Logo Kel 12 Cultura del viaggio

Nel Paese del Sol Levante

GIAPPONE

icona orologio 13 GIORNI
minimo 2 massimo 2 partecipanti
icona valigia VIAGGIO SU MISURA:
  • Disponibile  dal   1  gennaio  2018  al   30  novembre  2019
Sistemazioni
Private Expeditions - Viaggi Individuali

 Il Giappone: un paese complesso e affascinante, "difficile" da raccontare proprio per le sue contraddizioni, per il profondo attaccamento alla tradizione e con una voglia di modernità che riesce a piegare lo spirito antico. Visiteremo Tokyo, l’antica Edo che in poco più di 400 anni è diventata una delle metropoli più importanti al mondo, dove convivono l’antica cultura giapponese, l’armonia di templi e giardini e il “caos - continua -

A PARTIRE DA: Prezzo in fase di definizione


ITINERARIO

Arrivo all’aeroporto di Tokyo, incontro con un assistente parlate italiano per il trasferimento in albergo.

Secondo l’orario di arrivo a Tokyo, tempo a disposizione per relax o un primo approccio alla città (non sono previste visite guidate).

Tokyo ,"capitale orientale", in quanto più ad oriente rispetto alla precedente capitale imperiale Kyoto, si trova nella regione del Kanto sull'isola di Honshu. Viene considerata come una delle 47 prefetture del Giappone e comunemente indicata come capitale del Giappone, dato che il governo giapponese e l'imperatore del Giappone risiedono nel quartiere di Chiyoda. Con una popolazione superiore ai 12 milioni, pari al 10% degli abitanti del Giappone, è di gran lunga la prefettura più popolosa e più densamente popolata. Secondo il rapporto urbanistico dell'ONU, è il più grande agglomerato urbano del mondo.

E’ una città fatta di numerosi nuclei urbani sviluppatisi intorno ad una stazione ferroviaria. La capitale giapponese è uno sterminato assembramento di quartieri, ognuno avente un proprio centro, che è solitamente la sua maggiore stazione ferroviaria. Ecco perché non si può parlare del "centro di Tokyo" se non da un mero punto di vista geografico: Tokyo ha tanti centri quante sono le sue grandi stazioni, che fungono da luogo d'incontro, di socializzazione, ma anche di shopping e di ristorazione.

 

Giornata dedicata alla visita della città che si effettuerà con utilizzando i mezzi pubblici.

Visita del santuario Meiji, il più importante santuario scintoista di Tokyo che risale al 1920; la zona centrale di Shibuya con il grande viale Omotesando, il tempio della moda giapponese; il quartiere di Harajuku, dove si mettono in mostra ragazzi e ragazze vestiti nei modi più strani che attirano stilisti da tutto il mondo a copiare idee e spunti creativi.

Infine visita al Palazzo del Governo Metropolitano di Tokyo, chiamato anche Palazzo di Tokyo o Tocho, fino al 2006 era considerata la struttura più alta della città; nelle giornate più terse, si può godere di una vista che si estende dal monte Fuji fino alla baia di Tokyo.

 

Un’altra giornata dedicata alle visite di Tokyo (utilizzando i mezzi pubblici).

Si inizia con il famoso mercato del pesce, lo Tukiji Market (esterno).

Visita dell’elegante quartiere di Ginza, l’equivalente della Quinta Strada di New York dove la grande varietà di negozi, da quelli di artigianato ai grandi magazzini, costituisce il paradiso per gli amanti dello shopping.

A seguire visita del Parco Ueno con il suo interessante  museo nazionale e  Asakusa, storico quartiere della città ricco di templi e non particolarmente caotico che conserva il fascino della vecchia Tokyo. Ad Asakusa è previsto il tempio di Senso-ji (conosciuto come Asakusa Kannon), forse l’unico santuario buddhista, che si raggiunge attraversando l’animata via pedonale Nakamise-dori. Di fronte al tempio di Senso-ji troviamo Asakusa-jinja, tempio shintoista, una testimonianza di come in Giappone i due culti convivano in maniera pacifica.

 

Giornata libera per relax o attività o escursioni facoltative.

 

 

In mattinata con auto privata si raggiungerà Hakone, una città termale sorta sui resti di un vulcano attivo fino a 3000-4000 anni fa, che ha lasciato in eredità sorgenti termali e fumarole. Con un pò di fortuna si potrà godere di una vista mozzafiato del monte Fuji! Si effettuerà una piacevole escursione in battello sul lago Ashi.

Sistemazione in albergo on in ryokan ad Hakone o dintorni.

 

N.B. E’ necessario preparare un bagaglio a mano con l’occorrente per le prossime due notti (una a Takayama ed una a Kanazawa) in quanto la mattina successiva le valigie verranno trasferite dall’ albergo di Hakone a quello di Kyoto con veicolo separato.

 

Partenza con auto privata per Takayama, deliziosa cittadina nella zona di Hida. La sua posizione isolata ha garantito la sopravvivenza di strade del periodo Edo, animate da piccoli negozi, musei e ristoranti.

Visita del Takayama Jinya, palazzo del governatore, costruito nel 1615. Faremo una passeggiata nella vecchia via Sammachi del periodo Edo con i famosi negozi di sakè.

 

Suggeriamo il pernottamento in “ryokan�, la locanda tradizionale giapponese con il pavimento in tatami (fatto d’erba secca intrecciata), con porte scorrevoli e rifiniture in legno.

I letti vengono allestiti dopo cena disponendo il futon, le coperte e i cuscini sul tatami. Troverete a vostra disposizione  lo �yukata�, il tipico kimono in cotone.

Una bellissima esperienza giapponese!

 

Partenza con auto privata per i pittoreschi villaggi, dichiarati Patrimonio dell’Umanità UNESCO, della zona di Shirakawa-go nella valle di Shokawa. Fino all’inizio del ‘900 questi villaggi, dalle caratteristiche case triangolari dal tetto di paglia, erano isolati dal Giappone in rapida modernizzazione. Lo sbarramento del fiume e l’esodo della popolazione dalle campagne minacciava la sopravvivenza di questa forma di architettura chiamata “gasso-zukuri� (casa delle mani giunte) finché nel 1971 i residenti avviarono una campagna di salvaguardia che ebbe un grande successo.

Arrivo a Kanazawa e sistemazione in albergo.

 

Kanazawa, sulla costa del Mar del Giappone, è una città dalla forte identità culturale e con una storia che risale a oltre sette secoli fa quando la zona era nota come Kaga, nome ancora oggi usato per designare le raffinate attività artigianali della città, come la tintura della seta, i lavori in lacca e la delicatissima cucina.  La città è famosa per il bellissimo Kenroku-en, uno dei primi tre giardini del Giappone. Il nome significa “sei giardini combinati� e si riferisce alle sei bellezze che racchiude: spazio, isolamento, artificio, antichità, acqua e vista panoramica.

Visita della casa Nomura per avere un’idea della vita dei samurai e breve passeggiata  per le vie della città.

Nel pomeriggio partenza in treno per Kyoto (2 ore con Express Train in seconda classe). Arrivo e trasferimento in albergo con i mezzi pubblici, dove si ritrovano i bagagli grandi.

 

 

Partenza per la piccola città di Uji che vanta uno dei templi più belli di tutto il Giappone, il Byodo-in, con il grande Padiglione della Fenice dedicato ad Amida, il Buddha del paradiso occidentale. Si visiterà l’esterno del tempio ed

il museo adiacente dove sono conservate le opere artistiche di maggior valore.

(la visita all’interno del tempio non è prenotabile anticipatamente, i biglietti potrebbero essere  acquistati direttamente in loco al momento dell’arrivo anche se con grosse difficoltà, soprattutto in alta stagione).   

Uji fin dal Trecento produce una qualità di tè fra le migliori del paese, pertanto prima di proseguire se ne sorseggerà una tazza.

Proseguimento per Nara, prima capitale del Giappone e per 74 anni una delle più straordinarie città dell’Asia. Era il cuore del buddhismo zen e l’ultima tappa della via della seta. Oggi è un luogo bello e rilassante che si staglia su uno sfondo di colli boschivi. La maggiore attrattiva e sinonimo della città è il grande tempio di Todai-ji fondato dall’imperatore Shomu nel 745. Per ultimarlo ci vollero più di quindici anni, il che non stupisce sapendo che il padiglione principale è ancora il più grande edificio ligneo del mondo. Dietro al portale sud già si intravede il tetto del Daibutsu-den, il grande Padiglione che accoglie la statua in bronzo di 15 metri del Buddha cosmico che presiede tutti i livelli dell’universo. Altra tappa d’obbligo a Nara è al Santuario Kasuga, uno dei siti scintoisti più famosi realizzato nel 710 come tempio tutelare dell’influente famiglia dei Fujiwara.

Rientro a Kyoto.

 

Giornata di visite in questa città dalla cultura ricchissima che evoca l‘immagine classica del Giappone. Ci si sposta con i mezzi pubblici.

Il Castello Nijo-jo, residenza dello shogun Tokugawa Ieyasu ed una delle poche fortificazioni del Giappone. Il suo interno fu decorato da artisti raffinatissimi che lo riempirono di sontuosi paraventi e sculture dorate secondo lo stile Momoyama. Il tempio Ryoan-ji, edificato nel 1450, che deve la sua fama al giardino roccioso, una composizione di ghiaia bianca e 15 pietre, che molti considerano come la massima espressione del buddhismo zen.

Il Kinkaku-ji, il famoso tempio zen con il suo Padiglione dorato. Infine il Kiyomizu-dera sospeso sulla valle da cui si gode una splendida vista su Kyoto in lontananza.

 

N.B. E’ necessario preparare un bagaglio a mano con l’occorrente per la notte a Hiroshima in quanto la mattina successiva le valigie verranno trasferite dall’ albergo di Kyoto a quello di Osaka con veicolo separato.

 

 

Al mattino trasferimento a piedi o con i mezzi pubblici alla stazione ferroviaria e partenza a bordo del famoso “Shinkansen� per Hiroshima, che non  ha bisogno di presentazioni, essendo tristemente nota in tutto il mondo.

La città ricostruita è più interessante del suo doloroso passato atomico.

Dopo aver depositato i bagagli a mano in stazione, con un treno locale e battello in circa 40 minuti si raggiunge  Miyajima,  piccola isola situata di fronte a Hiroshima, per la visita  del santuario shintoista  Itsukushima. Il sito è inserito nell’elenco del Patrimonio dell’Umanità UNESCO, nonché tesoro nazionale del Giappone. Il complesso risale al VI secolo.

Rientro a Hiroshima utilizzando sempre I mezzi pubblici (battello e treno).

 

 

Al mattino visita di Hiroshima (a piedi) ed in particolare al Museo dedicato al “tragico evento�.

Costruito su una struttura semplice, da Kenzo Tange, il Museo è veramente ben organizzato e di grande impatto emotivo.

Una sezione è dedicata allo sgancio della bomba con la foto dell'orologio fermo alle 8.15 del 6 agosto 1945. Si possono inoltre vedere il calcolo del punto esatto della caduta, il modellino che ricostruisce la città prima e dopo l’evento, la dinamica degli elementi chimici/fisici (vento, calore, ecc.), i filmati dall'aereo, la foto devastante della città rasa al suolo con in piedi solo il Dome e tutta la corrispondenza fra i vari capi di stato per decidere dove e quando provare la bomba atomica.

Nel pomeriggio trasferimento alla stazione ferroviaria con i mezzi pubblici e partenza con il “treno proiettile� per Osaka.

Arrivo e trasferimento in hotel.

 

 

Mezza giornata dedicata alla visita della città di Osaka (si effettua con mezzi pubblici). E’ una importante metropoli rinomata anche per la sua tradizione culinaria. Si visita dell’antico castello costruito da Toyotomi Hideyoshi, il generale che unificò il Giappone, posto in posizione strategica su di una collina e l’Umeda Sky Building, sormontato dall’Osservatorio del Giardino Pensile da dove la vista su Osaka e sul porto è davvero mozzafiato! 

Trasferimento in aeroporto in tempo utile per prendere il volo prenotato.

 

 

APPROFONDIMENTI DI VIAGGIO

 Il clima in Giappone è distinto in quattro stagioni. La primavera, da aprile a maggio, è un ottimo periodo per visitare il Paese. L’estate (giugno-agosto) è piovosa, calda e molto umida. L’autunno è la stagione ideale per un viaggio in Giappone con temperature sui 18° e solitamente cielo sereno (nel tragitto tra Hakone e Takayama si attraversano le alpi giapponesi fino a 1315 mt., è pertanto consigliata una giacca a vento). In inverno il vento siberiano - CONTINUA -

PERCHÈ CON KEL 12

Viaggio che non tocca solo le città classiche (Tokyo, Kyoto, Nara) ma anche Kanazawa, sulla costa del Mar del Giappone, e i pittoreschi villaggi dichiarati Patrimonio dell'Umanità della zona di Shirakawa-go nella valle di Shokawa. Un pernottamento  in Ryokan,  l'albergo in stile tradizionale giapponese, ha il pavimento (tatami) fatto d'erba secca intrecciata su cui si posa il futon, il letto tradizionale.  Questo itinerario ti porta anche a Hiroshima!

GALLERY

Richiedi preventivo








Richiedo una partenza individuale (Obbligatorio per inserire i campi data liberi)

Ho preso visione dell'informativa sulla privacy e presto il consenso a Kel 12 Tour Operator S.r.l. per il trattamento dei miei dati personali."
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per l'invio tramite sms e/o e-mail di comunicazioni informative e promozionali.
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per l’iscrizione al servizio di invio newsletter in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate, nonché del nostro partner ufficiale National Geographic Partners LLC.

 

L'invio del presente modulo non comporta alcun impegno nei confronti di Kel 12 Tour Operator. Al ricevimento della richiesta, i nostri operatori provvederanno a contattarti per fornirti informazioni sulla disponibilita' del viaggio nel periodo prescelto insieme alle modalita' per effettuare l'eventuale prenotazione. I dati raccolti verranno trattati da Kel 12 nel pieno rispetto della legge sulla privacy. Dichiaro di aver letto ed accettato le Condizioni di Vendita e le regole di tutela della Privacy proposte da Kel 12