Logo Kel 12 Cultura del viaggio

PORTOVENERE E LE CINQUE TERRE: SENTINELLA DEL MARE, UN WEEKEND IN BARCA A VELA COL BIOLOGO

ITALIA

icona orologio 3 GIORNI
minimo 2 massimo 9 partecipanti
icona valigia VIAGGIO SU MISURA:
  • Disponibile  dal   13  luglio  2019  al   30  settembre  2019
Sistemazioni
Active Expeditions - Spedizioni, Trekking

Partecipare a divertenti escursioni in barca vela nelle acque delle Cinque Terre, tra Portovenere e Monterosso. Ma soprattutto contribuire a un progetto di ricerca scientifica per la salvaguardia del Mediterraneo: una bella occasione per tutti gli amanti del mare di impegnarsi attivamente nella difesa della sua biodiversità. Quest’estate basterà infatti salire a bordo di Dream 1 per sostenere l’importante progetto “Sentinelle del - continua -

A PARTIRE DA: 600 €


ITINERARIO

La partenza è prevista alle ore 17.00 al Porticciolo di Portovenere/località “Le Grazie

 

L’aria della giornata speciale che ci aspetta si respira fin da qui, in questa splendida insenatura a ridosso di Portovenere, un piccolo borgo con una grande tradizione cantieristica, la stessa che ritroviamo al Cantiere Valdettaro che ci ospita e la cui visita rappresenta un’occasione per osservare da vicino l’indiscussa professionalità e la grande storia nella lavorazione degli scafi in legno.

 

Ad attendervi il Comandante di Dream 1 e il biologo marino, che vi accoglieranno e vi mostreranno le cabine.

Dopo un breve brief sulla sicurezza a bordo e sulle varie attività che si svolgeranno insieme al biologo dell’Università “Alma Mater Studiorum” di Bologna - nota come la più antica del mondo – navigheremo fino a Portovenere per un primo assaggio anche di un aperitivo a bordo al tramonto!

 

Le tappe nei giorni seguenti verranno stabilite in funzione del meteo e del mare, in funzione del traffico marino, ma soprattutto saranno privilegiate le zone ritenute in quel momento più ricche da un punto di vista di fauna marina.

L’obiettivo infatti è vivere al meglio la giornata, con il giusto mix tra sole, relax e navigazione, ma dove veri protagonisti restano i momenti dedicati allo snorkeling, quando il biologo marino ci guiderà, insegnandoci a riconoscere le diverse specie che abitano queste acque, indicandone la posizione e segnalando la presenza di plastiche in mare.

 

In questo suggestivo contesto scopriremo le Cinque Terre: dichiarate Patrimonio UNESCO nel 1997, sono una meta nota in tutto il mondo per i sentieri, le passeggiate, i piccoli vigneti abbarbicati sui pendii, ma è proprio dal mare che si possono godere al meglio, osservando con la giusta prospettiva, i piccoli colorati borghi dei pescatori costruiti lungo la frastagliata costa rocciosa.

Quasi una cartolina, dove il lavoro dell’uomo nel corso dei secoli si integra con la costa selvaggia e un mare cristallino che, con il suo Parco Nazionale ospita una prestigiosa Riserva Marina Protetta.

 

Compatibilmente quindi con i momenti di snorkeling e le varie soste dedicate ai bagni e al relax, raggiungeremo Riomaggiore con il suo piccolo e suggestivo arenile, Manarola, paese quasi surreale per la posizione a precipizio sulla scogliera, Monterosso al Mare con la sua spiaggia, Corniglia e Vernazza, unico porto naturale della zona dove – se le condizioni atmosferiche e i tempi di navigazione ce lo permetteranno, scenderemo per una breve visita.

 

Durante le giornate ci sarà anche tempo per rilassarsi a bordo e osservare il mare supportati dai binocoli e dalle lenti per smartphone Swarovski Optik e, con un po’ di fortuna, avvistare qualche delfino.

 

Il rientro al Porto di Portovenere/località Le Grazie è previsto entro le ore 21.00.

 

 

Prima colazione a bordo prima di qualche tuffo in una delle incontaminate baie lungo il tragitto. La navigazione è lungo la splendida costa che ospita le Cinque Terre, famose in tutto il Mondo e inserite nei Beni del Patrimonio dell’Umanità UNESCO nel 1997.   

 

E’ un piacere per gli occhi scorgerle una ad una da Monterosso, la prima che s’incontra, fino a Vernazza.

Il paesaggio delle Cinque Terre oggi è molto cambiato rispetto al passato. La trasformazione dovuta all’opera dell’uomo che nei secoli ha cercato di renderlo sfruttabile, è evidente soprattutto in collina: una fitta trama di terrazzamenti a fasce, detti "ciàn", interrompono le forti pendenze. Piane sostenute da muretti a secco, su cui sorgono orti, vigne, scalinate, casolari, mulattiere. Una grande opera di ingegneria ambientale!

Grazie alla felice posizione del territorio, soleggiato e riparato dai venti del nord, i "ciàn" sono stati da sempre coltivati soprattutto a vite e a olivo, con la produzione di oli e vini di grande qualità.  

 

La costa delle Cinque Terre è ripida e rocciosa, ricca di baie e insenature. Le spiagge sono dunque poche e limitate, e tutte diverse fra loro.

A Fegina, la parte nuova di Monterosso, c’è la spiaggia più grande, giudicata dalla rivista americana "Forbes" tra le 25 più sexy del mondo. La sabbia è a tratti ghiaiosa e a tratti fine, intervallata da scogli suggestivi, come quello di Mapassu o il Quarto. Anche il borgo storico ha il suo arenile, corredato dal molo a ovest e dallo scoglio del Corone a est.

Corniglia vanta invece la spiaggia più calda e quella più discreta. Vernazza, Riomaggiore e Manarola vantano invece piccoli ma suggestivi arenili. 

 

Dopo il pranzo in barca in rada, la navigazione è una piacevole alternanza tra soste per bagni nel cristallino mare antistante la costa e sbarchi a terra (in accordo con lo skipper, tempo a disposizione permettendo). 

 

In serata, dopo un piacevole snack a bordo, si raggiunge nuovamente la nostra base, Porto Venere, alla quale potremo dedicare il tempo libero rimasto.  

 

Sbarco e cena libera. Pernottamento a bordo in porto. 

 

 

 

 

Dopo la prima colazione su “Dream 1” veleggiamo nel Golfo dei Poeti per raggiungere Palmaria, Tino e Tinetto, isole incluse nel Patrimonio dell’Umanità UNESCO insieme alle CinqueTerre e Porto Venere.  

 

Tra le isole dell’Arcipelago Spezzino Palmaria è la più grande e la più frequentata grazie alla limpidezza delle acque che lambiscono i litorali. Palmaria presenta due versanti completamente diversi l’uno dall’altro: l’orientale, che scende gradatamente a mare coperto da una ricca vegetazione di tipo mediterraneo; l’occidentale, definito da ripide scogliere che raggiungono i 200 metri di altezza.  

 

Più a meridione della Palmaria si trova l’Isola del Tino, riconoscibile per la sua forma triangolare e rocciosa, ricca di una rigogliosa vegetazione formata da pino marittimo, leccio, mirto, lentisco e corbezzolo. Sul lato orientale si trova anche un porticciolo, unico approdo possibile per i visitatori. La sua superficie è di circa tredici ettari, racchiusa in un perimetro di due chilometri. Tra i muretti a secco dell'isola è possibile scorgere il Tarantolino, il più piccolo geco italiano e specie endemica. Nei pressi dell’approdo si trova una zona archeologica con resti dell’epoca romana e rovine del cenobio medievale, testimonianza di antichi insediamenti monastici.  

 

Separata dal Tino da alcuni scogli semisommersi, ritenuti in passato il “trait d’union” naturale delle due realtà, l’Isola del Tinetto rappresenta la sorella più piccola del gruppo insulare di Porto Venere.  

Il pranzo è previsto a bordo. 

 

Anche oggi la giornata è dedicata al mare cristallino, alle baie dalla vegetazione rigogliosa e dalle scogliere imponenti, alla cultura e al relax e... a qualche tuffo! 

 

Il rientro a Porto Venere riprende nel pomeriggio, dove si sbarca in serata e dove, con già un briciolo di malinconia, ci saluteremo. 


 

 

APPROFONDIMENTI DI VIAGGIO

 Sentinelle del Mare: un progetto dell’Università di Bologna per la salvaguardia dell’ambiente marino e la consapevolezza ambientale. L’iniziativa punta al monitoraggio della biodiversità marina coinvolgendo cittadini e turisti: la Liguria è una delle zone balneari in cui i giovani biologi dell’Università raccoglieranno i dati sullo stato di biodiversità del a bordo di Dream 1 in compagnia dei nostri viaggiatori.Escursioni in mare animeranno il programma, coniugando in questo - CONTINUA -

PERCHÈ CON KEL 12

Per contribuire in modo attivo alla salvaguardia del Mediterraneo con il progetto “Sentinelle del Mare”

A guidarti nelle attività c’è un biologo  dell’Università di Bologna che ti insegna a riconoscere la flora e la fauna marina

Per trascorrere una splendida giornata in barca a vela tra sole, relax e bagni. Con pranzo e aperitivo a bordo

GALLERY

Richiedi preventivo








Richiedo una partenza individuale (Obbligatorio per inserire i campi data liberi)

Ho preso visione dell'informativa sulla privacy e presto il consenso a Kel 12 Tour Operator S.r.l. per il trattamento dei miei dati personali."
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per l'invio tramite sms e/o e-mail di comunicazioni informative e promozionali.
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per l’iscrizione al servizio di invio newsletter in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate, nonché del nostro partner ufficiale National Geographic Partners LLC.

 

L'invio del presente modulo non comporta alcun impegno nei confronti di Kel 12 Tour Operator. Al ricevimento della richiesta, i nostri operatori provvederanno a contattarti per fornirti informazioni sulla disponibilita' del viaggio nel periodo prescelto insieme alle modalita' per effettuare l'eventuale prenotazione. I dati raccolti verranno trattati da Kel 12 nel pieno rispetto della legge sulla privacy. Dichiaro di aver letto ed accettato le Condizioni di Vendita e le regole di tutela della Privacy proposte da Kel 12