Elena Sabella

Elena Sabella

Elena si laurea in Traduzione e Interpretariato presso la SSLMIT di Trieste, prima di lavorare in diversi paesi, usando le lingue (ne parla fluentemente cinque) come veicolo per esplorare nuovi orizzonti. Nel 2016, dopo un viaggio rivelatore in Costa Rica, parte con un biglietto di sola andata per il Perù; ne nasce un viaggio di tre anni e mezzo in esplorazione dei territori più o meno ospitali del Sudamerica: Perù, Cile, Bolivia, Paraguay, Brasile, Argentina. Un viaggio lento e in solitaria, in autostop, con mezzi locali, bus e navi mercantili, attraverso la spina dorsale di quella Mayúscula América scoperta tra le pagine del diario del Che, da spiagge paradisiache a luoghi quasi inabitati, come il Chaco paraguaiano. Un viaggio che l'ha portata a interagire con le popolazioni locali, grazie alle quali oggi può vantare un punto di vista unico e straordinario. Nel 2019 inizia ad accompagnare gruppi in America Latina, trasformando la sua più grande passione in lavoro trasmettendo il suo amore per l'incontro, la comunione con le popolazioni locali e con la natura, valori che sono alla base di ogni suo viaggio volto alla scoperta del mondo e, di riflesso, di sè stessa.
Quando non viaggia per lavoro esplora nuove mete (l’ultimo obiettivo è l’Asia), preferendo il viaggio lento e il camminare lontano dai sentieri battuti, o per dedicarsi a progetti di tutela ambientale e animale.
Appassionata di lingue straniere, di scrittura, di montagna e di attivismo, ha sempre lo zaino pronto per la prossima avventura.