrifici umani. Successivamente i Khmer di Angkor scelsero questo tempio come luogo di culto del dio Shiva e lo arricchirono con padiglioni in arenaria, scalinate fiancheggiate da naga, piscine rituali, statue di dvarapala, linga e yoni. Dopo il XII sec. Wat Phou fu convertito in tempio buddhista ed ancora oggi, è meta di pellegrinaggio. Rientro in albergo per la colazione. Tempo a disposizione e pranzo in albergo. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto di Ubon Ratchathani in tempo utile per il volo diretto a Bangkok, con coincidenza in serata con il volo per l’Italia con scalo intermedio.Pasti e pernottamento a bordo.  
    Arrivo in mattinata.    1.Wat Phou 2.Questua dei monaci 3.Luang Prabang Wat Xieng  

    Perché con noi

    • ​​​Escursione in 4x4 per andare a visitare delle minoranze etniche uniche.
    • Escursione fluviale sul bellissimo Nam Ou River
    • Strepitosa Sun Set Cruise sul Mekong.
    • Visita del Tempio di Wat Pu, Patrimonio dell'Umanità UNESCO all’alba.
    • Visita del Bolavean Plateau con le sue minoranze etniche.
    • Escursione sul Mekong per visitare le 4.000 isole

    I nostri esperti

    FABRIZIO DEMBECH

    Dal 26  novembre  2024 al 8  dicembre  2024

    Approfondimenti di viaggio

     L’ordine delle visite ed escursioni in ciascuna località può essere soggetto a variazioni per motivi di opportunità contingenti senza compromettere le peculiarità del viaggio.Segnaliamo che la riconferma degli alberghi che verranno utilizzati per questo tour verrà fornita 45 giorni prima partenza.Le visite ai templi si effettuano senza scarpe ma si possono indossare le calze.Le mance non sono incluse nella quota di partecipazione. Prevedere 60 euro a persona da dividere tra [...]