Logo Kel 12 Cultura del viaggio

ORISSA E BIHAR, GLI STATI ORIENTALI

INDIA

icona orologio 13 GIORNI
minimo 8 massimo 11 partecipanti
icona valigia PARTENZE:

    2019

  • Dal   26  dicembre    al   7  gennaio  

Un itinerario per tutti i viaggiatori che amano l'arte, la storia e le etnie! Con questo viaggio riteniamo di poter soddisfare entrambe le esigenze iniziando dal cosiddetto "triangolo sacro", dove si ergono gli antichi templi in stile Nagar di Bhubaneswar, il Tempio del Sole di Konarak dalle magnifiche sculture, e la città sacra di Puri. Lasciata la costa, si entra nel distretto di Koraput dove inizia il viaggio fra le etnie, i colorati mercati settimanali ed i villaggi - continua -

A PARTIRE DA: 3.950 €


ITINERARIO

Partenza da Roma Fiumicino con volo Alitalia per Delhi con arrivo dopo le due di notte (per collegamenti nazionali Alitalia per Fiumicino chiedere informazioni all’atto dell’iscrizione).

 

Una volta arrivati a Delhi, dopo l’espletamento delle formalità dell’ufficio immigrazione ed il ritiro del bagaglio, avremo la coincidenza con il volo nazionale diretto a Bhubaneshwar. La durata del volo è di circa due ore (partenza alle 07.00, arrivo alle ore 09.05).

Prima del trasferimento in Hotel sarà effettuato un giro tra i templi di Bhubaneshwar.

Sistemazione al Mayfair Lagoon Resort, www.mayfairhotels.com, prestigiosa struttura circondata da una rigogliosa vegetazione nel cuore della città.

Le camere saranno a disposizione a partire dale ore 12.00. 

Nel pomeriggio visita al Museo Tribale di Bhubaneshwar che vanta una delle più belle collezioni d’arte e artigianato delle tribù dell’Orissa. A seguire visita alle grotte di Udaygiri e Khandagiri, importanti testimonianze dell'antichità del luogo a 7 km da Bhubaneshwar. Su due colline che si elevano solitarie nel mezzo della pianura, si trovano un centinaio di grotte jain scavate nella roccia e decorate con bassorilievi di pregio, oltre a iscrizioni risalenti al I° sec a.C. 

Pensione completa in Hotel.

 

N.B. informiamo che questa giornata potrebbe risultare piuttosto pesante dopo un volo intercontinentale e successivo volo nazionale. Scelta effettuata per poter svolgere l’itinerario nel periodo delle nostre vacanze natalizie in coincidenza con i giorni di mercato dell’Orissa.

 

 

Proseguimento per Konarak per ammirare lo straordinario Tempio di Surya, il dio del sole, dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO. Il tempio risale al XIII sec. e riproduce la struttura del carro della divinità con le enormi ruote splendidamente scolpite.

Lungo il percorso sosta al colorato villaggio di Pipli, famoso per l’artigianato.

Dopo pranzo visita al villaggio di Raghurajpur, famoso per i dipinti “patachitra” e per i disegni su foglie di palma.

Il viaggio prosegue verso Puri, affacciata sul golfo del Bengala, uno dei luoghi più sacri del pellegrinaggio hindu.

Pranzo in ristorante e cena in Hotel.

 

Dopo colazione, saliamo alla terrazza della biblioteca cittadina per ammirare il tempio di Jagannath. La vita religiosa della cittadina di Puri ruota intorno a questo tempio, una manifestazione di Krishna e dunque di Vishnu. (Il tempio è interdetto ai non induisti). La strada che porta al tempio è un affascinante mercato pieno di bancarelle che vendono dipinti, statue in legno delle divinità, oggetti votivi e artigianato.

Successivamente il viaggio prosegue in direzione Gopalpur on Sea.

Sosta per la visita del lago Chilika, la laguna salmastra più grande dell’Asia, le cui basse acque sono separate dal Golfo del Bengala da una striscia di sabbia lunga 60 km.

Esploriamo il lago navigando con piccole barche nella zona paludosa per vedere cormorani, aironi ed altri uccelli migratori che dalla Siberia approdano su queste rive. Nel tardo pomeriggio arrivo a Gopalpur on Sea.

Pranzo in ristorante e cena in albergo.

Pernottamento al Mayfair Palm Beach Resort www.mayfairhotels.com,  ottimo albergo situato davanti al mare, uno dei migliori della zona.

 

Giornata dedicata al trasferimento verso Rayagada. Durante il tragitto si visiterà il tradizionale villaggio dove vivono le tribù Saora, tra le più numerose e antiche dell’Orissa. Queste tribù praticano principalmente lo sciamanesimo e all’ ingresso delle case spesso vengono disegnate delle pitture scaramantiche per proteggere la famiglia dagli spiriti maligni.

Cena e pernottamento in un hotel semplice e spartano. In questa zona non ci sono buone strutture in grado di ospitare gruppi.

Pranzo al sacco e cena in albergo.

 

 

Partenza alla volta di Kotgarh per una giornata dedicata alla visita ai villaggi dei Kondh, dove al martedì si tiene il colorato mercato settimanale.

I Kondh sono una delle popolazioni più conosciute e numerose dell’Orissa che contano quasi un milione di membri. Vivono ancora oggi in armonia con la natura dedicandosi alla caccia; parte del loro sostentamento è dovuto anche ai frutti ed alle piante dalle quali estraggono l’olio per cuocere il cibo e rimedi medicinali. La caratteristica delle donne di queste tribù è il tatuaggio del viso, con “linee magiche “che rappresentano il muso della tigre e neutralizzano la magia nera di uno sciamano che, secondo un’antica credenza, di notte trasformava le donne nei feroci felini.

Pranzo al sacco e cena in Hotel.

 

 

Si parte presto per assaporare l’atmosfera del pittoresco mercato settimanale di Chatikona (che si tiene solo al mercoledì) con le minoranze dei Dhongariya Kondh. Le donne, molto belle e talvolta tatuate, indossano con innata eleganza numerose collane in ottone e alluminio e tre anelli alle narici. Tengono raccolti i capelli con delle piccole spille e minuscoli falcetti e le mani e le braccia sono ornate da anelli e numerosi braccialetti con decorazioni a rombo che rappresentano il sangue dei sacrifici rituali. Attraversando paesaggi collinari straordinari con sosta in alcuni villaggi dove è molto diffusa la produzione manuale di ceste di bambù, nel tardo pomeriggio si raggiunge Semiliguda. Pranzo in albergo a Rayagada.

Cena e pernottamento all’Hotel Lemon Castle, un’altra semplice e spartana struttura tra le migliori disponibili.

 

 

Continua l’esplorazione dell’area tribale con l’escursione al famoso mercato di Onkudelli (che si tiene solo il giovedì), per veder arrivare i Bonda con grandi cesti sul capo pieni di prodotti agricoli da vendere.

Questa popolazione, che più di qualsiasi altra ha mantenuto gli usi e i costumi tradizionali, chiama sé stessa Remo, parla una lingua difficile e incomprensibile alle altre tribù e ha sviluppato un’efficiente tecnica di coltivazione del riso a terrazze sulle pendici delle colline. Vengono chiamati il “popolo nudo” perché le donne indossano soltanto una striscia di stoffa intorno ai fianchi chiamata “ringa”, il petto nudo è coperto da numerosissimi fili di perline che utilizzano anche per ricoprire il capo completamente rasato. La loro esclusione dal contesto dell’India che si sviluppa, l’alta mortalità infantile e il loro spirito bellicoso, provocano un costante decremento della popolazione. Oggi ne restano poche migliaia di individui concentrati esclusivamente in questa zona.

Nel pomeriggio visiteremo un altro tradizionale villaggio della tribù Gadabba prima di rientrare in albergo.

Pranzo al sacco e cena in hotel.

 

 

Partenza per l’aeroporto di Visakhapatnam. Pranzo in ristorante lungo il percorso. Volo per Hyderabad (durata circa un’ora).

 

Cena e pernottamento in Hotel, in comoda posizione nei pressi dell’aeroporto.

 

Il volo da Hyderabad, atterra a Patna a fine mattinata. Il pomeriggio sarà dedicato al trasferimento a Bodhgaya, luogo storico fondamentale nella storia del buddismo in quanto, secondo tutte le informazioni storico-leggendarie, questo è il posto dove Sakyamuni raggiunse quel momento chiave della sua evoluzione spirituale che viene chiamato “Illuminazione”. La distanza tra Patna, capoluogo del Bihar e Bodhgaya è di circa 130 chilometri.

Pranzo in ristorante a Patna. Cena e pernottamento in Hotel.

 

Se esiste un posto che ogni credente buddista, nel corso della sua vita, vorrebbe poter visitare, questo è proprio il sito di Bodhgaya.  Tale affermazione non è casuale, migliaia di tibetani, residenti in Cina, ancestralmente legati alla vita del Buddha, non hanno mai avuto questo privilegio. Bodhgaya è un momento cruciale, essa rappresenta l’attimo della vera svolta nell’evoluzione spirituale di Sakyamuni, è esattamente il luogo dove egli assunse il nome di Buddha, ovvero “l’Illuminato”.

 

Bodhgaya, con Lumbini, Sarnath e Kushinagra è uno dei luoghi più importanti per i pellegrinaggi dei buddisti di tutto il mondo.

Il sito è composto dal nucleo storico vero e proprio che ricorda il momento della illuminazione e dai numerosi centri sacri, delle varie comunità buddiste asiatiche, sorti intorno ad esso.

Il fulcro del mondo di pellegrinaggi di Bodhgaya è l’albero di Ficus Religiosa. Sotto un albero come questo, circa 2500 anni fa’, durante un momento di meditazione, Sakyamuni ebbe quella svolta che lo porterà ad assurgere come maestro religioso. Già nel III°secolo a.C. nei pressi dell’ albero venne costruito un tempio dalla tipica guglia piramidale che ebbe diversi interventi di restauro nel corso dei secoli e che rimane l’immagine più simbolica del luogo sacro.

 

Pensione completa in Hotel.

 

 

Lo Stato indiano del Bihar prende il suo nome dal termine in lingua sanscrita “Vihara” che significa “Comunità monastica”, “Monastero”. Al fianco dello Stato dell’Uttar Pradesh, il Bihar è la regione dove si sviluppò quasi interamente la vita storica del fondatore del buddismo. Nel Bihar nacquero e si svilupparono i maggiori centri di studio della lingua sanscrita e della filosofia buddista. Nalanda, il sito che visiteremo durante questa giornata, è conosciuto come la più importante università buddista prima che le invasioni mussulmane del XII° secolo la riducessero in rovine. Abbiamo numerose testimonianze storiche di eruditi stranieri, dopo viaggi lunghissimi, approdati a Nalanda per apprendere i fondamenti filosofici della religione. Questi viaggiatori, spronati dalla ricerca della verità religiosa, hanno lasciato descrizioni dell’università, nel VII secolo, come di un mondo entusiasmante per gli studi che vi si compievano.  Nalanda che nel VII secolo arrivò ad ospitare forse fino a diecimila monaci, era il centro scolastico più ambito per quegli studenti che avessero voluto ricercare la perfezione della conoscenza filosofica.

Al termine delle visite continuazione per l’aeroporto per il volo diretto a Delhi (durata circa due ore).

Pranzo in ristorante. Cena e camere a disposizione fino al momento del trasferimento notturno in aeroporto.

 

 

Volo Alitalia diretto a Roma Fiumicino (per collegamenti nazionali Alitalia da Fiumicino chiedere informazioni all’atto dell’iscrizione).

 

APPROFONDIMENTI DI VIAGGIO

 Segnaliamo che il Dipartimento del Turismo e Cultura dell’Orissa a partire dal febbraio del 2012 ha imposto delle nuove regole comportamentali a tutela dei villaggi tribali. L’intento di tali limitazioni è quello di tutelare le popolazioni locali e preservarne l’autenticità e cultura.  Permessi: per accedere all’ aerea tribale è necessario inviare la copia del passaporto e del visto di ingresso in India almeno 3 settimane prima della partenza: è indispensabile quindi - CONTINUA -

PERCHÈ CON KEL 12

  • Ad accompagnare il gruppo c’è un Esperto Kel 12
  • Viaggio nuovo e completo che include le aree più interessanti dell'Orissa e del Bihar

ESPERTI

  

GIOVANNI DARDANELLI

  • Dal 26  dicembre  2019 al 7  gennaio  2020

GALLERY

Richiedi preventivo








Data Partenza:

Ho preso visione dell'informativa sulla privacy e presto il consenso a Kel 12 Tour Operator S.r.l. per il trattamento dei miei dati personali."
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per l'invio tramite sms e/o e-mail di comunicazioni informative e promozionali.
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per l’iscrizione al servizio di invio newsletter in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate, nonché del nostro partner ufficiale National Geographic Partners LLC.

 

L'invio del presente modulo non comporta alcun impegno nei confronti di Kel 12 Tour Operator. Al ricevimento della richiesta, i nostri operatori provvederanno a contattarti per fornirti informazioni sulla disponibilita' del viaggio nel periodo prescelto insieme alle modalita' per effettuare l'eventuale prenotazione. I dati raccolti verranno trattati da Kel 12 nel pieno rispetto della legge sulla privacy. Dichiaro di aver letto ed accettato le Condizioni di Vendita e le regole di tutela della Privacy proposte da Kel 12