Logo Kel 12 Cultura del viaggio
  • OLTRE LO SGUARDO, IN VIAGGIO COL FOTOGRAFO

    ISLANDA

  • OLTRE LO SGUARDO, IN VIAGGIO COL FOTOGRAFO

    ISLANDA

    icona orologio 8 GIORNI
    minimo 6 massimo 8 partecipanti
    icona valigia PARTENZE:

      2020

    • Dal   24  ottobre    al   31  ottobre  
    • Dal   21  novembre    al   28  novembre  
    Sistemazioni
    Photography Expeditions - Viaggi Fotografici

    Un viaggio in una terra estrema, tra ghiacciai, vulcani e geyser. A immortalare, in compagnia di un fotografo professionista, i luoghi iconici che hanno reso l’isola celebre in tutto il mondo. Dalla penisola di Snæffelsness, con il vulcano scelto da Jules Verne per il romanzo “Viaggio al centro della Terra”, al Kirkjufell, la Montagna della Chiesa. Dal geyser Strokkur alle cascate di Gullfoss, Skogafoss e Seljalandsfoss. Fino alla laguna di - continua -

    A PARTIRE DA: 2.850 €


    ITINERARIO

    Partenza da Milano per Reykjavik con voli di linea e scalo europeo. Arrivo all’aeroporto internazionale di Keflavik e incontro con l’esperto Kel 12 che vi guiderà durante il viaggio.

     

    Trasferimento in città e sistemazione in hotel.

     

    Iniziamo il nostro viaggio in direzione nord, verso la celebre penisola di Snæffelsness. La penisola è conosciuta soprattutto per il cratere del vulcano Snæffels e il suo ghiacciaio Snaefellsjokull, resi famosi da Jules Verne nel suo romanzo Viaggio al centro della Terra che qui pone l’ingresso verso il centro della terra. Il vulcano Snæffels, visibile nelle belle giornate perfino da Reykjavík, è considerato uno dei sette principali centri di energia della terra.

    Effettueremo una prima sosta alle cascate gemelle di Hraunfossar (le Cascate di lava) e Barnafoss (la cascate dei bambini). Le cascate sono molto particolari: l’acqua sgorga infatti direttamente dal campo lavico di Hallmundarharun, originato da un'eruzione dei vulcani, e saranno la prima possibilità in cui mettere alla prova il nostro talento fotografico. Il viaggio continuerà poi verso Arnarstapi, o semplicemente Stapi, come gli islandesi chiamano questo piccolo e caratteristico villaggio di pescatori di soli quindici abitanti. Qui avremo la possibilità di effettuare una passeggiata lungo la costa di circa 45 minuti e di visitare alcune costruzioni tipiche di queste latitudini.

    Pernottamento nell’area di Stykkisholmur.

     

    In serata, se le previsioni meteo e dell’aurora boreale saranno buone, avremo la possibilità di dedicarci alla fotografia notturna o in alternativa si ter una lezione fotografica, discutendo quanto realizzato durante la giornata.

     

    Dopo la prima colazione dedicheremo l’intera giornata alla scoperta della splendida penisola di Snæffelsness. L’intera penisola, lunga oltre 90km, presenta una gran varietà paesaggistica tanto che in molti la definiscono un’Islanda in miniatura. La maggior parte delle bellezze naturali del Paese possono essere ritrovate in quest’area: piccoli villaggi, montagne spettacolari, campi di lava e spiagge sabbiose.

     

    Il viaggio seguirà quindi tutta la costa della penisola e proseguirà verso Grundarfjörður, dove avremo finalmente la possibilità di immortalare uno dei luoghi più iconici di tutta l’isola, la splendida montagna di Kirkjufell, la cosiddetta Montagna della chiesa, che domina la baia della piccola cittadina.

     

    Pernottamento nell’area di Stykkisholmur.

     

    In serata, se le previsioni meteo e dell’aurora boreale saranno buone, avremo la possibilità di dedicarci alla fotografia notturna o in alternativa si terrà una lezione fotografica, discutendo quanto realizzato durante la giornata.

    Dopo la prima colazione partenza in direzione Sud, verso uno dei luoghi più famosi di tutta l’isola, il cosiddetto Circolo d’Oro, un trittico di località che non possono mancare in un viaggio in Islanda: la cascata di Gullfoss, il geyser e il sito patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, Þingvellir.

     

    Effettueremo la prima sosta proprio a Gullfoss (la Cascata d’Oro), "la regina di tutte le cascate islandesi" così chiamata per la teatralità, la bellezza e i giochi di luce del suo doppio salto: le sue acque tuonanti si gettano in un profondo canyon artico. Qui avremo modo di immortalare la cascata da diversi punti e proveremo ad utilizzare anche differenti tecniche fotografiche.

     

    Ci sposteremo quindi verso la vicina area geotermale di Geysir, famosa per ospitare l’unico geyser attualmente attivo sull’isola, lo Strokkur: qui sarà possibile immortale questo raro fenomenico geologico, il quale con una regolarità di circa sei, sette minuti innalza verso il cielo una colonna d’acqua calda che può raggiungere anche i venti metri d’altezza. Uno spettacolo impossibile da dimenticare e una bella sfida fotografica, anche per i fotografi più esperti.

     

    La giornata infine si concluderà con la visita di uno dei luoghi più importanti di tutta la nazione, il Parco Nazionale di Þingvellir. Þingvellir (letteralmente pianura del Parlamento) è il sito storico più importante del Paese, qui, nell’anno 930, si riunì l’Alþingi, il più antico parlamento al mondo; è inoltre un’area di notevole importanza geologica, in corrispondenza del quale si trova l’impressionante faglia che divide il continente americano da quello euroasiatico.

     

    Pernottamento nell’area di Hella.


    In serata, se le previsioni dell’aurora boreale saranno buone, avremo la possibilità di dedicarci alla fotografia notturna o in alternativa si terrà una lezione fotografica, discutendo quanto realizzato durante la giornata.

    Cominceremo la nostra giornata muovendoci verso la costa Sud, inizieremo a percorrere la Strada N1, o più semplicemente Ring Road, come è comunemente chiamata la strada ad anello che corre lungo tutta l’isola e dalla quale si diramano tutte le strade secondarie.

     

    Effettueremo la prima sosta in corrispondenza di Seljalandsfoss, un’elegante salto d’acqua di circa sessanta metri. Qui avremo la possibilità di percorrere un facile sentiero che passa dietro la cascata e godere di un punto di vista molto particolare. Saremo in una location ottima per tutti i fotografi.

     

    Il viaggio continuerà quindi in direzione est, sempre lungo la costa Sud, dove avremo la possibilità di incontrare un’altra cascata, anche questa molto famosa e fotografata: si tratta di Skogafoss, un salto d’acqua alto sessantaquattro metri, in corrispondenza del piccolo villaggio di Skogar. La sua sagoma è semplice, ma allo stesso tempo elegante e armoniosa.

     

    Concluderemo, infine, la giornata, visitando Vik y Mýrdal. La piccola cittadina detiene ben due primati: si tratta del villaggio costiero più meridionale d’Islanda e, nello stesso tempo, l’unico senza un porto.

     

    Pernottamento nell’area di Kirkjubaejarklaustur.

     

    In serata, se le previsioni dell’aurora boreale saranno buone, avremo la possibilità di dedicarci alla fotografia notturna o in alternativa si terrà una lezione fotografica, discutendo quanto realizzato durante la giornata.

     

    In questa giornata ci muoveremo nel territorio del Parco Nazionale di Skaftafell, dove si erge il maestoso Vatnajökull, il più esteso ghiacciaio al di fuori della regione artica. Questa immensa calotta di ghiaccio ricopre un’area di oltre ottomila chilometri quadrati, con uno spessore di oltre un chilometro nel suo punto di massima profondità. L’estensione del ghiacciaio, lascia sempre stupefatto il visitatore che si imbatte in esso per la prima volta; si calcola infatti che ha una grandezza tale che potrebbe ricoprire l’intera Islanda con un manto alto oltre venticinque metri.

     

    La nostra giornata sarà quasi tutta dedicata alla location più iconica e surreale dell’intero viaggio, la laguna glaciale di Jökulsárlón: dove iceberg dall’incredibile colore azzurro si staccano dal ghiacciaio e galleggiano nelle fredde acque della laguna, fino a mescolarsi con le impetuose acque dell’Oceano Atlantico, creando così contrasti unici e mozzafiato. Passeremo la giornata in questa area, così da avere tutto il tempo necessario per fotografare al meglio la laguna di Jökulsárlón e indagare le infinite possibilità che questo luogo magico offre all’occhio del fotografo.

     

    Pernottamento nell’area di Kirkjubaejarklaustur.


    In serata, se le previsioni dell’aurora boreale saranno buone, avremo la possibilità di dedicarci alla fotografia notturna o in alternativa si terrà una lezione fotografica, discutendo quanto realizzato durante la giornata.

     

    Inizieremo il nostro viaggio in direzione Ovest, ripercorrendo a ritroso la Strada 1 per giungere nuovamente a Reykjavik. Anche in questa giornata sosteremo presso alcuni luoghi epici ed iconici, dove sfruttare appieno ogni condizione di luce e indagare le diverse opportunità fotografiche.

    Visiteremo il canyon di Fjaðrárgljúfur, una valle dal fascino incredibile e drammatico, scavata dal fiume Fjaðrá nel corso di oltre due milioni di anni.
    Fino a pochi anni fa, il canyon era completamente sconosciuto e lontano da qualsiasi rotta turistica, ha acquisito un’incredibile popolarità nell’ultimo periodo proprio grazie alla sua bellezza immortalata da alcuni celebri fotografi e per esser stata la location scelta per diversi spot pubblicitari. L’itinerario proseguirà quindi verso la scogliera di Dyrholaey, un maestoso arco di pietra che si alza dall’oceano per oltre cento metri e formatosi probabilmente in seguito ad un’eruzione vulcanica sottomarina. Nella stagione estiva, quest’area è il luogo ideale per poter ammirare i pulcinella di mare che qui nidificano e passano buona parte dell’estate, tra i nidi sulle falesie o il riposo in acqua.

    Pernottamento a Reykjavik.

     

     

    Trasferimento in aeroporto secondo l’operativo previsto. Qui il nostro esperto vi saluterà, sperando che al rientro in Italia portiate con voi qualcosa di prezioso, come il ricordo di questa splendida terra.


     

     

     

     

     

     

    APPROFONDIMENTI DI VIAGGIO

    INFORMAZIONI GENERALI Il viaggio è adatto a tutti e non presenta particolari difficoltà né limitazioni ed è caratterizzato da brevi escursioni o mini-trekking che non richiedono particolare allenamento. L’offerta è ampia per cui si avrà la possibilità di scegliere tra i diversi percorsi. Il nostro esperto opterà sempre per l’itinerario più adatto alle caratteristiche del gruppo, alla situazione climatica e al tempo a disposizione. Il viaggio è di forte interesse - CONTINUA -

    PERCHÈ CON KEL 12

    • Ad accompagnare il gruppo c’è un Esperto Fotografo Kel 12
    • Si viaggia in piccoli gruppi (massimo 8 persone) per garantire l’alta qualità dell’esperienza
    • Il viaggiatore ha la possibilità di trarre ispirazione dagli insegnamenti di fotografi professionisti in un viaggio targato National Geographic Expeditions

    ESPERTI

      

    AMANDA RONZONI

    • Dal 24  ottobre  2020 al 31  ottobre  2020
    • Dal 21  novembre  2020 al 28  novembre  2020

    GALLERY

    Richiedi preventivo








    Data Partenza:

    Ho preso visione dell'informativa sulla privacy e presto il consenso a Kel 12 Tour Operator S.r.l. per il trattamento dei miei dati personali."
    Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per l'invio tramite sms e/o e-mail di comunicazioni informative e promozionali.
    Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per l’iscrizione al servizio di invio newsletter in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate, nonché del nostro partner ufficiale National Geographic Partners LLC.

     

    L'invio del presente modulo non comporta alcun impegno nei confronti di Kel 12 Tour Operator. Al ricevimento della richiesta, i nostri operatori provvederanno a contattarti per fornirti informazioni sulla disponibilita' del viaggio nel periodo prescelto insieme alle modalita' per effettuare l'eventuale prenotazione. I dati raccolti verranno trattati da Kel 12 nel pieno rispetto della legge sulla privacy. Dichiaro di aver letto ed accettato le Condizioni di Vendita e le regole di tutela della Privacy proposte da Kel 12