TADRART ACACUS MERIDIONALE: DA ALIDEMMA A DJANET

ALGERIA

  • TADRART ACACUS MERIDIONALE: DA ALIDEMMA A DJANET

    ALGERIA

    Dune - Viaggi Spedizione
    Durata 10 giorni
    Partecipanti minimo 7 massimo 11  partecipanti
    Partenze
      2024
    • Dal 4  ottobre  al 13  ottobre  
      Iscrizioni aperte
    • Dal 1  novembre  al 10  novembre  
      Iscrizioni aperte
    • Dal 6  dicembre  al 15  dicembre  
      Iscrizioni aperte
    • Dal 27  dicembre  al 5  gennaio  
      Garantita
    • 2025
    • Dal 31  gennaio  al 9  febbraio  
      Iscrizioni aperte
    • Dal 21  febbraio  al 2  marzo  
      Iscrizioni aperte
    • Dal 21  marzo  al 30  marzo  
      Iscrizioni aperte
    • Dal 18  aprile  al 27  aprile  
      Iscrizioni aperte
    • Dal 25  aprile  al 4  maggio  
      Iscrizioni aperte
    • Dal 10  ottobre  al 19  ottobre  
      Coming soon
    • Dal 31  ottobre  al 9  novembre  
      Coming soon
    • Dal 5  dicembre  al 14  dicembre  
      Coming soon
    • Dal 26  dicembre  al 4  gennaio  
      Coming soon

    A PARTIRE DA:  

    2.600€

    Algeria

    TADRART ACACUS MERIDIONALE: DA ALIDEMMA A DJANET

    Tour inconsueto, affascinante ed avventuroso che ci condurrà verso le propaggini meridionali del Tadrart Acacus, da Alidemma, tra corridoi di guglie che emergono dalla sabbia dorata agli imponenti torrioni del Mankhor e poi ancora, un alternarsi di uadi ed erg, grandi anfiteatri di dune dorate che appaiono all’improvviso fino a giungere alle terrazze fluviali della regione del Berjen.   Ascolta ora la puntata di "Frammenti di Viaggio", il podcast di Kel 12, dedicata all'Algeria

    Itinerario di viaggio

    Partenza dall’Italia per Algeri con volo di linea. All’arrivo, nel pomeriggio, prima di riprendere in serata il volo per Djanet, si effettuerà una vista guidata della città di Algeri. Il breve tour consentirà al viaggiatore di avere una panoramica della città.Algeri, “la blanche”, si presenta come una vastissima distesa di palazzi e case in calce bianca e si sviluppa su una serie di colline che si tuffano nel mare; il porto, l’architettura coloniale, le ripide stradine, le grandi scalinate e i vicoli della città vecchia creano un’atmosfera del tutto particolare: profondamente mediterranea ed intensamente araba. Cena libera in un locale “popolare” algerino. Rientro in aeroporto in tarda serata e volo per Djanet. All’arrivo trasferimento e sistemazione in semplice struttura locale, pernottamento. 
    Djanet, "la perla del Tassili", una grande oasi di montagna di circa 20.000 abitanti. La parte antica del villaggio, abbarbicata sulla montagna, è formata da abitazioni di fango e pietra. Dalla parte alta dell’oasi si possono ammirare il grande palmeto e gli orti sottostanti. Nel piccolo museo si trovano interessanti pezzi archeologici delle varie epoche preistoriche e oggetti della tradizione tuareg. Il suk è il cuore pulsante dell’oasi.Partiremo con veicoli fuoristrada, verso l’estremo sud-est algerino. Si costeggia la falesia del Tassili fino a giungere ad Alidemma: una distesa infinita di faraglioni rocciosi che emergono dalla sabbia dorata, un paesaggio incantato di rara emozione. Le guglie arenariche raffigurano strade di antiche città abbandonate, castelli imponenti e misteriosi, in un gioco di luci ed ombre che al tramonto trasportano il viaggiatore in un mondo magico. Attraverseremo l’ultimo tratto del Tassili e percorrendo vari uadi sino a giungere nella zona di Mankhor dove visiteremo una bella grotta con dipinti del periodo pastorale. Poi proseguendo, il paesaggio si apre su una vista spettacolare a 360 gradi: torrioni di rocce arenariche, uadi, distese all’infinito di sabbia e roccia. Lasceremo la zona di Mohamed El Kehir per seguire in parte un’antica pista carovaniera che collegava Djanet alla Libia in direzione di In Ezzane.  La spedizione continua e percorrendo l’ued Tin Rada, si giunge nella zona di Aman Samernin che significa “acqua fredda”, ricca di arte preistorica. Il paesaggio si snoda tra dune dorate e rocce. Si può ammirare una bellissima pittura dell’epoca pastorale “lavacca a spirali”. Un’attraversata avventurosa tra le dune ci conduce a Tibenkar dove lo sguardo si perde tra gli erg di dune fino al Messak Mellet.”Le sorelle”, due rilievi identici che spuntano in lontananza dalla sabbia ci indicano che ci troviamo nella zona di Tiknewen. Il viaggio prosegue nella zona del Berjen, con la visita a Uan Tabarakat. Percorrendo il verde ued Tabaraket, troveremo i siti con pitture raffiguranti un carro dei garamanti e una grande parete con incisioni le cui forme fanno pensare a grandi rane bianche. In un susseguirsi di piante e arbusti di vario tipo, si giunge all’ued Udad. Una traversata mozzafiato di alte dune ci condurrà attraverso paesaggi completamente differenti dove i colori, le forme, le ombre delle dune e di imponenti torrioni arenarci offrono al viaggiatore uno dei più bei spettacoli di tutto il Sahara: Mulenagha.L’atmosfera magica di Mulenagha, dove, di nuovo sorprendenti e inaspettate, sono le forme delle grandi rocce arenariche: bastioni, figure umane e cattedrali si susseguono in un emozionante gioco. Continuando verso nord giungeremo nella zona di Bohedienne, dove si visitano un interessante sito del periodo bovidiano, con eleganti bassorilievi raffiguranti buoi e una grotta con pitture raffiguranti cacciatori con abiti particolari. Si prosegue attraversando corridoi dalle nere pareti arenariche visitando altri siti di arte rupestre. La sabbia diventa sempre più scura, fino all’esplosione del rosso delle grandi dune di Tin Merzuga, dove giungeremo in serata per goderci un tramonto indimenticabile.Al risveglio ci troviamo immersi nel grandioso paesaggio di dune rosse dune di Tin Merzuga.  All’orizzonte catene rocciose. Da qui, attraversando l’ued Bohedienne, visiteremo altri siti di pitture. Il paesaggio, bellissimo, offre strane figure rocciose, archi naturali e pinnacoli. Ci si addentra poi nell’ued In Djeran una spettacolare galleria di arte naturale e arte neolitica, dove si possono ammirare alcune tra le più belle incisioni e pitture del periodo neolitico del Sahara. All’uscita dal ued In Djeran si giunge presso un’ampia zona dove compaiono morbide dune gialle sfumate da una sabbia nera. 
    Partenza in direzione nord-ovest. Durante la traversata del Tassili n’Ajjer si giunge a Tin Eresou dove, presso una grotta, si possono ammirare interessantissimi dipinti raffiguranti eleganti uomini e donne che vestono abiti decorati.Si prosegue poi verso l’oued Teini, ricco di cespugli di  piante profumate, da cui si può ammirare il profilo della falesia del Tassili. Riprendendo la pista per Djanet, si giunge a Terarart dove, alla base di un faraglione roccioso, si può ammirare una delle più belle incisioni rupestri del neolitico: "la vacca che piange", bassorilievo finemente lavorato. Nel pomeriggio rientro a Djanet; qualche stanza in albergo sarà messa a disposizione per una doccia ristoratrice, cena in ristorante quindi trasferimento in aeroporto per l’imbarco sul volo notturno per Algeri.
    Arrivo ad Algeri e proseguimento per l’Italia. Per ragioni tecnico-operative l'itinerario potrà essere invertito o modificato dalla guida e/o accompagnatore sul posto se ritenuto necessario e nell’interesse del gruppo.Anche gli operativi aerei possono cambiare. In caso di variazioni potrebbe rendersi necessario un pernottamento in arrivo ad Algeri o due pernottamenti, uno in arrivo e uno in partenzaIL SAHARA, UNA PALESTRA PER IL CORPO E PER LA MENTE    

    Perché con noi

    • siamo stati i primi in Italia a proporre spedizioni sahariane in Algeria
    • viaggiamo tra queste sabbie da oltre 40 anni
    • partenze esclusive con dei nostri Esperti Capi spedizione sahariani e staff locale Tuareg
    • tutto il materiale da campo è ad uso esclusivo dei nostri gruppi.
    • l’itinerario è effettuato con veicoli 4X4 dove prendono posto 3 viaggiatori + autista

    I nostri esperti

    MARINO KELLER BARD

    Dal 4  ottobre  2024 al 13  ottobre  2024

    Dal 21  febbraio  2025 al 2  marzo  2025

    DA ASSEGNARE

    Dal 1  novembre  2024 al 10  novembre  2024

    Dal 25  aprile  2025 al 4  maggio  2025

    Dal 10  ottobre  2025 al 19  ottobre  2025

    GIANNA DJABA

    Dal 6  dicembre  2024 al 15  dicembre  2024

    Dal 5  dicembre  2025 al 14  dicembre  2025

    GIOVANNI DARDANELLI

    Dal 27  dicembre  2024 al 5  gennaio  2025

    GABRIELE FIORESE

    Dal 31  gennaio  2025 al 9  febbraio  2025

    Dal 18  aprile  2025 al 27  aprile  2025

    Dal 31  ottobre  2025 al 9  novembre  2025

    Dal 26  dicembre  2025 al 4  gennaio  2026

    CATERINA BORGATO

    Dal 21  marzo  2025 al 30  marzo  2025

    Approfondimenti di viaggio

     VOLIPer questo itinerario abbiamo selezionato Air Algérie con partenza da Milano Malpensa, in modo da avere un unico biglietto comprensivo delle tratte interne algerine. I viaggiatori in partenza da Roma possono valutare, senza alcun supplemento, i voli Roma-Algeri-Roma operati da ITA Airways. Tutti i servizi extra legati all’orario d’arrivo differente da quello del gruppo da Milano (transfer in città, eventuale early check-in, ecc) comportano un supplemento che verrà quantificato [...]