Logo Kel 12 Cultura del viaggio
  • PUGLIA: GARGANO E DAUNIA

    ITALIA

  • PUGLIA: GARGANO E DAUNIA

    ITALIA

    Viaggi con Esperto

    Durata 8 GIORNI
    Partecipanti MINIMO 10 MASSIMO 16  PARTECIPANTI
    Partenze

      2021

    • Dal 16  aprile  al 23  aprile  
    • Dal 12  luglio  al 19  luglio  
    • Dal 17  settembre  al 24  settembre  

    A PARTIRE DA:  

    1.800€

    RICHIEDI UN PREVENTIVO

    Italia

    PUGLIA: GARGANO E DAUNIA

    Il Gargano: una delle perle italiane dal bel mare, dalla natura rigogliosa e dai paesaggi fotogenici.  Ma non è solo questo. C’è ben altro!

    In questo itinerario abbiamo studiato come paesaggio, mare e natura creino il giusto mix con la storia di queste zone: ripercorreremo il Medioevo partendo dall’animo normanno di Bisceglie, ci innamoreremo della collina dove sorge Ruvo di Puglia, solcheremo il mare alla volta delle Isole Tremiti; nello stesso mare avremo la possibilità di assistere alla pesca sul trabucco: saremo parte integrante di questa esperienza.

    Oltre a ripercorrere la storia medievale, daremo uno sguardo al passato più recente, scoprendo i luoghi simbolo di Padre Pio.

    Le esperienze enogastronomiche che si presenteranno durante i nostri giorni di permanenza coroneranno il perfetto connubio tra paesaggio, storia ed arte di questa regione.

     

     

     

    ITINERARIO

    Arrivo in aeroporto di Bari, incontro con il nostro bus e l’autista e trasferimento a Bisceglie, altro grande centro pugliese. Interessante è il centro storico che conserva intatte le linee medievali normanne. La visita inizia dal castello svevo da cui ci si addentra nel nucleo antico dove è possibile visitare la cattedrale e la chiesa di Sant'Adoeno e terminare con un affaccio sul porto turistico.  Pranzo possibile presso il Frantoio Galantino con visita guidata nell’antico frantoio con le tradizionali macine in granito. Al termine si prosegue per Ruvo di Puglia   cittadina sviluppatasi su una piccola collina, ha origini antiche ed in epoca romana vi passava l'importante Via Appia Traina. Durante il medioevo la città si sviluppa sul colle dotandosi di mura difensive. Oggi sono da visitare il Museo   Jatta che è sito nelle sale dell'omonimo Palazzo in stile neoclassico, e raccoglie pregiati esemplari dei più noti ceramografi e pittori greci e apuli. Si tratta di un patrimonio inestimabile, poco conosciuto in Italia, che accoglie in 4 sale ottocentesche oltre 2000 reperti archeologici dal VI al III secolo a.c., provenienti da varie necropoli della zona.  Dopo il museo si prosegue con la visita del borgo medievale che ha nel duomo una delle chiese romaniche più note di Puglia, edificatoria il XII e XIII secolo presenta una sapiente fusione di elementi nordici di gusto gotico ed il ceppo romanico. Proseguimento per il Gargano, arrivo in serata a Rodi Garganico, sistemazione in hotel centrale tre stelle, cena e pernottamento. * Dopo aver assistito alle fasi di produzione e confezionamento verrà allestita una degustazione di bruschette e prodotti tipici pugliesi. Al termine della visita nell’elegante gazebo in ferro battuto, al centro del verdeggiante agrumeto della Famiglia Galantino, sarà servito il pranzo preparato con pietanze tipiche pugliesi condite con gli oli dell'azienda. Non possibile prenotare il pranzo la domenica.
    Prima colazione in hotel. Escursione alle Isole   Tremiti  con partenza in motonave a uno dei porti del Gargano. Arrivo nell’arcipelago e visita all’abbazia benedettina di Santa Maria a Mare dell’Isola di San Nicola. Di particolare interesse è la chiesa con il mosaico pavimentale ed il crocifisso ligneo di epoca medievale ed il bel polittico ligneo di maestri dalmati.. Pomeriggio escursione facoltativa in barca per il giro dell'arcipelago, durante la quale si visiteranno alcune suggestive grotte marinee ci si fermerà per vedere la statua sommersa di San Pio. Rientro in hotel.Pasti liberi.   
    Prima colazione in hotel. Escursione intera giornata lungo la costa garganica, sosta per la visita al borgo antico di Peschici, situata su una rupe a picco sul mare. Il centro storico si snoda attorno a vicoletti su cui affacciano costruzioni antiche e molte delle quali coperte a cupola (lamie) e tinte di calce bianchissima ed in alcuni angoli troviamo degli scorci di singolare bellezza sulla baia sottostante. Al termine si prosegue ed arrivo ad uno dei trabucchi garganici restaurati in cui sarà   possibile assistere al magico e imponente spettacolo della pesca su un Trabucco - durata circa 1 ora. Durante le battute di pesca  si racconta l'antica storia di questi "giganti della costa". Fra una battuta e l'altra viene offerto un piccolo rinfresco a base di prodotti tipici (pizza rustica, taralli, olive, etc), vino locale. Si prosegue per Vieste e pranzo in ristorante nel centro storico. Pomeriggio da dedicare alla visita della cittadina marinara di Vieste, passeggiata nel pittoresco borgo di origine medievale proteso nel mare ed arroccato su una bianchissima falesia calcarea. Passeggiata all'interno del centro storico ed in particolare nella vecchia zona ebraica lungo la via Giudea.  Rientro in hotel, cena libera e pernottamento.  
    Dopo la colazione rilascio delle camere e attraversando della Foresta Umbra, secolare bosco di alberi d’alto fusto e cuore verde del Parco Nazionale del Gargano. Arrivo in mattinata a Monte Sant’Angelo, nota al mondo cristiano per l’antichissimo santuario di San Michele Arcangelo, meta medievale di pellegrinaggio proveniente da tutta l’Europa. Il santuario è anche uno dei maggiori luoghi di testimonianza dell'antica cultura longobarda in Italia, tanto da essere inserito il 2011 dall'Unesco nell'elenco dei Siti Patrimonio dell'Umanità. Dopo la visita si prosegue con una passeggiata nell'affascinante “Junno”, il più antico quartiere di Monte S. Angelo che nacque e si sviluppò proprio attorno al suo santuario. Pranzo in ristorante. Pomeriggio si prosegue per San Giovanni Rotondo per la visita ai luoghi dove visse ed operò San Pio da Pietrelcina: la Chiesa Antica e la Chiesa Nuova, entrambe dedicate a Santa Maria delle Grazie, la cripta con le reliquie di San Pio, la Cella e il Crocifisso delle Stigmate. Si prosegue poi alla visita della chiesa di San Pio, opera dell’architetto Renzo Piano, e alla nuova tomba di San Pio, che dal 14 aprile 2010 custodiscono lepreziose spoglie del santo. Adornano la nuova cripta dei monumentali mosaici opera di Padre Rupnik. Al termine di prosegue per Lucera, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.   
    Dopo la colazione mattinata da dedicare alla visita di Lucera  e conoscere la città più importante del Tavoliere delle Puglie dall'età romana fino al Settecento. Troviamo infatti importanti testimonianze di età romana come l'anfiteatro ed il castello e del periodo medievale il duomo dell'Assunta e la chiesa di San Francesco. In tarda mattinata si prosegue per Troia* e pranzo tipico. Pomeriggio visita del borgo che coprì un ruolo di prima importanza dal XI e XII secolo, risalgono a quel periodo la monumentale cattedrale dedicata a Santa Maria.  Al termine si prosegue per Ascoli Satriano e visita al Museo Civico e Diocesano, dove in particolare è da ammirare la mostra “Policromie del Sublime”, con i marmi e gli splendidi grifi policromi restituiti qualche anno fa dal Paul Getty Museum, trafugati clandestinamente anni prima nei dintorni del borgo. Rientro in hotel e pernottamento. Cena libera. * Oltre la cattedrale è da visitare il Museo del Tesoro della Cattedrale, in cui si conservano i preziosi Exultet, codici miniati in pergamena del XI e XII secolo - ma direi di non metterlo in programma data la difficoltà di accesso, magari poi possiamo vedere e potrebbe essere qualcosa in più - ingresso in ogni caso Euro 5,00 a persona. 
    Dopo la colazione escursione ad Orsara di Puglia dove visiteremo il complesso abbaziale sorto attorno alla Grotta di San Michele e composto dalla chiesa dell'Annunziata e il nuovo museo lapideo. Al termine passeggiata nel borgo medievale. Proseguimento per Bovino e possibilità di pranzo in ristorante.  Pomeriggio visita della cittadina ai confini tra Puglia e Campania che in passato ebbe un ruolo strategico nei collegamenti tra Adriatico e Tirreno. Fa parte dei club dei “Borghi più belli d'Italia” e dal 2013 è Bandiera Arancione. Imperdibile è una passeggiata nei vicoli tortuosi e stretti del centro storico e durante il percorso si visiteranno la cattedrale dell'Assunta risalente al XI e XII Secolo, l’antica chiesa di San Pietro ed il castello ducale. Al termine della visita rientro in hotel per la cena (libera) e per il pernottamento.   
    Dopo la colazione rilascio delle camere e trasferimento verso Manfredonia con una sosta lungo la strada per ammirare la chiesa romanica di San Leonardo di Siponto ed quello che rimane di una delle maggiori abbazie medievali della zona; proseguimento ed arrivo al Parco Archeologico di Santa Maria di Siponto, dove visiteremo la chiesa medievale di Santa Maria e l'antica basilica paleocristiana. Quest'ultima ha subito un nuovo intervento sperimentale consistente in una struttura in rete metallica leggera e trasparente che ridisegna i volumi originari dell’antica basilica. Arrivo a Manfredonia per il pranzo e visita al castello. Proseguimento lungo la costa attraversando l'area umida della Daunia Risi e delle Saline, con possibilità d’intravedere la colonia di fenicotteri. Si giunge a Barletta dove avremo la possibilità di visitare la città della “Disfida”. Numerosi sono i monumenti, in particolare la Cattedrale di Santa Maria Maggiore costruita con un’alternanza di stili che vanno dal romanico al gotico ed il Castello svevo-aragonese. Con una breve passeggiata nel centro storico si può visitare anche la chiesa medievale del Santo Sepolcro nei pressi della quale si erge maestoso il cosiddetto “Colosso di Barletta”, statua bronzea di età tardo antica. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
    Dopo la colazione rilascio delle camere e trasferimento a Molfetta: il centro storico a forma ellittica è una penisola protesa nel mare; tale centro storico da qualche anno è interessato da un profondo intervento di rinnovamento che a breve ci restituirà uno dei più bei centri storici pugliesi. Oggi da visitare c’è il Duomo Vecchio di San Corrado, chiesa romanica che presenta uno schema costruttivo tipicamente pugliese. Le "tre cupole in asse sulla navata centrale" rappresentano la versione più monumentale di questo schema; affascinante è la posizione del Duomo proprio a ridosso del mare.  Al termine si prosegue per Bitonto; la visita inizia da Porta Baresanada da cui ci si inoltra nel centro storico e si giunge al Palazzo Sylos Calò, elegante edificio tardo rinascimentale, oggi sede della Galleria Nazionale della Puglia che accoglie la collezione “Girolamo e Rosaria De Vanna” (ingresso gratuito). Proseguendo nel centro storico si giunge alla cattedrale di San Valentino costruita tra il XII e XIII secolo. Rappresenta il più alto esempio di Cattedrale in stile Romanico Pugliese. Le attrattive principali della Cattedrale sono la facciata con la ricca decorazione, lo straordinario ambone firmato da Nicolaus Magister al suo interno e, sotto il pavimento delle navate, l'impianto della basilica paleocristiana oggi visitabile. Trasferimento in aeroporto e fine servizi.  

    Perchè con Kel12?

    • Ad accompagnare il gruppo c’è un Esperto Kel 12
    • Esperienza di pesca su un trabucco
    • Escursione in giornata alle Isole Tremiti

    I nostri esperti

    Esperto Kel 12

    Dal 16  aprile  2021 al 23  aprile  2021

    Dal 17  settembre  2021 al 24  settembre  2021

    FABRIZIO CRUSCO

    Dal 12  luglio  2021 al 19  luglio  2021

    Approfondimenti di viaggio

    L’itinerario prevede spostamenti a piedi e passeggiate che non richiedono particolare allenamento, ma occorre tener presente la particolare morfologia del territorio. Suggeriamo di scegliere un volo che permetta di arrivare a Bari entro le ore 10.00. Al rientro a Bari l’8° giorno è preferibile prenotare un volo che parta dopo le ore 18.00 Gli hotel menzionati potrebbero variare pur mantenendo lo stesso standard di servizi. alcune cene sono libere per permettere a tutti [...]